Sperimentazioni Video

Sono un medico specialista in psicologia clinica, psicoterapeuta. Lavoro come ricercatore confermato presso l'Università degli Studi di Milano e come dirigente medico di I livello presso l'Istituto dei Tumori di Milano.

Ambiti professionali di ricerca e attività clinica
Studio l'adattamento psichico alle malattie organiche, in particolare in oncologia pediatrica, settore in cui svolgo da anni attività di psichiatria di liaison e psicologia clinica di collegamento.
Mi dedico inoltre al problema della prevenzione della violenza in generale e in particolare dell'abuso di armi da fuoco (vedi anche il sito www.ricercawar.com).
Nel mio sito troverete documenti e video di libero accesso, in particolare nelle sezioni Documentazione e Le videoguide.

In queste pagine sono presentate le principali attività di ricerca, condotte con alcuni collaboratori e colleghi, oltre al repertorio completo delle pubblicazioni.

Altri interessi
Mi interesso di poesia del Novecento, tecnologie e videomaking. La mia produzione di video è visibile su Youtube. Parte dei video in HD sono disponibili anche su Vimeo.
Mi occupo di tecnologie per la sicurezza e lockpicking (vedi link). Raccolgo e studio i meccanismi di serrature e casseforti, in particolare quelle a combinazione meccanica.
Da qualche tempo mi interesso di storia e tecnica dell'illusionismo, per gli spunti che questa disciplina offre allo studio dei meccanismi psicologici cognitivi e della percezione.
Sono stato autore di numerosi lavori su temi di storia e tecnica militare (in particolare studiando le difese costiere italiane del XX secolo) di cui riporto qui un elenco.
Alcuni video che ho realizzato su temi di storia militare sono visibili nella sezione Storia militare.

Una collezione di mie fotografie è disponibile su Flickr.

Carlo Alfredo Clerici è nato a Genova il 25 agosto 1969.
Dipartimento di Oncologia ed Emato-Oncologia, Università degli Studi di Milano, c/o Pediatria Fondazione IRCCS Istituto dei Tumori, Via Venezian 1, 20133 Milano (MI).
E-mail: carlo.clerici@unimi.it

Studi e formazione
- 1987: Maturità classica presso il Liceo Ginnasio Statale Tito Livio di Milano.
- 1994: Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano (110/110 e lode) con una tesi sull’assistenza psicologica alle famiglie dei donatori di organi (video). Esame di Stato e conseguente iscrizione all’Ordine dei Medici di Milano.
- 1995: Servizio militare con il grado di sottotenente medico di complemento presso la Regione Carabinieri Lombardia. Congedo "senza demerito".
- 1999: Specializzazione in Psicologia Clinica presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi sul supporto psicologico a bambini e adolescenti affetti da neoplasia ed alle loro famiglie. Iscrizione all’elenco degli psicoterapeuti dell’Ordine dei Medici di Milano.
- 2004: Master Universitario di I livello in Patologie e problemi alcol correlati, presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Firenze.

Attività professionale
- Dal settembre 2006 è ricercatore universitario per il settore scientifico-disciplinare M-PSI/01 – Psicologia generale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano (bandito con decreto rettorale n. 2620 del 24.3.2005). E' ricercatore confermato dal luglio 2010.

- Dal novembre 1997, con contratto di collaborazione professionale e successivamente all'entrata in ruolo come ricercatore, su convenzione, ha svolto assistenza psicologica medica e psicoterapica dei pazienti e dei loro familiari presso la Struttura Complessa di Pediatria dell’Istituto Nazionale per la Cura dei Tumori di Milano (già direttore d.ssa Franca Fossati Bellani, attualmente dir. f.f. d.ssa Maura Massimino). Svolge dal febbraio 2012 attività assistenziale di psiconcologia pediatrica come dirigente medico di I livello presso la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori di Milano.

- Dal gennaio 2001 al marzo 2004 è stato specialista convenzionato con il Servizio di Psicologia Medica della Regione Carabinieri Lombardia di Milano. Dal settembre 2004 al dicembre 2004, e dal marzo 2005 al dicembre 2005, è stato specialista convenzionato con il 3° Battaglione Carabinieri Lombardia.

- Ha svolto dal gennaio 1996 come borsista, e dal maggio 2001 al giugno 2002 con contratto di collaborazione professionale, attività clinica presso il Servizio di Psicologia Medica del Nord Italia Transplant (diretto dal dott. Alberto Maria Comazzi) nel Centro Trasfusionale e di Immunologia dei Trapianti dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano (diretto prima dal prof. Girolamo Sirchia e poi dal prof. Mario Scalamogna).

Attività didattica
Dall’anno accademico 1999 – 2000 è stato tutor presso la Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica dell’Università di Milano (direttore prof. Marcello Cesa Bianchi e poi Marco Poli). Negli anni accademici 1999 - 2000 e 2000 - 2001 è stato collaboratore alla didattica per i seminari del corso “Comunicazione e relazione in medicina” per il secondo anno e quarto anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia della facoltà di Milano (prof. Poli, Prato Previde e Ravaccia).
Nell’anno accademico 2001 – 2002 è docente a contratto del corso integrativo (20 ore) dell’insegnamento ufficiale di “Comunicazione e relazione in medicina” presso il corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Statale di Milano.
Negli anni accademici 2002 - 2003, 2003 – 2004, 2004 – 2005, 2005 – 2006 e 2006 – 2007 è stato docente a contratto del corso di “Psicologia della salute” presso il corso di laurea in Psicologia dell’Università degli Studi di Milano - Bicocca.
Nell’anno accademico 2003 – 2004 è stato professore a contratto del corso di “Comunicazione e relazione in medicina” per il Settore Scientifico Disciplinare M-PSI/01 presso il corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Statale di Milano.
Nell’anno accademico 2005 – 2006 è stato professore a contratto del corso di “Comunicazione e relazione in medicina” per il Settore Scientifico Disciplinare M-PSI/01 presso il corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Statale di Milano e professore a contratto del corso di comunicazione e relazione in medicina integrativo all’insegnamento ufficiale.
Nell’anno 2007 – 2008 è docente di Comunicazione e Relazione in Medicina presso l’Ospedale San Giuseppe (professore aggregato).
Nell’anno 2007 – 2008 è affidatario del corso di criminologia presso la scuola di specializzazione in Psicologia Clinica dell’Università Statale di Milano.
Dall'anno 2007 – 2008 è stato docente del corso di Comunicazione e Relazione in Medicina presso l’Ospedale San Giuseppe (incarico attribuito dall'aa accademico 2008-9 in qualità di professore aggregato).
Nell'aa 2011-2 è stato docente anche di:
Psicologia generale nel corso integrato di Scienze per cliniche biomediche e umane per il corso di laurea in Fisioterapia.
Psicologia generale nel corso integrato di Bioetiche e scienze psicologiche relazionali per il corso di laurea in Tecniche di Radiologia Medica e Radioterapia.

E' membro del collegio docenti del dottorato "Scienze della nutrizione".

E’ stato docente in vari corsi di formazione e relatore a conferenze.

Pubblicazioni
E’ autore di numerose pubblicazioni su riviste scientifiche italiane e internazionali.
Con Laura Veneroni, Gaia Cavallotti e Alessandro Trapuzzano lavora alla realizzazione di una serie di video informativi su temi di psicologia clinica denominata "Videoguide", destinate alla fruizione via internet da parte del pubblico generale:

Attività scientifiche
E’ referee delle riviste Tumori, Ricerche di psicologia, Psichiatria e Psicoterapia.
E’ socio della Società Italiana di Psico-Oncologia, dell’Associazione Italiana Psicologia Sezione Clinico-Dinamica e dell’Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica.
E’ autore del sito internet www.ricercawar.com dedicato alla prevenzione del rischio di abuso di armi da fuoco legali attraverso il quale è in corso, in collaborazione con l’Ordine dei Medici di Milano, una ricerca sulle prassi e le problematiche dei clinici nella valutazione dell’idoneità psichica alle licenze in materia di armi.

Finanziamenti per progetti di ricerca
2007 FIRST. Benessere psicologico e qualità della vita: uno studio sul ruolo dell’animale da compagnia.
2008 PUR. Prevenzione di azioni violente con armi da fuoco legali. Indagine sulla formazione e sulle esperienze cliniche di medici di medicina generale, psichiatri e psicoterapeuti.
E’ stato responsabile scientifico di una consulenza concernente lo studio e il trattamento delle problematiche psicologiche d’interesse medico dei pazienti ricoverati presso la S.C. Pediatria della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e delle loro famiglie.

Carlo Alfredo Clerici
Place and date of birth: Genova, Italy, 25 August 1969
Work address: Dipartimento di Oncologia ed Emato-Oncologia, Università degli Studi di Milano, ℅ Pediatria Fondazione IRCCS Istituto dei Tumori, Via Venezian 1, 20133 Milano (MI). E-mail: carlo.clerici@unimi.it

FORMAL EDUCATION
- Grammar school diploma (classics) in 1987 awarded at the Liceo Ginnasio Statale Tito Livio, Milan
- Graduated in Medicine and Surgery from the University of Milan in 1994, awarded 110/110 and a distinction, with a dissertation on “The families of organ donors; problems relating to consent to organ donation and bereavement”; during his university studies he was a trainee at the 2nd Psychiatric Clinic of the University of Milan
- Qualified to practise as a physician and registered with the Professional Association of Physicians of the Province of Milan in 1994
- Military service in 1995 as second lieutenant in the Health Service of the Regione Carabinieri Lombardia in Milan, also with managerial responsibilities
- Graduated from the specialization school in Clinical Psychology1 at the Faculty of Medicine and Surgery of the University of Milan in 1999, with a dissertation on “Medical psychological support for children and adolescents with neoplastic disease and their families. Experience gained at the Pediatric Oncology Department of the Istituto Nazionale Tumori in Milan.”
- Registered as a psychotherapist with the Professional Association of Physicians of the Province of Milan since 1999
- Graduated from the two-year Masters course on Alcohol-related diseases and problems at the Faculty of Medicine and Surgery in Florence in 2004, with a dissertation on “Attention deficit/hyperactivity disorder as a risk factor for alcoholism”

PROFESSIONAL ACTIVITY
- University researcher in General psychology at the Faculty of Medicine and Surgery of the University of Milan since September 2006.
- Under contract to the Pediatric Oncology Department of the Istituto Nazionale Tumori in Milan since November 1997, providing medical psychological and psychotherapeutic support for patients and their families.
- Consultant on the study and treatment of psychological problems of medical interest in patients hospitalized at the Pediatric Oncology Department of the Istituto Nazionale Tumori in Milan and their families since November 1997.
- Specialist under contract to the Medical Psychology Service of the Regione Carabinieri Lombardia in Milan from January 2001 to December 2002, and from June 2003 to March 2004, and under contract to the 3° Battaglione Carabinieri Lombardia from September to December 2004, and from March to December 2005.
- Clinical activity at the Medical Psychological Service of Nord Italia Transplant, at the Centro Trasfusionale e di Immunologia dei Trapianti of the Ospedale Maggiore Policlinico in Milan, first on a grant (as of 1996), and later under a professional contract (2001-2002)
- Cooperated on a study conducted in 1997 by the Italian Ministry of Public Health on “Psychological issues in subjects on the waiting list and after organ translantation: assessment of quality of life and psychological support measures”
- Participation in a work group on “Education programs” organized in 1998-99 by Nord Italia Transplant.
- Cooperation on the “Ostomy 2000” project in 1999, funded by the Regione Lombardia, to study quality of life in patients with enteral stomas.

TEACHING ACTIVITIES
University teaching
- tutor at the school of specialization in Clinical psychology at the University of Milan
- cooperated on a teaching program involving seminars on “Communication and relationships in medicine” in the academic years 1999-2000 and 2000-1
- lecturer under contract on a supplementary course on “Communication and relationships in medicine” as part of the degree course in Medicine and Surgery at the State University of Milan in the academic year 2001-2
- lecturer under contract on the “Psychology of health” as part of the degree course in Psychology at the University of Milan-Bicocca in the academic years 2002-3, 2003-4, 2004-5, 2005-6 and 2006-7
- tutor for the course on “Psychology of health” as part of the Nettuno remote learning course run by the University of Milan-Bicocca in the academic year 2004-5
- professor under contract for the course on “Communication and relationships in medicine” as part of the degree course in Medicine and Surgery at the State University in Milan, and professor under contract for the supplementary course on “Communication and relationships in medicine” in the academic year 2005-6
- lecturer on “Communication and relationships in medicine” as part of the degree course in Medicine and Surgery run by the State University in Milan at the Ospedale San Giuseppe (aggregate professor) in the academic year 2007-8
- appointed to hold an optional course on “Psychological assessment and support for patients” (2008 and 2009) at the Istituto di Psicologia in Via Pini 1 as part of the degree course in Medicine and Surgery.

Questa è una pagina utilissima. Contiene link utili alle ricerche storiche e un sistema Osint (Open Source Intelligence) per la ricerca di informazioni di attualità.

Madre di tutti i link
https://osintframework.com/

Risorse online per ricerche storiche:
-Collezione immagini storiche di circo e magia
http://www.bne.es/es/AreaPrensa/noticias2019/0411-nueva-coleccion-digita...
-Collezioni digitalizzate biblioteche italiane
http://www.internetculturale.it/opencms/opencms/it/
-Emeroteca francese (Gallica)
http://gallica.bnf.fr/accueil/?mode=desktop
-Emeroteche spagnole:
Hemeroteca Nacional
http://hemerotecadigital.bne.es/index.vm
-Biblioteca Virtual de Prensa Histórica
http://prensahistorica.mcu.es/es/consulta/busqueda.cmd
-Periodici catalani antichi
http://www.bnc.cat/digital/arca/
-Periodici italiani biblioteca di Roma (tra cui Il Messaggero)
http://digitale.bnc.roma.sbn.it/tecadigitale/giornali
-Periodici digitalizzati biblioteca di Pisa
https://filosofiastoria.wordpress.com/2008/07/04/periodici-digitalizzati...
-Periodici digitalizzati biblioteca di Urbino
sba.uniurb.it:8080/Biblioteca%20Centrale%20Umanistica/risorse-elettroniche-1/Cataloghi%20Periodici%20virtuali
-Biasa (Periodici Italiani Digitalizzati)
http://periodici.librari.beniculturali.it
-Periodici digitalizzati Biblioteca Braidense (molti giornali lombardi e non solo)
http://emeroteca.braidense.it/indice_testate.php
-Biblioteca di Perugia
http://augustaem.comune.perugia.it/indice.aspx?ord=Anno_pubblicazione%20...
-Periodici toscani
http://www.regione.toscana.it/-/consultare-periodici-e-quotidiani-storic...
-Biblioteca digitale Austria
http://anno.onb.ac.at/
-Biblioteca digitale Germania
http://zefys.staatsbibliothek-berlin.de/list/
-Archivi di teatro di Napoli
http://cir.campania.beniculturali.it/archividiteatronapoli/atn/bibliotec...
-Eco artistico
http://hemerotecadigital.bne.es/results.vm?q=parent%3A0003431410&s=0&lan...
-Cafè Chantant
http://teca.bncf.firenze.sbn.it/ImageViewer/servlet/ImageViewer?idr=BNCF...
-Rivista cilena Sucesos
http://www.memoriachilena.cl/602/w3-article-100809.html#documentos
-Napoli-Eden: rivista artistica, letteraria, teatrale, illustrata
http://teca.bncf.firenze.sbn.it/ImageViewer/servlet/ImageViewer?idr=BNCF...
-La Mascotte
http://teca.bncf.firenze.sbn.it/ImageViewer/servlet/ImageViewer?idr=BNCF...
-Quotidiano Il Lavoro:
http://bibliotecadigitale.regione.liguria.it/opacbdl/opac/bdl/collezioni...
-Periodici Belgio
http://digitheque.ulb.ac.be/fr/digitheque-revues-litteraires-belges/peri...
-Altri giornali Belgio
http://belgica.kbr.be/fr/coll/jour/jour_fr.html
-Giornali di Tolone
http://www.archives.var.fr/arkotheque/consult_fonds/fonds_seriel_resu_re...
-Riviste francesi di cinema (utili per Pathe ecc)
http://www.cineressources.net/recherche_t.php
-Teatro Alhambra a Alessandria d’Egitto
http://www.bibalex.org/alexcinema/industry/Cinemas.html
-Raccolta di riviste teatrali da esplorare
http://cirpem.lacasadellamusica.it/cirpem-2.htm
-Raccolte di giornali sul cinema muto
https://thebioscope.net/journals/
-Rivista Bianco & Nero
http://www.fondazionecsc.it/bib_biblio_digitale_detail.jsp?area=29&ID_LI...

OPEN SOURCE INTELLIGENCE (OSINT)
In collaborazione con Francesco Capelletto

I link a queste banche dati consentono una raccolta di informazioni da fonti pubbliche:

1) Motori di ricerca
- Pipl per informazioni su persone
- Google
- Macchina del tempo
- Web sommerso

Google Scholar


2) Ordini professionali ed elenchi di categoria
- Avvocati: Consiglio Nazionale Forense
- Albo biologi
- Consiglio Nazionale Ordini dei Giornalisti
- Ordine Giornalisti di Milano
- Medici e odontoiatri (informazioni su tutti i medici italiani
- Psicologi; dal sito del Consiglio Nazionale dell'ordine degli Psicologi
- Ordine degli Psicologi della Lombardia
- Notai: Consiglio nazionale del notariato
- Ragionieri: Consiglio Nazionale dei Ragionieri Commercialisti ed Economisti d'impresa
- Pubblica amministrazione
- Parlamentari
- Senatori
- Docenti universitari
- Unimi

3) Indirizzi postali e numeri di telefono in Italia:
- Pronto
- Paginebianche
- Distribuzione geografica dei cognomi
- Pagine gialle
- CAP - Poste Italiane
- Viamichelin

4) Immagini satellitari e webcam
- Live Search Maps
- Google Maps
- Earthcam

5) Indirizzi esteri
- Infobel World - Telephone Directories
- WhoWhere per indirizzi negli USA
- U.S.A.
- Anywho elenchi internazionali

6) Informazioni cittadini U.S.A.
- Computrace
- Fast-Track

7) Codici fiscali / partite IVA / conti correnti
- Codici fiscali
- Recupera intestatario codice fiscale
- Trova banca, agenzia e indirizzo codificati nell'IBAN
- Trova intestatario conto da Abi e Cab

8) Attività commerciali
- Guida Monaci
- Icitta
- Infoimprese
- Visure camerali
- Marchi e società U.S.A.

9) Autoveicoli
- ACI

10) Beni immobili
- Catasto

11) Siti web personali o aziendali
- Ripe
- Netsol
- Elfqrin
- Linkedin US security and exchange commission
- SecurityGov
- Nic
Localizzazione IP
- Rintraccia IP
- Localizza IP

12) Pubblicazioni
- Istituto Centrale Catalogo Unico
- Biblioteche internazionali
- Altre biblioteche internazionali
- Medline

13) Gruppi internet
- Gruppi Google

14) Archivi giornalistici
- Corriere della Sera
- La Repubblica
- La Stampa
- Il Giorno, Il Resto del Carlino, La Nazione

15) Tools e utility
- Analisi keywords
- Ricerca inversa foto
- Accorcia un URL
- Genera word clouds
- Ritrova fotocamere rubate tramite codice Exif

LINKS IN EVIDENZA:

- Gruppo di Studio sulla Spiritualità nella Cura
- il Progetto Giovani della Pediatria Oncologica della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano
- Laura Veneroni
- Associazione Bianca Garavaglia
- Armando Cecatiello
- Sito www.ricercawar.com sulla prevenzione dell'abuso di armi da fuoco legali
- Società Italiana di Psicologia Clinica Medica

Psicologia generale, psicologia clinica e psicopatologia
- CEPEI - Centro di Psicologia Evolutiva Intersoggettiva
- SPI - Società Psicoanalitica Italiana
- Centro Milanese di Psicoanalisi Cesare Musatti

Enti e Università
- AIP - Associazione Italiana Psicologia - Sezione Clinica

Editoria
- Il Mulino

Biblioteche
- Biblioteca di Storia della Medicina, Parigi
- Istituto Centrale Catalogo Unico
- Altre biblioteche internazionali
- Medline
- Historiadelamedicina
- Center for Communication and Medicine

Sicurezza
- Studio tecnico Claudio Ballicu
- Mattew Blaze
- Sito di Edoardo Mori su Diritto, Storia e Tecnica delle Armi
- Security.org
- Toool.nl
- The Italian Lockpickers Club

Illusionismo
- La Biblioteca Magica del Popolo di Mariano Tomatis
- Findacadabra

Risorse per video didattici
Academic Film Archive http://www.afana.org/
British Univeristies Film & Video Council http://bufvc.ac.uk/
Cinemafrica http://www.cinemafrica.org/
Fototeca Storia nazionale Ando Gilardi http://www.fototeca-gilardi.com/
Image de la culture http://prep-cncfr.seevia.com/idc/data/Cnc/index.htm
Ina http://www.ina.fr/
Internet Archive http://www.archive.org/
Office National du film du Canada http://www.onf.ca/
Oxford Scientific Films http://ww3.osf.co.uk/index.html
Prelinger Archives http://www.prelinger.com/
Russian Archives Online http://www.russianarchives.com/index.html
Sloan Science and Film http://www.scienceandfilm.org/
Ubu http://www.ubu.com/film/
Vedere la scienza http://www.brera.unimi.it/film/index.php
Visual Anthropology http://www.visualanthropology.net/



L'elenco delle pubblicazioni indicizzate su Medline è visibile al [link]. Per visualizzare l'elenco completo delle pubblicazioni selezionare la sezione desiderata.
Abstract
  1. Comazzi AM, Clerici CA. Psychological approach to patients affected by lung cancer, in atti del “9th World Congress of Psychiatry”, Rio de Janeiro 1993, abstract 1444. Pag. 367.
  2. Comazzi AM, Clerici CA, Facchetti E, Pizzi C, Scalamogna M, Sirchia G. Psychological support for donor families in the North Italy Transplant Program (NITp), in atti del “9th Congress of the European Transplant Coordinators Organization, ETCO ‘95”, Vienna, 2 - 3 Ottobre 1995. Pag. 12.
  3. Clerici CA, Comazzi AM, Mascaretti L, Cassè C, Pizzi C, Scalamogna M, Sirchia G. The press and transplantation in North Italy, in atti del “9th Congress of the European Transplant Coordinators Organization, ETCO ‘95”, Vienna, 2 - 3 Ottobre 1995. Pag. 19.
  4. Clerici CA, Comazzi AM. Il rischio neoplastico nei pazienti trapiantati, in Atti IV Congresso Nazionale Società Italiana di Psico Oncologia, “Il paziente oncologico tra realtà ed emotività”. Roma, 28 - 29 settembre 1995. Pag. 267.
  5. Comazzi AM, Clerici CA. The problems of organ donation in Italy, in Atti “The Fourth International Society for Organ Sharing Congress. The organ shortage: meeting the challenge”, Washington D.C., 8 - 13 luglio 1997. Con A. M. Comazzi. Pag. 91.
  6. Comazzi AM, Clerici CA, Pizzi C, Piccolo G, Cardillo M, Porta E, Scalamogna M, Sirchia G. Psychological support for donor families in the North Italy Transplant Program (NITp), in Atti “The 8th Congress of the European Society for Organ Transplantation”. Budapest, 2-3 settembre 1997. Pag. 195.
  7. Clerici CA, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Terenziani M, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Armiraglio M, Casiraghi G, Fossati-Bellani F. Medical psychological support program in a pediatric oncology division. Abstract in Atti International Society of paediatric oncology (SIOP), Montreal, 14 - 18 settembre 1999. Pag. 255.
  8. Clerici CA, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Terenziani M, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Armiraglio M, Casiraghi G, Fossati-Bellani F. Assistenza psicologica medica a giovani pazienti affetti da neoplasie. Esperienza clinica dell’unità operativa di oncologia pediatrica dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano, in Abstract del VI Convegno Nazionale della Società Italiana di Psico Oncologia, Padova 24 - 27 novembre 1999. Pag. 12.
  9. Comazzi AM, Clerici CA, Lecchi L, Parravicini A, Sichia G, Le motivazioni alla donazione di sangue placentare, abstract nel libro dei poster, Riunione tecnico - scientifica del Nord Italia Transplant, “1° incontro sulla formazione del personale dell’area critica”, Bergamo, 11 - 12 novembre 1999. Pag. 14.
  10. Polastri D, Saita L, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Terenziani M, Ferrari A, Casanova M, Clerici CA, Spreafico F, Fossati-Bellani F. Incidence of pain in solid tumors: experience in a pediatric oncology unit, Abstract in Atti International Society of Paediatric Oncology (SIOP), Amsterdam, 4 - 7 ottobre 2000, Medical & Pediatric Oncology, Volume 35, numero 3, settembre 2000. Abstract P-197. Pag. 270.
  11. Comazzi AM, Bernetti MG, Barbieri A, Garozzo RM, Clerici CA, Gori F. I programmi di educazione del NITp. La formazione psicologica del rianimatore. Abstract nel libro dei poster, Riunione tecnico - scientifica del Nord Italia Transplant, Grado, 9 - 10 ottobre 2000. Pag. 13. Ed. Selekta, Udine 2000. Pag. 13.
  12. Comazzi AM, Clerici CA. L’attività del Servizio di Psicologia Medica del NITp. Abstract nel libro dei poster, Riunione tecnico - scientifica del Nord Italia Transplant, Grado, 9 - 10 ottobre 2000. Pag. 12. Ed. Selekta, Udine 2000. Pag. 12.
  13. Comazzi AM, Clerici CA, Garozzo RM. La richiesta di donazione di organi - Questionario d’indagine sugli atteggiamenti rilevati nella relazione fra i rianimatori delle Terapie Intensive della Lombardia ed i familiari dei potenziali donatori, dopo il mese di maggio 2000. Abstract nel libro dei poster, Riunione tecnico - scientifica del Nord Italia Transplant, Grado, 9 - 10 ottobre 2000. Pag. 22. Ed. Selekta, Udine 2000. Pag. 22.
  14. Clerici CA, Bignamini L, Comazzi AM. Modelli d’intervento di consultazione e collegamento della Psicologia Clinica e Psichiatria nella pratica oncologica: l’integrazione della clinica medica con la clinica psichiatrica e psicologica. In atti convegno “Tumori e psiche: modelli integrati nel trattamento del paziente oncologico”, Genova 8 - 9 febbraio 2001.
  15. Clerici CA, Massimino M, Cefalo G, Luksch R, Terenziani M, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Meazza C, Fossati Bellani F. Interventi di supporto psicologico in oncologia pediatrica. esperienza dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. In atti convegno “Tumori e psiche: modelli integrati nel trattamento del paziente oncologico”, Genova 8 - 9 febbraio 2001.
  16. Clerici CA, Albasi C, Fossati Bellani F, Casiraghi G. Teorie e modelli d’intervento in psico - oncologia pediatrica; una revisione della letteratura. In atti convegno “Tumori e psiche: modelli integrati nel trattamento del paziente oncologico”, Genova 8 - 9 febbraio 2001.
  17. Clerici CA, Bignamini L, Comazzi AM, Fossati Bellani F. Il modello della psicologia clinica in psico oncologia pediatrica. In atti convegno “Tumori e psiche: modelli integrati nel trattamento del paziente oncologico”, Genova 8 - 9 febbraio 2001.
  18. Clerici CA, Comazzi AM. Trapianti d’organo e neoplasie; considerazioni psicologiche. In atti convegno “Tumori e psiche: modelli integrati nel trattamento del paziente oncologico”, Genova 8 - 9 febbraio 2001.
  19. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Cefalo G, Luksch R, Terenziani M, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Meazza C, Podda M, Mazza E, Fossati Bellani F. Supporto psicosociale nei pazienti amputati in età pediatrica per malattie neoplastiche: esperienza dell’Istituto Nazionale Tumori, Milano. In Rivista Italiana di Pediatria, vol. 27, aprile 2001. Atti XXVIII Congresso Nazionale Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica (AIEOP), Firenze 27 - 29 maggio 2001. Pag. 133 - 134.
  20. Polastri D, Armiraglio M, Casanova M, Clerici CA, Cefalo G, Ferrari A, Luksch R, Massimino M, Spreafico F, Terenziani M, Fossati Bellani F. Indagine prospettica sulla gestione clinica - organizzativa dei pazienti in fase terminale curati presso la U. O. Oncologia Pediatrica dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano. In Rivista Italiana di Pediatria, vol. 27, aprile 2001. Atti XXVIII Congresso Nazionale Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica (AIEOP), Firenze 27 - 29 maggio 2001. Pag. 147 - 148.
  21. Clerici CA. Psychological intervention models and theories in pediatric oncology: a review of the literature. In atti 33° Meeting of the International Society of Paediatric Oncology (SIOP). Brisbane, 10 - 13 ottobre 2001. Medical and Pediatric Oncology, vol.37, n°3, September 2001. Pubblicato come citazione “publication only”. Pag. 321.
  22. Clerici CA. Psychological support of patients with amputations for pediatric malignant bone tumors. In atti 33° Meeting of the International Society of Paediatric Oncology (SIOP). Brisbane, 10 - 13 ottobre 2001. Medical and Pediatric Oncology, vol.37, n°3, September 2001. Pubblicato come citazione “publication only”. Pag. 321.
  23. Comazzi AM, Clerici CA, Garozzo R, Dimonopoli T. L’attività del servizio di psicologia medica del NITp. In Abstract nel libro dei poster, Riunione tecnico - scientifica del Nord Italia Transplant, Treviso, 5 - 6 novembre 2001. Ed. Grafiche Leone, Udine 2001. Pag. 11.
  24. Clerici CA, Fossati Bellani F, Ferrari A, Ripamonti CA, Lanza V, Odero S. Strumenti di valutazione del coping nel bambino malato di tumore. In atti “V Congresso Nazionale di Psicologia Clinica”. Associazione Italiana di Psicologia. Bari, 26 – 27 settembre 2003. Pag. 233 – 235.
  25. Madeddu F, Clerici CA, Pozzoli E, Vener C, Odero S, Lanza V. La relazione tra coping e compliance in ambito oncologico: revisione della letteratura e indagine su un gruppo di pazienti onco-ematologici. In atti “V Congresso Nazionale di Psicologia Clinica”. Associazione Italiana di Psicologia. Bari, 26 – 27 settembre 2003. Pag. 379 – 381.
  26. Albasi C, Clerici CA, Gelli P, Fossati Bellani F. Teoria e tecnica dell’intervento psicologico in ospedale con i genitori di bambini affetti da malattie organiche gravi; revisione della letteratura ed esperienze cliniche. Nel volume delle comunicazioni orali e dei poster, VIII Congresso Nazionale Società Italiana di Psico-Oncologia. L’integrazione tra cure mediche, trattamento farmacologico e intervento psicologico in oncologia. A cura di Lucia Toscano. Acireale, 7 - 11 ottobre 2003. Lorenzo Strano Arti Grafiche, Catania 2003. Pag. 13 – 14.
  27. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Casiraghi G, Luksch R, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Meazza C, Podda M, Mazza E, Fossati Bellani F. Assistenza psicologica all’elaborazione del lutto nelle famiglie dei pazienti deceduti per neoplasie in età pediatrica. Nel volume delle comunicazioni orali e dei poster, VIII Congresso Nazionale Società Italiana di Psico-Oncologia. L’integrazione tra cure mediche, trattamento farmacologico e intervento psicologico in oncologia. A cura di Lucia Toscano. Acireale, 7 - 11 ottobre 2003. Lorenzo Strano Arti Grafiche, Catania 2003. Pag. 31 – 32.
  28. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Terenziani M, Cefalo G, Marcon I, Cereda S, Catania S, Bianchi A, Albasi C, Gelli P. I problemi psicologici dei pazienti guariti da un tumore in eta’ pediatrica. Quaderni di pediatria. Vol. 2 – N° 3 – 2003. XXX Congresso nazionale AIEOP. Verona, 14 – 16 novembre 2003. Pag. 202 – 203.
  29. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Casiraghi G, Luksch R, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Meazza C, Podda M, Mazza E, Fossati-Bellani F. Elaborazione del lutto e assistenza psicologica nei genitori di pazienti deceduti per una neoplasia pediatrica. Quaderni di pediatria. Vol. 2 – N° 3 – 2003. XXX Congresso nazionale AIEOP. Verona, 14 – 16 novembre 2003. Pag. 179 – 180.
  30. Clerici CA, Petruccioli L et al. Le molte anime delle scienze psichiatriche: tra psichiatria e psicologia clinica. Ital. J. Psychopathol. 10-2004 (9° congresso SOPSI)
  31. Madeddu F, Prunas A, Clerici CA, Novella L. ADHD, abuso di sostanze psicoattive e disturbi di personalità. In atti del XVIII Congresso Nazionale Società Italiana di Alcologia (SIA). Napoli, 8 – 10 ottobre 2003. Pag. 39.
  32. De Carli C, Clerici CA. La presenza dei familiari durante la rianimazione cardioplomonare. In atti dello SMART 2004, Simposio Mostra Anestesia Rianimazione e Terapia Intensiva, XV Edizione, Milano 12 – 14 maggio 2004. Pag. P12.
  33. Clerici CA. La consultazione con i genitori; esperienze cliniche e modelli teorici. In atti VI congresso nazionale della Società Italiana di Psicologia della Salute “I contesti della salute”, Napoli 30 settembre - 2 ottobre 2004. Poligrafica F.lli Ariello, Napoli 2004. Pag. 165 e 167.
  34. De Carli C, Clerici CA. “La presenza dei familiari durante la rianimazione cardioplomonare. E’ tempo di aprire le porte?”. In atti VI congresso nazionale della Società Italiana di Psicologia della Salute “I contesti della salute”, Napoli 30 settembre - 2 ottobre 2004. Poligrafica F.lli Ariello, Napoli 2004. Pag. 128.
  35. Terenziani M, Cereda S, Lepera P, Gennaro M, Bergonzi S, Collini P, Gandola L, Clerici C, Spreafico F, Massimino M, Cefalo G, Luksch R, Casanova M, Ferrari A, Polastri D, Fossati Bellani F. Programma di screening senologico per donne irradiate sulla parete toracica per un tumore maligno dell’infanzia o adolescenza. In Atti XXXI Congresso Nazionale Aieop, Stresa, 10 – 12 ottobre 2004. Haematologica vol.89 [supplement n.10]:October 2004. Pag. 151.
  36. Clerici CA, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Terenziani M, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Meazza C, Podda M, Casiraghi G, Armiraglio M, Fossati Bellani F. Riconoscimento precoce del disagio emotivo ed invio alla consultazione psicologica clinica; analisi di 5 anni di attività in un reparto di oncologia pediatrica. In Atti XXXI Congresso Nazionale Aieop, Stresa, 10 – 12 ottobre 2004. Haematologica vol.89 [supplement n.10]:October 2004. Pag. 173.
  37. Odero S, Clerici CA, Albasi C, Gelli P. Efficacia dei trattamenti psicologici nella malattia organica grave in età evolutiva: una rassegna bibliografica. In Atti VI Congresso Nazionale Sezione di Psicologia Clinica. Associazione Italiana di Psicologia. Università della Valle d’Aosta, Aosta 23 – 24 ottobre 2004. Pag. 88 – 89.
  38. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Luksch R, Casanova M, Cefalo G, Terenziani M, Spreafico F, Polastri D, Meazza C, Podda M, Casiraghi G, Armiraglio M, Fossati Bellani F. L’invio alla consultazione psicologica clinica in ospedale nelle malattie organiche gravi in età evolutiva; analisi di 5 anni di attività clinica in un reparto di oncologia pediatrica. In Atti VI Congresso Nazionale Sezione di Psicologia Clinica. Associazione Italiana di Psicologia. Università della Valle d’Aosta, Aosta 23 – 24 ottobre 2004. Pag. 90 – 91.
  39. Albasi C, Gelli P, Clerici CA, Ferrari A, Odero S. When cancer becomes psychic trauma in child patients. Abstracts of the 7th World Congress of psycho-oncology, august 25th-28th, 2004, Copenhagen, Denmark. Psycho-Oncology 13(8) S1-S234 (2004) abstract n.17.
  40. Gelli P, Albasi C, Clerici CA, Ferrari A, Fossati Bellani F et al. Theory and technique of the clinical psychological consultation in hospital with parents whose children are affected by chronic illness; literature review and clinical experiences. Abstracts of the 7th World Congress of psycho-oncology, august 25th-28th, 2004, Copenhagen, Denmark. Psycho-Oncology 13(8) S1-S234 (2004) abstract n.23.
  41. Clerici CA, Ferrari A, Luksch R, Cefalo G, Fossati Bellani F et al. Literature review and clinical experience on psychological aspects in pediatric patients amputated for malignancies. Abstracts of the 7th World Congress of psycho-oncology, august 25th-28th, 2004, Copenhagen, Denmark. Psycho-Oncology 13(8) S1-S234 (2004) abstract n.224.
  42. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Terenziani M, Spreafico F et al. Psychological support for parents who have lost their child with cancer. Abstracts of the 7th World Congress of psycho-oncology, august 25th-28th, 2004, Copenhagen, Denmark. Psycho-Oncology 13(8) S1-S234 (2004) abstract n.405.
  43. Clerici CA, Albasi C, Gelli P. La consultazione psicologica clinica in ospedale con i genitori di bambini affetti da malattie organiche gravi. Abstract IX Congresso Nazionale S.I.P.C. “Stress, persona e malattia”, 25 – 27 novembre 2004, Milano. Psichiatria di consultazione, vol. VII, luglio – dicembre 2004. Pag. 113.
  44. Petruccioli L, Clerici CA. In tema di procreazione assistita: la soluzione ad un dramma o una drammatica soluzione. Alcune riflessioni in chiave psicodinamica. Abstract IX Congresso Nazionale S.I.P.C. “Stress, persona e malattia”, 25 – 27 novembre 2004, Milano. Psichiatria di consultazione, vol. VII, luglio – dicembre 2004. Pag. 140.
  45. Terenziani M, Clerici CA, Gandola L, Lepera P, Gennaro M, Bergonzi S, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Podda M, Meazza C, Veneroni L, Fossati-Bellani F. Aspetti psicologici di giovani donne sottoposte a un programma di controllo senologico anticipato per una irradiazione sulla parete toracica a causa di un tumore maligno in età pediatrica. Giornale Italiano di Psico-Oncologia, supplemento a volume 7, n°1, gennaio - giugno 2005, pag. 35.
  46. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Luksch R, Casanova M, Cefalo G, Terenziani M, Spreafico F, Polastri D, Meazza C, Podda M, Fossati-Bellani F. L’invio alla consultazione psicologica clinica; l’esperienza di un reparto di oncologia pediatrica. Giornale Italiano di Psico-Oncologia, supplemento a volume 7, n°1, gennaio - giugno 2005, pag. 54 - 55.
  47. Gelli P, Albasi C, Clerici CA, Bellomi V, Odero S, Mauri G, Brunati E. Relazione tra l’evento malattia cronica e la “preoccupazione materna primaria” in un caso di ADD-H. C.N.I.S. A.I.D.A.I. Newsletter. Primavera 2005, anno 7, n.3. Pag. 41.
  48. Clerici CA, Terenziani M, Gandola L, Lepera P, Gennaro M, Bergonzi S, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Podda M, Meazza C, Veneroni L, Fossati-Bellani F. Psychological evaluation in women subjected to a prevention breast control program after chest irradiation for childhood cancer. SIOP XXXVII Annual Conference. Pediatric Blood & Cancer, vol. 45, Issue 4, 1 ottobre 2005. Pag. 553.
  49. Terenziani M, Lepera P, Bergonzi S, Gandola L, Tagliabue E, Meazza C, Podda M, Spreafico F, Collini P, Clerici CA, Gennaro M, Massimino M, Cefalo G, Casanova M, Ferrari A, Polastri D, Luksch R, Fagnani AM, Fossati-Bellani F. Breast cancer screening program for pediatric cancer survivors, previously treated with radiotherapy on chest wall. SIOP XXXVII Annual Conference. Pediatric Blood & Cancer, vol. 45, Issue 4, 1 ottobre 2005. Pag. 555.
  50. Veneroni L, Clerici CA, Invernizzi R. La valutazione dell’idoneità psichica alla detenzione e al porto d’armi o allo svolgimento di servizi armati; revisione della letteratura e analisi critica dell’attuale situazione italiana. In Atti Congresso Nazionale A.I.P., sezione di Psicologia Clinica, Cagliari 23 – 24 settembre 2005. Nuove Grafiche Puddu, Ortacesu 2005. Pag. 491 - 493.
  51. Clerici CA. Il riconoscimento della sofferenza psichica nei pazienti affetti da una patologia organica grave e l’invio alla consultazione; modelli teorici ed esperienze cliniche. In Atti Congresso Nazionale A.I.P., sezione di Psicologia Clinica, Cagliari 23 – 24 settembre 2005. Nuove Grafiche Puddu, Ortacesu 2005. Pag. 72 - 74.
  52. Clerici CA. L’integrazione degli interventi medici, psicologici e sociali. In Atti Congresso Nazionale A.I.P., sezione di Psicologia Clinica, Cagliari 23 – 24 settembre 2005. Nuove Grafiche Puddu, Ortacesu 2005. Pag. 576 – 577.
  53. Casiraghi G, Colombo A, Armiraglio M, Clerici CA, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Terenziani M, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Polari D, Podda M, Meazza C, Fossati Bellani F. Problematiche sociali nelle famiglie dei pazienti stranieri affetti da neoplasie dell’età pediatrica; esperienza dell’Unità Operativa Pediatria dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano. In Atti XXXII Congresso Nazionale Aieop, Torino, 9 – 11 ottobre 2005. Haematologica vol.90 [supplement n.4]:September 2005. Pag. 113. Abst. P027
  54. Clerici CA, Terenziani M, Gandola L, Lepera P, Gennaro M, Bergonzi S, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Podda M, Meazza C, Veneroni L, Fossati-Bellani F. Effetti psicologici di un programma di screening mammografico in soggetti irradiati sulla regione toracica in età pediatrica. In Atti XXXII Congresso Nazionale Aieop, Torino, 9 – 11 ottobre 2005. Haematologica vol.90 [supplement n.4]:September 2005. Pag. 167-8. Abst. L022
  55. Veneroni L, Odero S, Clerici CA. Tecniche di intervento psicologico su pazienti in età evolutiva affetti da malattie organiche gravi: revisione degli studi empirici sull’efficacia. Abstract book XI Congresso nazionale della Società Italiana di Psicopatologia, Roma 21-25 febbraio 2006. Giornale Italiano di Psicopatologia, Vol. 12, febbraio 2006, supplemento. Pag. 413.
  56. Clerici CA, Veneroni L, Invernizzi R. La valutazione dell’idoneità psichica al maneggio di armi da fuoco; revisione della letteratura ed analisi critica dell’attuale situazione italiana. Abstract book XI Congresso nazionale della Società Italiana di Psicopatologia, Roma 21-25 febbraio 2006. Giornale Italiano di Psicopatologia, Vol. 12, febbraio 2006, supplemento. Pag. 381-2.
  57. Veneroni L, Clerici C. Il PTSD nelle malattie organiche gravi dell’eta’ pediatrica; una revisione critica della letteratura. In Atti Congresso Nazionale della sezione di psicologia clinica e dinamica dell’AIP, Rovereto, 15 – 17 settembre 2006. Pag. 99.
  58. Clerici CA, Veneroni L, Fossati Bellani F. Modelli d'intervento in ospedale, fra consulenza e liaison. In Atti Congresso Nazionale della sezione di psicologia clinica e dinamica dell’AIP, Rovereto, 15 – 17 settembre 2006. Pag. 155 – 156.
  59. Clerici CA, Veneroni L, Invernizzi R. Aspetti psicologici degli abusi violenti di armi da fuoco legalmente detenute; una revisione critica della letteratura. In atti VII Congresso Nazionale di Psicologia della Salute “Promuovere benessere con persone gruppi comunità”. Il Ponte Vecchio, Cesena 2006. Pag. 428.
  60. Clerici CA, Albasi C, Gelli P, Veneroni L. PTSD in oncologia pediatrica. Come è fondato questo costrutto? In atti VII Congresso Nazionale di Psicologia della Salute “Promuovere benessere con persone gruppi comunità”. Il Ponte Vecchio, Cesena 2006. Pag. 255-6.
  61. Sala S, Clerici CA, at al. Aspetti psicologici del trapianto di cellule staminali in pazienti sottoposti a chemioterapie ad alte dosi in età pediatrica; una revisione della letteratura. In atti VII Congresso Nazionale di Psicologia della Salute. A cura di Cicognani E, Palestini L. Società editrice "Il Ponte Vecchio", Cesena 2006. Pag. 431-2.
  62. Adduci A, Poggi G, Liscio M, Bolis T, Clerici CA, Massimino M, Pastore V, Galbiati S. The psychological effects of diagnosis communication on child brain tumor survivors. In Abstracts of the 8th World Congress of Psycho-Oncology, 18 - 21 October 2006, Venezia. Psycho-Oncology 15:S1-S478 (2006)
  63. Clerici CA. Quali pazienti riescono ad accedere alla consultazione clinica? Problemi clinici e modelli teorici. La Cura, numero 2, anno 2 – 2006. Pag. 11.
  64. Clerici CA. Il lavoro in oncologia pediatrica fra clinica, ricerca e formazione. In simposio “La figura dello psicologo nella cura delle malattie organiche: clinica, formazione o ricerca?” Chairmen Del Corno F, Zotti AM. La Cura, numero 2, anno 2 – 2006. Pag. 65.
  65. Veneroni L, Clerici CA, Albasi C, Gelli P. Tecniche di intervento psicologico sul dolore in bambini affetti da malattia cronica. L’esperienza del dolore nella pratica sanitaria: tra psiche e corpo. III Congresso Nazionale di clinica psicologica. Bologna, 3-4 novembre 2006. Rabbi, Bologna 2006. Pag. 64 – 65.
  66. Clerici CA, Ferrari A, Giacon B, Veneroni L, Fossati Bellani F. Cura medica e assistenza psicologia degli adolescenti affetti da patologie tumorali. Riflessioni su un’esperienza clinica. In simposio “Corporeità, emozione, pensiero: una visione integrata”. Estratti del Nono congresso nazionale della Sezione di psicologia clinica e dinamica dell’AIP. Morlacchi Editore, Perugia 2007. Pag. 58 – 59.
  67. Veneroni L, De Micheli A., Clerici CA. Effetto della pronta disponibilità di armi da fuoco come fattore favorente azioni autolesive. Analisi comparativa delle casistiche di quattro popolazioni di operatori di servizi armati. Estratti del Nono congresso nazionale della Sezione di psicologia clinica e dinamica dell’AIP. Morlacchi Editore, Perugia 2007. Pag. 44 – 45.
  68. Clerici CA, Giacon B. Riflessioni sull'esperienza della morte nelle diverse età fra teorie psicologiche ed esperienze vissute. In “Psico-oncologia: sapere, cultura e pratica clinica”. A cura di Bellani M e Lucchini D.Credito Cooperativo, Brescia 2008. Pag. 231.
  69. Veneroni L, Bonomo C, De Micheli A, Mameli FC, Clerici CA, La valutazione dell’idoneità psichica in materia di armi da fuoco. Ruolo e limiti del colloquio con il medico di medicina generale. In corso di pubblicazione in rivista La Cura, atti della Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2007. N.4, 2008. Pag. 11.
  70. Mameli F, Gallanti A, Cardin V, Veneroni L, Bonomo C, Clerici CA. Una prospettiva multidisciplinare integrata nello studio, nella diagnosi e nel trattamento della cefalea. In corso di pubblicazione in rivista La Cura, atti della Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2007. N.4, 2008. Pag. 40.
  71. Bonomo C, Veneroni L, Mameli F, Clerici CA. La comunicazione con il bambino malato: il ricovero in ospedale e l’intervento chirurgico. In corso di pubblicazione in rivista La Cura, atti della Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2007. N.4, 2008. Pag. 45.
  72. Petruccioli L, Clerici CA. La cattiva comunicazione, matrice del contenzioso giudiziario. In corso di pubblicazione in rivista La Cura, atti della Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2007. N.4, 2008. Pag. 53.
  73. Clerici CA. Il punto di vista dello psicologo. Quando è necessario? Intervento al XIV Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative. Perugia, Golf Hotel Quattrotorri, 13 novembre 2007. Abstract pubblicato su cd.
  74. Veneroni L, De’ Micheli A., Invernizzi R, Clerici CA. Suicidi con armi da fuoco nelle guardie giurate in Italia. Considerazioni epidemiologiche e problemi di prevenzione. In Giornale Italiano di Psicopatologia, vol. 14, marzo 2008. Atti XII Congresso della Società Italiana di Psicopatologia, Roma 19 – 23 febbraio 2008. Pag. 349 – 350.
  75. Ferrari A, Clerici CA, Massimino M, Casanova C, Luksch R, Spreafico F, Podda M, Polastri D, Cefalo G, Terenziani M, Meazza C, Fossati Bellani F. Psychological referral and consultation for adolescente and young adults with cancer treated at a Pediatric Oncology Unit. In atti “Teenage Cancer Trust Fifth International Conferente on Teenage and Young Adult Cancer Medicine”, London 9 – 10 giugno 2008.
  76. Veneroni L, Bonomo C, De Micheli A, Clerici CA. Stima dell’incidenza dei suicidi con l’arma di ordinanza nella polizia di stato attraverso fonti di stampa. Pubblicato in CD abstract VIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Psicologia della Salute “La salute come responsabilità sociale condivisa”. Rovigo 1-4 ottobre 2008.
  77. Clerici CA, Costa Clerici E, Veneroni L. Pratiche terapeutiche e credenza di salute: una ricerca esplorativa sul ricorso ai guaritori tradizionali in una comunità del piacentino. Pubblicato in CD abstract VIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Psicologia della Salute “La salute come responsabilità sociale condivisa”. Rovigo 1-4 ottobre 2008.
  78. Clerici CA, Bonomo C, De Micheli A, Veneroni L. Suicidi con armi da fuoco nel personale addetto a servizi armati in Italia. Ricerca epidemiologica e comparazione fra guardie giurate e i militari dell’Arma dei Carabinieri. Pubblicato in CD abstract VIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Psicologia della Salute “La salute come responsabilità sociale condivisa”. Rovigo 1-4 ottobre 2008.
  79. Clerici CA, Albasi C, Veneroni L, Poli M. Contributi allo studio del rapporto corpo – mente. Precursori della ricerca empirica sul trauma e la dissociazione: revisione della letteratura ed esperimenti sulla reazione d'immobilita' tonica nei polli domestici. In Estratti X Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica Dinamica. Padova 12-14 settembre 2008. Cluep Editore, Padova 2008. Pag. 14.
  80. Clerici CA, Veneroni L, De Micheli AG. La leggenda metropolitana delle rapine con l’ipnosi. Analisi del fenomeno e considerazioni psicologiche. In CD degli Atti XIV Congresso Nazionale A.M.I.S.I. “La metamorfosi della psicoterapia ipnotica”, Università Cattolica Sacro Cuore, Milano, 25, 26, 27 Settembre 2008.
  81. Clerici CA, de’ Micheli A, Gentile G, Palazzo E, Taborelli A, Veneroni L. Studio retrospettivo in tema di suicidio: analisi casistica del settorato medico-legale milanese dal 1993 al 2008. In Atti Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica dell’Associazione Italiana di Psicologia, Chieti 18 – 20 settembre 2009. Tipolitografia Lussostampa, Sambuceto 2009. Pag. 293-4.
  82. Veneroni L, Cordaro G, Clerici CA. Fattori sottostanti il ricorso a guaritori tradizionali: una ricerca esplorativa in un’area rurale del Nord Italia. In Atti Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica dell’Associazione Italiana di Psicologia, Chieti 18 – 20 settembre 2009. Tipolitografia Lussostampa, Sambuceto 2009. Pag. 311.
  83. Clerici CA, Bonomo C, Teli M, Lovi A, Veneroni L. Psychological factors and adaptation strategies in chronic low back pain. Abstract book 20th World Congress on Psychosomatics Medicine. Turin, september 23-26, 2009. Panminerva Medica, Vol. 51 – Suppl 1 to N°3, September 2009. Pag. 22.
  84. Cordaro G, Veneroni L, Clerici CA. Assessing psychosocial functioning in a sample of siblings of children with cancer. Abstract book 20th World Congress on Psychosomatics Medicine. Turin, september 23-26, 2009. Panminerva Medica, Vol. 51 – Suppl 1 to N°3, September 2009. Pag. 24.
  85. Mameli F, Cardin V, Gallanti A, Veneroni L, Clerici CA. A multidisciplinary approach for treatment of primary headache. Abstract book 20th World Congress on Psychosomatics Medicine. Turin, september 23-26, 2009. Panminerva Medica, Vol. 51 – Suppl 1 to N°3, September 2009. Pag. 69.
  86. Veneroni L, Clerici CA, Adda G, Coletti F, Mameli F, Arosio M. Hyperthyroidism caused by consumption of iodine-containing drugs: clinical and psychological aspects. Abstract book 20th World Congress on Psychosomatics Medicine. Turin, september 23-26, 2009. Panminerva Medica, Vol. 51 – Suppl 1 to N°3, September 2009. Pag. 120.
  87. Cavallotti G, Pirro V, Veneroni L, de’ Micheli A, Clerici CA. Il rischio di abuso di armi da fuoco legali:percezione del problema e problematiche di gestione da parte degli psicologi. Dati preliminari di una ricerca. In corso di pubblicazione in rivista "La Cura", atti Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2009.
  88. Casiraghi G, Rapetti M, Massimino M, Armiraglio M, Clerici C A. Follow foreign patients: experience of taking charge in a pediatric oncology center. Haematologica-The Hematology Journal, Volume: 95   Issue: 7   Supplement: 1   Pages: S97-S97, JUN 2010.
  89. Pirro V, Cavallotti G, Veneroni L, de’Micheli A, Clerici CA. Prevenzione del rischio di abuso di armi da fuoco legali; dati preliminari di una ricerca esplorativa. Giornale Italiano di Psicopatologia, marzo 2010;16(251-52).
  90. Veneroni L. De'Micheli A, Pirro V, Cavallotti G, Clerici CA. Prevenzione del rischio di abuso di armi da fuoco legali. Una ricerca su formazione e pratiche cliniche nel personale sanitario. In Atti IX Congresso Nazionale della Società Italiana di Psicologia della Salute, Bergamo 23-25 settembre 2010. Franco Angeli, Milano 2010. Pag. 167-168.
  91. Clerici CA, Veneroni L, Carraro M. Video via internet per la pubblicazione scientifica. In Atti XII Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica dell’Associazione Italiana di Psicologia, Torino 24 – 26 settembre 2010. CDM, Torino 2010. Pag. 85.
  92. Veneroni L, Cavallotti G, Pirro V, De’Micheli A, Clerici CA. Abuso di armi da fuoco legali: una ricerca sulla percezione e la gestione del rischio in un campione di psicologi. In Atti XII Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica dell’Associazione Italiana di Psicologia, Torino 24 – 26 settembre 2010. CDM, Torino 2010. Pag. 205.
  93. Adduci A, Sironi E, Zettin M, Geminiani G, Strazzer S, Clerici C, Massimino M, Poggi G. Mind-reading and relational competence in childhood brain tumor survivors. Neuro-Oncology 12,6:II78-II78. JUN 2010.
  94. Clerici CA, Giacon B, Nichelli F, Jankovic M, Ferrari A, Niada B, Caccia A, Massimino M. Un film per parlare della malattia oncologica agli adolescenti. Submitted congresso AIP Sezione clinica - dinamica 2011.
  95. Veneroni L, Trapuzzano A, Cavallotti G, Clerici CA. Video via web su temi di psicologia clinica. Sperimentazione su tecniche e modi di diffusione. Submitted congresso AIP Sezione clinica - dinamica 2011.
  96. Clerici CA, Giacon B, Jankovic M, Massimino M, Niada B. "Mi piace quello alto con le stampelle". Esperienze di comunicazione in oncologia pediatrica. In Atti Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2011. Università degli Studi di Milano, 24-25 novembre 2011. La cura, N.7, Grafiche Bazzi, Milano 2013. Pag. 94.
  97. Cavallotti G, Bonomo C, Clerici CA, Veneroni L, Teli M. I fattori psicologici implicati in pazienti affetti da dolore lombare cronico: dati preliminari di una ricerca. In Atti Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2011. Università degli Studi di Milano, 24-25 novembre 2011. La cura, N.7, Grafiche Bazzi, Milano 2013. P33, pag. 20.
  98. Piccinelli C, Proserpio T, Clerici CA. La risposta del cappellano ospedaliero all'agenda del paziente in una revisione delle letteratura scientifica internazionale. In Atti Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2011. Università degli Studi di Milano, 24-25 novembre 2011. La cura, N.7, Grafiche Bazzi, Milano 2013. P38, pp. 22-23.
  99. Clerici CA, Crippa M. Studio d'indagine sulla soddisfazione lavorativa del tecnico di radiologia. In Atti Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2011. Università degli Studi di Milano, 24-25 novembre 2011. La cura, N.7, Grafiche Bazzi, Milano 2013. P82, pag.45.
  100. Frasca S, Carabelli G, Giacon B, Pecori E, Veneroni L, Massimino M, Gandola L, Clerici CA. Il gatto che aveva perso la coda: una favola per spiegare la radioterapia ai bambini. In press in Atti Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2011. Università degli Studi di Milano, 24-25 novembre 2011. La cura, N.7, Grafiche Bazzi, Milano 2013. P22, pp.14-15.
  101. Cavallotti G, Bonomo C, Clerici CA, Veneroni L, Teli M. Dati preliminari di una ricerca sui fattori psicologici implicati nel dolore lombare cronico. Abstract Book 16° Congresso della Società Italiana di Psicopatologia, Roma, 14-18 febbraio 2012. Giornale di Psicopatologia, Volume 18, March 2012, Number S1. Pag. S196.
  102. Clerici CA, Tagliavini G. Teaching and informing about traumatic body responses: presentation and discussion of the documentary “The impossible escape – Tonic immobility as a defense”. Third bi-annual international conference of European Society for Trauma and Dissociation. Berlino 29-31 marzo 2012.
  103. Clerici CA, Veneroni L, Ferrari A, Massimino M. Esperienze e modelli d'intervento clinico integrato nella cura degli adolescenti affetti da neoplasie. In atti XV Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica. Napoli, 27-29 settembre 2013. Fridericiana Editrice Universitaria, Napoli 2013 (ISBN 978-88-8338-144-7) pgg. 187.
  104. Spreafico F, Murelli M, Ferrari A, Terenziani M, P. Fanelli P, Tarantino G, Giacon B, Veneroni L, Clerici C, Gandola L, Busia A, Simoncini B, Chiaravalli S, Sala A, Gariboldi F, Massimino M. Progetto Sport (p-sport): attivita’ motoria in ospedale con istruttori sportivi, per incoraggiare bambini e adolescenti affetti da tumore a praticare sport. In CD Atti XXXIX Congresso Nazionale AIEOP. 25|27 maggio 2014 Genova. P082.
  105. Poggi G, Massimino M, Clerici CA, Tettamanti M, Biassoni V, Adduci A. Brain Tumors in Children: A Support Tool for Parent-Child Communication About The Disease. Psycho-Oncology. Special Issue: Abstracts of the IPOS 15th World Congress of Psycho-Oncology, 4–8 November 2013, Rotterdam, The Netherlands, November 2013, Volume 22, Issue Supplement s3, Page 38, P1-24
  106. de'Micheli A, Bramante A, Clerici CA. Potenzialità dell'elettroencefalografia in corso di psicoterapia ipnotica. In Abstract book 42° Congresso Società Italiana di Psicoterapia Medica, 30-31 maggio 2014, Bologna, pag. 51.
  107. Clerici CA, Acerra S, Patriarca C, de’Micheli AG. Sulle tracce di James Mapelli, illusionista italiano e pioniere della psicoterapia in Argentina. In Rivista italiana di ipnosi e psicoterapia ipnotica. Anno 38, n. 2, aprile 2018. ISSN 0394-5723.
Atti di congressi
  1. Comazzi AM, Clerici CA, Piscionieri M, Invernizzi G. Le tabac et ses esclaves, in atti delle “Journees de l’Association Psychologie et Cancer”, Nancy 3-4 dicembre 1992. Pag. 184 - 185.
  2. Invernizzi G, Comazzi AM, Clerici CA. The cancer patient in surgery: a psychological - psychodinamic approach, in “Lung cancer Frontiers in Science and treament”, a cura di Motta G, Grafica L.P., Genova 1994. Pag. 181 - 193.
  3. Comazzi AM, Clerici CA. Profilo psicologico del grande obeso, in Atti congresso “Advances in surgery and oncology”, Milano 28 - 30 marzo 1996. Ed. Monduzzi, Bologna 1996, a cura di A. Peracchia. Pag. 173 - 175.
  4. Comazzi AM, Clerici CA. Ruolo del Servizio di Psicologia Medica dei trapianti, in Atti del congresso “Vivere oltre la vita. La donazione degli organi”, Melegnano, Ospedale Predabissi, 13 aprile 1996, a cura di C. Grassi. Pag. 26 - 28.
  5. Comazzi AM, Clerici CA. La qualità di vita dei pazienti in attesa di trapianto e trapiantati, in “Atti della Riunione Tecnico - Scientifica. Genova, 6 - 7 novembre 1998”. Centro Trasfusionale, Ospedale Maggiore Policlinico di Milano Editore, Milano 1999. Pag. 163 - 173.
  6. Comazzi AM, Clerici CA. Introduzione agli atti del convegno “Trapianto: una finestra sul futuro. Religioni e trapianti”. Monza, 5 dicembre 2000. Pag. 8 - 12.
  7. Comazzi AM, Clerici CA. Aspetti psicologici nella percezione e comunicazione del rischio, in atti “Campi elettromagnetici. Corso di formazione per le pubbliche amministrazioni”, organizzato dal CESNIR. San Donato Milanese, 23 maggio 2001.
  8. Clerici CA. Quando un bambino muore: affrontare le comunicazione e la relazione con i compagni e la famiglia durante la fase terminale. In Psico-oncologia: sapere, cultura e pratica clinica. A cura di Bellani M e Lucchini D. Credito Cooperativo, Brescia 2008. Pag. 223-225.
  9. Clerici CA, Veneroni L, de’Micheli A. La certificazione dell’idoneità psico-fisica: dalla clinica ai codici. In Atti XXIV convegno nazionale di studio sulla disciplina delle armi. Brescia, 12 aprile 2008. Pag 95-102.
  10. Fossati Bellani F, Clerici CA. Tra scienza e umanità: l’esperienza dell’oncologia pediatrica nella cura della sofferenza dei bambini. In Atti “La voce ai bambini che non guariranno”. 9 novembre 2008. In “Verso sera” Notiziario quadrimestrale dell’Associazione Cure Palliative di Bergamo, Artigrafiche Mariani & Monti, Ponteranica. Supplemento n°1 al n°32 – Ottobre 2008 – Gennaio 2009. Pag. 31-36.
  11. Clerici CA, Veneroni L. Cosa è stato comunicato e cosa non si conosce - Risultati preliminari e prospettive per una ricerca sulla formazione e le esperienze dei medici di medicina generale e degli psichiatri. In corso di pubblicazione in rivista "La Cura", atti Conferenza sulla Comunicazione per la Salute 2009.
  12. De’ Micheli A, Clerici CA, Gentile G, Palazzo E, Zoja R. Analisi delle modalità lesive omicidiarie in una popolazione italiana di 361 vittime / (Intervento presentato al XXIV Congresso Nazionale. convegno Congresso Nazionale della Società Italiana di criminologia (SIC)- Omicidio - I risultati della ricerca criminologica tenutosi a Como (Italy) nel 2010.
  13. De’ Micheli A, Clerici CA, Gentile G, Palazzo E, Colzani G, Zoja R. Analisi di 230 casi di omicidio volontario attuati mediante armi da fuoco nel settorato medico-legale di Milano dal 1993 al 2009. (Intervento presentato al XXIV Congresso Nazionale. convegno Congresso Nazionale della Società Italiana di Criminologia (SIC)-Omicidio - I risultati della ricerca criminologica tenutosi a Como (Italy) nel 2010.
  14. Clerici CA, Veneroni L, De’Micheli A, Valutazione medico-sanitaria dei titolari di porto d’armi e licenza. In Atti XXVII Convegno Nazionale di Studio sulla Disciplina delle Armi. Brescia, 8 aprile 2011. AGVA Arti Grafiche Vannini, Bagnolo Mella (BS). Pag. 49-57.
  15. Inibitori dell’aromatasi: il loro impatto sulla dimensione psicologica in donne affette da carcinoma mammario. Accettato come Poster al Congresso SOPSI 2015…
  16. Integrazione dei bisogni spirituali nella moderna cura ospedaliera. Accettato come Poster al Congresso SOPSI 2015…
  17. Trattamenti psicofarmacologici in oncologia: analisi delle pratiche prescrittive in un cancer center italiano. Accettato come Poster al Congresso SOPSI 2015…
  18. Un modello d’intervento clinico integrato nella cura degli adolescenti affetti da neoplasie. Accettato come Poster al Congresso SOPSI 2015…
  19. Clerici CA, Invernizzi R. Criticità e strategie nella valutazione dei requisiti psicofisici dei detentori di armi. In “Sicurezza e legalità: le armi nelle case degli italiani. Prima ricerca italiana sugli omicidi commessi con armi legalmente detenute”. A cura di Paolo De Nardis e Roberta Iannone. Pag. 99-118. Gruppo Editoriale Bonanno s.r.l. Acireale - Roma 2019. ISBN 978-88-6318-216-3
Riviste scientifiche
  1. Comazzi AM, Clerici CA. Un ostacolo al processo di elaborazione del lutto, in “Ricerca Roche” n°8, 1995. Pag. 22 - 23.
  2. Comazzi AM, Clerici CA. Un lento e faticoso processo di integrazione, in “Ricerca Roche” n°8, 1995. Pag. 24 - 25.
  3. Comazzi AM, Clerici CA. I giornali e le leggende metropolitane, in “Ricerca Roche” n°8, 1995. Pag. 24 - 25.
  4. Comazzi AM, Clerici CA. Medicina palliativa e sindrome da burn-out, in “Quaderni di cure palliative”, anno VII, n°3, luglio - settembre 1999. Pag. 193 - 195.
  5. Micheletto G, Creperio G, Comazzi AM, Clerici CA, Peracchia A. Il progetto “Ostomy 2000”: risultati preliminari. UCP News 1999, Vol 3, Suppl 2: 37-38.
  6. Comazzi AM, Clerici CA, Cardillo M. Nuove problematiche per i pazienti trapiantati: il rischio neoplastico. In “Giornale Italiano di Psico - Oncologia”, gennaio - giugno 2000. Pag. 43 – 46.
  7. Lovera G, Basile A, Bertolotti M, Comazzi AM, Clerici CA, Gandione M, Massoldi M, Ruolo G, Feltrin A, Ponton P. L’assistenza psicologica nei trapianti d’organo. In Ann. Ist. Super. Sanità, vol. 36, n.2 (2000), Pag. 225 - 246.
  8. Bignamini L, Clerici CA, Comazzi AM. I medici, la psicologia clinica e la psicoterapia: alcuni problemi scottanti. In dossier “Psicoclinica”, allegato a “La Rivista del Medico Pratico”, maggio 2001. Pag. 35 - 37.
  9. Comazzi AM, Clerici CA. La donazione degli organi: la sindrome del segugio. Dossier “Psicoclinica”, allegato a “La Rivista del Medico Pratico”, n° 582, novembre 2001. Pag. 43 - 44.
  10. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Terenziani M, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Fossati Bellani F. Aspetti psicologici dei pazienti amputati in età pediatrica per malattie neoplastiche. Esperienza clinica dell’Unità Operativa Pediatria dell’Istituto Nazionale Tumori, Milano. Ital J Pediatr 2001; 27: 887 – 892.
  11. Ferrari A, Clerici CA, Spreafico F, Casanova M, Massimino M, Luksch R, Terenziani M, Cefalo G, Polastri D, Fossati Bellani F. Psychological support in children and adolescents with cancer when amputation is required. Med Pediatr Oncol 2002;38:261-265.
  12. Clerici CA, Ferrari A, Fossati Bellani F, Albasi C, Gelli P. Problemi psicologici dei pazienti guariti da un tumore in età pediatrica. Dossier “Psicoclinica”, allegato a “La Rivista del Medico Pratico”, n° 589, giugno 2002. Pag. 27 - 28.
  13. Clerici CA, Frongillo M, Laghi L. Attività di prevenzione e terapia del disagio psicologico nel personale dell’Arma dei Carabinieri. Prime esperienze del Servizio di Psicologia Medica della Regione Carabinieri Lombardia. Bollettino Scientifico di informazione. Società Italiana di Psichiatria. N. 1, anno IX, marzo 2002. Pag. 18 - 20.
  14. Clerici CA, Ferrari A, Albasi C, Gelli P, Madeddu F, Fossati Bellani F. Il disagio psichico nei pazienti sopravvissuti a neoplasie maligne in età pediatrica; revisione della letteratura ed esperienze cliniche. A e R - Abilitazione e riabilitazione. N. 1, 2003. Pag. 71 - 82.
  15. Casiraghi G, Clerici CA, Colombo A, Armiraglio M, Fossati Bellani F, Gli interventi psicosociali in oncologia pediatica; i modelli teorici e l’esperienza dell’Istituto dei Tumori di Milano. Prospettive Sociali e Sanitarie. XXXIII n° 18, 15 ottobre 2003. Pag. 15 - 20.
  16. Clerici CA, Albasi C, Gelli P, Odero S, Fossati Bellani F. Teoria e tecnica della consultazione psicologica clinica in ospedale con i genitori di bambini affetti da malattie organiche gravi; revisione della letteratura ed esperienze cliniche. Giornale Italiano di Psico-Oncologia, n 2, 2003. Pag 57 - 64.
  17. Albasi C, Gelli P, Clerici CA, Ferrari A, Odero S, Aspetti traumatici delle malattie organiche gravi in età evolutiva. Considerazioni teoriche ed esperienze cliniche con pazienti e genitori. A e R - Abilitazione e riabilitazione. N. 1, 2004. Pag. 43-56.
  18. Clerici CA, Ferrari A, Luksch R, Casanova M, Massimino M, Cefalo G, Terenziani M, Spreafico F, Polastri D, Mapelli S., Daolio P, Fossati Bellani F Clinical experience on psychological aspects in pediatric patients amputated for malignancies. Tumori, 90:399-404, 2004.
  19. Clerici CA, Ferrari A, Albasi C, Gelli P, Massimino M, Terenziani M, Casanova M, Luksch R, Spreafico F, Cefalo G, Polastri D, Fossati Bellani F. Five questions for assessing psychological problems in pediatric patients cured of neoplastic disease. Pediatric Hematology & Oncology, Volume 21, Number 6 / September 2004. 481 – 487.
  20. Clerici CA, Fossati Bellani F. The role and involvement of the family. Saggi – Child Development and Disabilities, volume XXX –3/2004. 51 – 56.
  21. Gelli P, Clerici CA, Albasi C, Bellomi V, Odero S, L’intervento psicologico clinico in ospedale con il bambino affetto da una malattia organica; teoria, tecnica e prassi. A e R - Abilitazione e riabilitazione. N. 2, 2004. Pag. 61 - 70.
  22. Madeddu F, Clerici CA, Lanza V, Movalli MG, Radici R, Prunas A, Il trapianto di fegato in pazienti con disturbo da uso di alcol. Giornale Italiano di Psico-Oncologia, n 1, 2004. Pag 16 - 28.
  23. Poggi G., Liscio M, Galbiati S, Adduci A, Massimino M, Gandola L, Spreafico F, Clerici CA, Fossati Bellani F, Sommovigo M, Castelli E. Brain tumors in children and adolescents: Cognitive and psychological disorders at different ages. Psycho-Oncology 14: 386-395 (2005).
  24. Clerici CA, Albasi C, Gelli P, Odero S, Bellomi V, Veneroni L. La consultazione psicologica clinica in ospedale con i genitori di bambini affetti da malattie organiche gravi. Psichiatria di consultazione, Vol. VIII, n. 1, gennaio – marzo 2005. Pag. 14 - 17.
  25. Sala S, Clerici CA, Luksch R, Fossati Bellani F. Aspetti psicologici del trattamento con chemioterapie ad alte dosi in oncologia pediatrica: una revisione della letteratura. A e R - Abilitazione e riabilitazione. N. 2, 2005. Pag. 43 - 63.
  26. Ripamonti CA, Clerici CA, Odero S. I meccanismi di coping in età evolutiva. Ricerche di Psicologia, anno XXVIII - N. 2, 2005, 109-139.
  27. Odero S, Clerici CA, Ripamonti C. Valutazioni e considerazioni cliniche sul coping nelle malattie tumorali in età evolutiva, una revisione della letteratura. Ricerche di Psicologia, anno XXVIII - N. 4, 2005, 81-108.
  28. Clerici CA, Albasi C. Note introduttive. A e R - Abilitazione e riabilitazione. Nucleo monografico sul saggio di Gorge L. Engel: La necessità di un nuovo modello di medicina: una sfida per la biomedicina. N.1, - 2006. Pag. 9-12.
  29. Clerici CA, Albasi C. A quasi trent’anni dall’articolo di Gorge Engel: considerazioni sull’integrazione biopsicosociale in medicina. A e R - Abilitazione e riabilitazione. Nucleo monografico sul saggio di Gorge L. Engel: La necessità di un nuovo modello di medicina: una sfida per la biomedicina. N.1, - 2006. Pag. 41-46.
  30. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Casiraghi G, Luksch R, Cefalo G, Terenziani M, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Fossati Bellani F. Psychological support for parents who have lost their child with cancer. Tumori. 2006 Jul-Aug;92(4):306-10.
  31. Clerici CA, Veneroni L, Invernizzi R. La valutazione dell’idoneità psichica e dei fattori di rischio nella detenzione e il porto di armi da fuoco; una revisione della letteratura e osservazioni sull’attuale situazione italiana. Psichiatria e psicoterapia. Volume XXV, numero 3 – settembre 2006: 226-239.
  32. Clerici CA, Ferrari A, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Terenziani M, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Fossati Bellani F. Il riconoscimento del disgio psichico e l'invio alla consultazione psicologica clinca nelle malattie organiche gravi dell'età evolutiva, esperienze in oncologia pediatrica. Psichiatria di consultazione, Vol. IX – N. 2/3, aprile-settembre 2006. Pag. 60 – 66.
  33. Clerici CA, Giacon B, Casiraghi G, Fossati Bellani F. Esperienze di comunicazione e relazione in medicina; riunioni con i genitori in un reparto di oncologia pediatrica. A e R - Abilitazione e riabilitazione. N. 2, 2006. Pag. 73 - 81.
  34. Gangeri L, Bosisio M, Tamburini M, Serafin P, Clerici CA, Caraceni A, Mazzaferro V. Phenomenology and emotional impact of neuropsychiatric symptoms in orthotopic liver transplant for hepatocellular carcinoma. Transplant Proc. 2007 Jun;39(5):1564-8.
  35. Veneroni L, Ripamonti C, Clerici CA. Tecniche d’intervento psicologico con pazienti in età evolutiva affetti da malattie organiche gravi; una rassegna degli studi empirici sull’efficacia. Psicologia della salute. N. 3, 2007. Pag 111-142.
  36. Spreafico F, Gandola L, Marchianò A, Simonetti F, Poggi G, Adduci A, Clerici CA, Luksch R, Biassoni V, Meazza C, Catania S, Terenziani M, Musumeci R, Fossati-Bellani F, Massimino M. Brain Magnetic Resonance Imaging after High-Dose Chemotherapy and Radiotherapy for Childhood Brain Tumors. Int J Radiat Oncol Biol Phys. 2008 Mar 15;70(4):1011-9.
  37. Massimino M, Spreafico F, Biassoni V, Simonetti F, Riva D, Trecate G, Giombini S, Poggi G, Pecori E, Pignoli E, Casanova M, Ferrari A, Meazza C, Luksch R, Terenziani M, Cefalo G, Podda M, Polastri D, Clerici CA, Fossati-Bellani F, Gandola L. Diffuse pontine gliomas in children: changing strategies, changing results? A mono-institutional 20-year experience. J Neurooncol. 2008 May;87(3):355-61.
  38. Clerici CA, Simonetti F, Massimino M, Fossati Bellani F. Antidepressant in Pediatric Oncology. Pediatr Blood Cancer. 2008 Jun;50(6):1290-1.
  39. Clerici CA, Massimino M, Casanova M, Cefalo G, Terenziani M, Vasquez R, Meazza C, Ferrari A. Psychological Referral and Consultation for Adolescents and Young Adults with Cancer Treated at a Pediatric Oncology Unit. Pediatr Blood Cancer. 2008 Jul;51(1):105-9.
  40. Meazza C, Casanova M, Zaffignani E, Clerici CA, Favini F, Vasquez R, Ferrari A. An adolescent with rhabdomyosarcoma during pregnancy. Tumori, 94; 431-433, 2008.
  41. Clerici CA, Invernizzi R, Veneroni L, de’Micheli A. Valutazione dell’idoneità a detenzione e porto d’armi. Rivista del Medico Pratico, 623; 18-24, 2008.
  42. Clerici CA, Terenziani M, Gandola L, Lepera P, Gennaro M, Bergonzi S, Massimino M, Luksch R, Cefalo G, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Polastri D, Podda M, Meazza C, Veneroni L, Fossati-Bellani F. Psychological assessment of women on an early breast screening program after radiotherapy to the chest wall for childhood cancer. Tumori; 94; 566-571, 2008.
  43. Clerici CA, de' Micheli A, Veneroni L, Pirro V, Albasi C. Rischio di abuso di armi da fuoco: rassegna della letteratura e proposte di procedure mediche di prevenzione. Recenti Progressi in Medicina, 99(10); 475-484, 2008.
  44. Clerici CA, de’Micheli A. Veneroni L, Albasi C. Quale psicopatologia per la prevenzione dell’abuso di armi da fuoco legali? Abilitazione e Riabilitazione, N° 2, 2008, 25-33.
  45. Scarica il documento
  46. Bonomo C, Clerici CA. Comunicare con il bambino malato: la preparazione all’intervento chirurgico e il ricovero in ospedale. Una rassegna della letteratura empirica. Ricerche di Psicologia n°3, 2008 47-65.
  47. Clerici CA, Veneroni L, de'Micheli A, Albasi C. Estimating the Risk of Violence From Legally Obtainable Guns. J Nerv Ment Dis. 2009 Jan;197(1):74.
  48. Clerici CA, Invernizzi R, Veneroni L, de’Micheli A. Suicidi e omicidi con l’arma di ordinanza. Analisi della casistica nelle guardie particolari giurate in Italia. G Ital Med Lav Ergon 2009;31:1 (10-15), Suppl A, Psicol.
  49. Clerici CA, Veneroni L, Giacon B, Mariani L, Fossati-Bellani F. Complementary and alternative medical therapies used by children with cancer treated at an Italian pediatric oncology unit. Pediatr Blood Cancer. 2009 Oct;53(4):599-604
  50. Clerici CA, Veneroni L, de’Micheli A, Merzagora Betsos I. Robbery by hypnosis in Italy: A psycho-criminological analysis of the phenomenon based on 20 years of newspaper articles (1988-2007). The International Journal of Clinical and Experimental Hypnosis, 2009, 57(4):419-430.
  51. Clerici CA, Veneroni L, Poli M. Giuseppe Pasta (1742-1823): protophysician and pioneer of psychological studies in the medical field. Journal of Medical Biography, 2009 Nov;17(4):189-94.
  52. Veneroni L, Albasi C, Ferrari A, Clerici CA. Sofferenza e patologia tra corpo e mente: attuali prospettive diagnostiche per il lavoro clinico medico e psicologico nelle situazioni di malattie organiche. [Suffering and disease between body and mind: perspectives on the diagnosis for medical and psychological clinical work in situations of organic diseases]. Recenti Progressi in Medicina, 2009, 100(12):559-65.
  53. Clerici CA, Veneroni L, Giacon B, Ferrari A, Massimino M. Il supporto psicologico ai pazienti amputati in età evolutiva per neoplasie. Una rassegna della letteratura. Giornale Italiano di Psico-oncologia, 2009, (11) luglio - dicembre:55-63.
  54. Clerici CA, de' Micheli A, Veneroni L, Cavallotti G, Albasi C. Fondamenti empirici delle procedure di prevenzione del rischio di abuso di armi da fuoco legali. Ricerche di Psicologia, 97-122, 3-2009.
  55. Beretta S, Polastri D, Clerici CA, Casanova M, Cefalo G, Ferrari A, Luksch R, Massimino M, Meazza C, Podda MG, Spreafico F, Terenziani M, Bellani FF. End of life in children with cancer: Experience at the Pediatric Oncology Department of the Istituto Nazionale Tumori in Milan. Pediatr Blood Cancer, 2010, Jan;54(1):88-91.
  56. Massimino M, Spreafico F, Riva D, Biassoni V, Poggi G, Solero C, Gandola L, Genitori L, Modena P, Simonetti F, Potepan P, Casanova M, Meazza C, Clerici CA, Catania S, Sardi I, Giangaspero F. A lower-dose, lower-toxicity cisplatin-etoposide regimen for childhood progressive low-grade glioma. J Neurooncol. 2010, Oct;100(1):65-71.
  57. Proserpio T, Clerici CA, Accompagnamento Pastorale in Ospedale. Appunti da una revisione della letteratura scientifica. Rivista Camillianum - Anno X – Primo Quadrimestre 2010; pp. 51-68.
  58. Proserpio T, Clerici CA, Pratiche e modelli di accompagnamento pastorale in ambito sanitario. Tredimensioni, 2010,7,306-314.
  59. Ripamonti C, Piccinelli C, Pessi MA, Clerici CA. Modern computer technologies facilitate communication with a young cancer patient. Tumori, 2010 Jul-Aug;96(4):609-12.
  60. Veneroni L, Feo C, Albasi C, Clerici CA. La fuga impossibile. Considerazioni di psicologia comparata sul riflesso di immobilità tonica e le basi biologiche di trauma e dissociazione. Abilitazione e Riabilitazione, anno XIX, 2, 2010, 29-33.
  61. Cordaro G, Costa E, Veneroni L, Clerici CA. Pratiche terapeutiche e credenze di salute: una ricerca esplorativa sul ricorso ai guaritori tradizionali in una comunità del Piacentino. Abilitazione e Riabilitazione, anno XIX, 2, 2010, 9-17.
  62. Cordaro G, Veneroni L, Massimino M, Clerici CA. Assessing psychological adjustment in siblings of children with cancer. Cancer Nurs. 2012 Jan;35(1):E42-50.
  63. Clerici CA, Giacon B, Polastri D, Simonetti F, Veneroni L, Ferrari A, Massimino M. Psicofarmaci e psicoterapia in oncologia pediatrica. Stato dell’arte e prospettive di integrazione. [Psychopharmacology and psychotherapy in pediatric oncology. Update and perspectives of integration] Recenti Prog Med. 2011 Jul-Aug;102(7-8):314-20.
  64. Proserpio T, Piccinelli C, Clerici CA. Pastoral care in hospitals: a literature review. Tumori, 97:686-691, 2011.
  65. Proserpio T, Clerici CA, Massimino M. Fiducia e speranza nelle cure mediche. Tredimensioni, 3:315-323, 2011.
  66. Clerici CA, Simonetti F, Ferrari A, Massimino M. Psychotherapy and pharmacotherapy for mental health in adolescents with cancer: what integration is possible? Expert Review of Anticancer Therapy, 11(11):1623-1625, 2011.
  67. Clerici CA, Pirro V, Veneroni L, Mameli F, de’ Micheli A. The risk of abuse of legal firearms by individuals with acquired cognitive impairments. Italian Journal of Public Health 2011; 8: 375-384.
  68. Ferrari A, Meazza C, Vajna de Pava M, Clerici CA, Casanova M. Two Cases of Adolescents with Paratesticular Rhabdomyosarcoma inadequately treated: the problem of referral. Journal of Adolescent and Young Adult Oncology. September 2011, Vol. 1, No. 3: 152-154.
  69. Veneroni L, De'Micheli A, Piccinelli C, Colzani G, Clerici CA. Armi da fuoco: normativa e valutazione dell'idoneità mentale. Riv. It. Med. Leg. 6/2011, 1467-1481.
  70. Clerici CA, Veneroni L, de’Micheli A, Merzagora Betsos. Le “rapine con ipnosi” in Italia; analisi psicologica e criminologica del fenomeno attraverso venti anni di notizie giornalistiche (1988-2007). Rivista Italiana di Ipnosi e Psicoterapia Ipnotica, 2011;31(4): 111-114.
  71. Clerici CA, Spreafico F, Cavallotti G, Consoli A, Veneroni L, Sala A, Massimino M. Mirror therapy for phantom limb pain in a childhood cancer survivor. Tumori 2012;98(1):e27-e30.
  72. Ferrari A, Bisogno G, Meazza C, de Pava MV, Sultan I, De Salvo GL, Clerici CA, Veneroni L, Casanova M. The challenge of access to care for soft tissue sarcomas bridging pediatric and adult age: the Italian pediatric oncology view. Expert Rev Anticancer Ther. 2012 Feb;12(2):243-54.
  73. Veneroni L, Ferrari A, Carraro M, Clerici CA. Video online e medicina: nuove tecnologie per i clinici e i pazienti. Recenti Prog Med. 2012 May;103(5):177-182.
  74. Massimino M, Cefalo G, Riva D, Biassoni V, Spreafico F, Pecori E, Poggi G, Collini P, Pollo B, Valentini L, Potepan P, Seregni E, Casanova M, Ferrari A, Luksch R, Polastri D, Terenziani M, Pallotti F, Clerici CA, Schiavello E, Simonetti F, Meazza C, Catania S, Podda M, Gandola L. Long term results of combined preradiation chemotherapy and age-tailored radiotherapy doses for childhood medulloblastoma. J Neurooncol. 2012 May;108(1):163-71.
  75. Adduci A, Jankovic M, Strazzer S, Massimino M, Clerici C, Poggi G. Parent-child communication and psychological adjustment in children with a brain tumor. Pediatr Blood Cancer. 2012 Aug;59(2):290-4.
  76. Clerici CA, Veneroni L, Bisogno G, Trapuzzano A, Ferrari A, Videos on rhabdomyosarcoma on YouTube: an example of the availability of information on pediatric tumors on the web. Journal of Pediatric Hematology and Oncology. 2012 Nov;34(8):e329-31.
  77. Clerici CA, Peletti G, Veneroni L, de’Micheli A. Spray per autodifesa da soggetti con comportamento aggressivo: una revisione della letteratura scientifica sull’utilizzo dell’oleoresin capsicum. G Ital Med Lav Ergon. 2012 Apr-Jun;34(2):151-7.
  78. Ferrari A, Clerici CA, Casanova M, Luksch R, Terenziani M, Spreafico F, Polastri D, Meazza C, Veneroni L, Catania S, Schiavello E, Biassoni V, Podda M, Massimino M. The Youth Project at the Istituto Nazionale Tumori in Milan. Tumori, 98: 399-407, 2012.
  79. Clerici CA, Ferrari A, Veneroni L, Casiraghi G, Giacon B, Armiraglio M, Massimino M. At least we can send some flowers. Tumori, 98: e146-e148, 2012.
  80. Proserpio T, Clerici CA. Angoscia e spiritualità nella fase terminale: l'assistenza pastorale nell'équipe di cura multidisciplinare. Palliative-ch. Rivista della Società Svizzera di Medicina e Cure Palliative, n.4, 2012: 7-12.
  81. Gentile G,  Clerici CA, De Micheli A, Merzagora I, Palazzo E, Rancati A, Veneroni L, Zoja R. Analisys of 16 years of homicides and suicides involving the use of weapons recordered at the Milan medico-legal bureau. J Interpersonal Violence. 2013 Jan;28(2):386-415.
  82. Ferrari A, Veneroni L, Clerici CA, Spreafico F, Terenziani M, Luksch R, Casanova M, Meazza C, Polastri D, Gandola L, Massimino M. Gli adolescenti ammalati di tumore: il “Progetto Giovani” dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Recenti Prog Med 2013;104(1):10-16.
  83. de’ Micheli A, Merzagora Betsos I, Clerici CA, Marchesi M. Da Mosé al cassonetto: l'abbandono dei neonati. Rassegna Italiana di Criminologia, 2013;VI(2):6-12.
  84. Clerici CA, Giacon B, Veneroni L, Ferrari A, Luksch R, Meazza C, Polastri D, Simonetti F, Massimino M. Disturbi psico-organici in bambini e adolescenti affetti da neoplasie pediatriche. Minerva Pediatrica 2013;65:651-67.
  85. Tizzoni R, Veneroni L, Clerici CA. A patient with meningeal melanomatosis treated for periodontal disease with a bone regeneration procedure and dental implants: clinical and behavioral management to support medical compliance. Oral Implantol (Rome). 2014 Apr 4;6(3):75-81
  86. Clerici CA, Massimino M, Veneroni L, Ferrari A. “What does not kill me makes me stronger”: is it always true? Pediatr Blood Cancer 2014 Feb;61(2):195.
  87. Proserpio T, Piccinelli C, Arice C, Petrini M, Mozzanica M, Veneroni L, Clerici CA. Supporto ai bisogni spirituali nella cura ospedaliera; prospettive di integrazione nell’ospedale moderno. Recenti Progressi in Medicina 2014;105(7):281-287.
  88. Massimino M, Biassoni V, Miceli R, Schiavello E, Warmuth-Metz M, Modena P, Casanova M, Pecori E, Giangaspero F, Antonelli M, Buttarelli FR, Potepan P, Pollo B, Nunziata R, Spreafico F, Podda M, Anichini A, Clerici CA, Sardi I, De Cecco L, Bode U, Bach F, Gandola L. Results of nimotuzumab and vinorelbine, radiation and re-irradiation for diffuse pontine glioma in childhood. J Neurooncol. 2014 Jun;118(2):305-12.
  89. Clerici CA, Veneroni L, Patriarca C. Andrea Pasta, eclectic scholar of anatomy and clinical medicine, communication and history of art. Journal of Medical Biography 2014 Nov;22(4):209-14.
  90. Massimino M, Clerici CA. About: The response and survival of children with recurrent diffuse intrisic pontine glioma based on phase II study of Antineoplastons A10 and AS2-1 in patients with brainstem glioma, by Burzynski G, et al. Child ́s Nervous System Childs Nerv Syst. 2014 Dec;30(12):2065-6.
  91. Proserpio T, Ferrari A, Veneroni L, Giacon B, Massimino M, Clerici CA. Spiritual aspects of care for adolescents with cancer. Tumori, 2014;100: e130-e135.
  92. Veneroni L, Ferrari A, Massimino M, Clerici CA. Facebook in oncologia. Recenti Progressi in Medicina, 2015;106(1):46-51.
  93. Ferrari A, Veneroni L, Clerici CA, Casanova M, Chiaravalli S, Magni C, Luksch R, Terenziani M, Spreafico F, Polastri D, Meazza C, Catania S, Schiavello E, Biassoni V, Podda M, Bergamaschi L, Puma N, Moscheo C, Gotti G, Massimino M. Clouds of Oxygen: Adolescents With Cancer Tell Their Story in Music. J Clin Oncol. 2015 Jan 10;33(2):218-21.
  94. Piccinelli C, Giannini M, Rusignuolo I, Gori A, Clerici CA, Vegni EA, Despland JN. Versione italiana della Defence Mechanisms Rating Scales for Clinicians: uno strumento per la valutazione dei meccanismi di difesa del medico in oncologia. Recenti Prog Med 2014 Nov;105(11):429-36.
  95. Clerici CA, Gentile G, Marchesi M, Muccino E, Veneroni L, Zoja R. An unusual case of homicide with a crossbow and a hunting knife. Medicine, Science and the Law 2014 Jun 16 (in press).
  96. Giacon B, Biassoni V, Clerici CA, Spreafico F, Meazza C, Veneroni L, Massimino M. Prime linee-guida per l’uso della webcam bidirezionale con bambini affetti da patologia oncologica in fase avanzata. Minerva Pediatr. 2014 Jul 14. [Epub ahead of print].
  97. Prunas A, Clerici CA, Veneroni L, Muccino E, Gentile G, Zoia R. Transphobic murders in Italy: an overview of homicides in Milan (Italy) in the last two decades (1993-2012). Interpersonal Violence. 2014 Nov 10 (in press).
  98. Clerici CA, Casiraghi G, Veneroni L, Pecori E, Proserpio T, Gandola L, Massimino M. When a foreign adolescent orphan refuses to be treated: Considerations on a clinical case. Palliat Support Care. 2015 Mar 24:1-5.
  99. Piccinelli C, Clerici CA, Veneroni L, Ferrari A, Proserpio T. Hope in severe disease: a review of the literature on the construct and the tools for assessing hope in the psycho-oncologic setting. Tumori. 2015 Sep 9;101(5):491-500.
  100. Veneroni L, Ferrari A, Acerra S, Massimino M, Clerici CA. Considerazioni sull'uso di WhatsApp nella comunicazione e relazione medico-paziente. Recenti Prog Med. 2015 Jul;106(7):331-6.
  101. Veneroni L, Clerici CA, Proserpio T, Magni C, Sironi G, Chiaravalli S, Roncari L, Casanova M, Gandola L, Massimino M, Ferrari A. Creating beauty: the experience of a fashion collection prepared by adolescent patients at a pediatric oncology unit.Tumori. 2015 May 23;0(0):0.
  102. Proserpio T, Ferrari A, Lo Vullo S, Massimino M, Clerici CA, Veneroni L, Bresciani C, Casali PG, Ferrari M, Bossi P, Galmozzi G, Pierantozzi A, Licitra L, Marceglia S, Mariani L. Hope in cancer patients: the relational domain as a crucial factor. Tumori. 2015 Jul-Aug;101(4):447-54.
  103. Magni MC, Veneroni L, Clerici CA, Proserpio T, Sironi G, Casanova M, Chiaravalli S, Massimino M, Ferrari A. New strategies to ensure good patient–physician communication when treating adolescents and young adults with cancer: the proposed model of the Milan Youth Project. Clinical Oncology in Adolescents and Young Adults 2015:5 63–73.
  104. Meazza C, Veneroni L, Podda M, Terenziani M, Luksch R, Ferrari A, Catania S, Schiavello E, Giacon B, Puma N, Bergamaschi L, Roncari L, Clerici CA. When curing a pediatric tumor is not enough: the case of a psychiatric disorder in a woman surviving osteosarcoma. Tumori. 2015 Oct 15;0(0):0.
  105. Veneroni L, Ferrari A, Massimino M, Clerici CA. Dying after cure: A case of suicide in an adolescent treated for cancer. J Cancer Res Ther. 2015 Jul-Sep;11(3):667.
  106. Clerici CA, Gentile G, Marchesi M, Muccino E, Veneroni L, Zoja R. Two decades of adolescent suicides assessed at Milan University's medicolegal unit: Epidemiology, forensic pathology and psychopathology. J Forensic Leg Med. 2015 Oct 3;37:15-21.
  107. Clerici CA, Veneroni L, Giacon B, Ferrari A, Bertolotti M, Fagioli F, Massimino M. La ricerca sugli interventi psicologici in oncologia pediatrica: limiti e prospettive di sviluppo. Giornale Italiano di Psico-Oncologia 2015,17(1):9-17.
  108. Ferrari A, Lo Vullo S, Giardiello D, Veneroni L, Magni C, Clerici CA, Chiaravalli S, Casanova M, Luksch R, Terenziani M, Spreafico F, Meazza C, Catania S, Schiavello E, Biassoni V, Podda M, Bergamaschi L, Puma N, Massimino M, Mariani L. The Sooner the Better? How Symptom Interval Correlates With Outcome in Children and Adolescents With Solid Tumors: Regression Tree Analysis of the Findings of a Prospective Study. Pediatr Blood Cancer. 2016 Mar;63(3):479-85.
  109. Clerici CA, Massimino M, Veneroni L, Ferrari A. Pros e cons of using Facebook in pediatric oncology. J Cancer Res Ther. 2015 Oct-Dec;11(4):1042.
  110. Veneroni L, Ferrari A, Albasi C, Massimino M, Clerici CA. Adolescenza e psiconcologia: problematiche psicopatologiche e di trattamento nel lavoro clinico con adolescenti con tumore. Psichiatria e psicoterapia (2015)34,3,212-231.
  111. Ferrari A, Roberto R, Pession A, Mascarin M, Buzzoni C, Mosso ML, Maule M, Barisone E, Bertolotti M, Clerici CA, Jankovic M, Fagioli F, Biondi A. Adolescents with Cancer in Italy: Improving Access to National Cooperative Pediatric Oncology Group (AIEOP) Centers. Pediatr Blood Cancer. 2016 Jun;63(6):1116-9..
  112. Magni C, Maggioni F, Ricci A, Barisone E, Jankovic M, Sarlo Postiglione E, Cargnel E, Barricelli B, Valtolina S, Veneroni L, Chiaravalli S, Lapidari P, Capelletti M, Clerici CA, Biondi A, Ferrari A. There’s no reason why”: a campaign to raise cancer awareness among adolescents. Tumori. 2016 Jun 2;2016(3):270-5.
  113. Magni C, Segrè C, Finzi C, Veneroni L, Clerici CA, Massimino M, Casanova M, Martinella V, Chiaravalli S, Ricci A, Biondi A, Ferrari A. Adolescents' Health Awareness and Understanding of Cancer and Tumor Prevention: When and Why an Adolescent Decides to Consult a Physician. Pediatr Blood Cancer. 2016 Aug;63(8):1357-61.
  114. Proserpio T, Veneroni L, Silva M, Lassaletta A, Lorenzo R, Magni C, Bertolotti M, Barisone E, Mascarin M, Jankovic M, D’Angelo P, Clerici CA, Garrido-Colino C, Gutierrez-Carrasco I, Echebarria A, Biondi A, Massimino M, Ferrari A. Spiritual support for adolescent cancer patients: a survey of pediatric oncology centers in Italy and Spain. Tumori. 2016 Aug 3;102(4):376-80.
  115. Ferrari A, Silva M, Veneroni L, Magni C, Clerici CA, Meazza C, Terenziani M, Spreafico F, Chiaravalli S, Casanova M, Luksch R, Catania S, Schiavello E, Biassoni V, Podda M, Bergamaschi L, Puma N, Indini A, Proserpio T, Massimino M. Measuring the efficacy of a project for adolescents and young adults with cancer: A study from the Milan Youth Project. Pediatr Blood Cancer. 2016 Dec;63(12):2197-2204.
  116. Magni C, Veneroni L, Silva M, Casanova M, Chiaravalli S, Massimino M, Clerici CA, Ferrari A. Model of Care for Adolescents and Young Adults with Cancer: The Youth Project in Milan. Front Pediatr. 2016 Aug 24;4:88.
  117. Clerici CA, Casey L, Albasi C. Scienza della magia; una revisione della letteratura sull'antico dialogo e le nuove sinergie fra illusionismo e psicologia. Psichiatria e Psicoterapia. 2016;35,3,69-101.
  118. Patriarca C, Clerici CA. Paura e coraggio nella Grande Guerra: i sensi all’assalto e Agostino Gemelli alla prova. Psichiatria e Psicoterapia. 2016;35,4,143-153.
  119. Ferrari A, Signoroni S, Silva M, Gaggiotti P, Veneroni L, Magni C, Casanova M, Chiaravalli S, Capelletti M, Lapidari P, Clerici CA, Massimino M. "Christmas Balls": a Christmas carol by the adolescent cancer patients of the Milan Youth Project. Tumori. 2017 Mar 24;103(2):e9-e14.
  120. Ferrari A, Gaggiotti P, Silva M, Veneroni L, Magni C, Signoroni S, Casanova M, Luksch R, Terenziani M, Spreafico F, Meazza C, Clerici CA, Massimino M. Searching for Happiness. J Clin Oncol. 2017 Jul 1;35(19):2209-2212.
  121. Ferrari A, Signoroni S, Silva M, Gaggiotti P, Veneroni L, Clerici CA, Massimino M. Viral!: The propagation of a Christmas Carol produced by adolescent cancer patients at the Istituto Nazionale Tumori in Milan, Italy. Pediatr Blood Cancer. 2017 Sep;64(9).
  122. Veneroni L, Albasi C, Podda M, Ferrari A, Massimino M, Clerici CA. Tra psicoterapia e neuroscienze: il racconto dei sogni nel lavoro di supporto dei pazienti affetti da neoplasie dell'età pediatrica. Rivista Sperimentale di Freniatria. 2017, 2:131-148.
  123. Veneroni L, Boschetti L, Barretta F, Clerici CA, Simonetti F, Schiavello E, Biassoni V, Spreafico F, Gandola L, Pecori E, Diletto B, Poggi G, Gariboldi F, Sensi R, Massimino M. Quality of life in long-term survivors treated for metastatic medulloblastoma with a hyperfractionated accelerated radiotherapy (HART) strategy. Childs Nerv Syst. 2017 Nov;33(11):1969-1976.
  124. Clerici CA, Veneroni L, Proserpio T, Albasi C. Appunti sulla psicodinamica psicofarmacologica nella cura di paziente affetti da malattie organiche. Psichiatria e Psicoterapia (2017) 36, 2, 84-98.
  125. Patriarca C, Clerici CA, Sirugo G. From shell shock to electroshock: the story of Ugo Cerletti (1877-1963). Vesalius. 2017, 1:17-26.
  126. Boracchi M, Clerici CA, Gentile G, Maciocco F, Marchesi M, Muccino E, Prunas A, Zoja R. (2017) Unusual Suicide Settings: A Forensic-Pathological Analysis Four Cases of Suicide in Cemetery. Forensic Res Criminol Int J 4(4): 00119.
  127. Biassoni V, Oprandi MC, Clerici CA, Veneroni L, Corti C, Schiavello E, Spreafico F, Poggi G, Massimino M. Rehabilitation for children and young people with brain tumours and transition to adult services - challenges faced. Expert Review of Quality of Life in Cancer Care (in press).
  128. Proserpio T, Ferrari A, Veneroni L, Arice C, Massimino M, Clerici CA. Cooperation between in-hospital psychological support and pastoral care providers: obstacles and opportunities for a modern approach. Tumori. 2017 Sep 7:0. [Epub ahead of print].
  129. Veneroni L, Ferrari A, Podda M, Proserpio T, Pagani Bagliacca E, Massimino M, Clerici CA. Sul buon uso delle illusioni in oncologia; esperienze e comunicazioni di fine vita in pazienti adolescenti. Recenti Progressi in Medicina 2018 Mar;109(3):166-173.
  130. Veneroni L, Ferrari A, Proserpio T, Pagani Bagliacca E, Podda M, Massimino M, Clerici CA. Dreams and illusions in adolescents with terminal cancer. Tumori Journal (in press).
  131. Clerici CA, Quarello P, Bergadano A, Veneroni L, Bertolotti M, Guadagna P, Ricci A, Galdi A, Fagioli F, Ferrari A. Proper use of social media by health operators in the pediatric oncohematological setting: Consensus statement from the Italian Pediatric Hematology and Oncology Association (AIEOP). Pediatr Blood Cancer. 2018 May;65(5):e26958.
  132. Patriarca C, Clerici CA. Agostino Gemelli and the scientific study of courage in the First World War. J Med Biogr. 2018, 26(4):220-227.
  133. Chopard S, Veneroni L, Casiraghi G, Cecatiello A, Massimino M, Clerici CA, Gestione della conflittualità e della separazione genitoriale in contesto pediatrico; esperienze in oncologia pediatrica. Recenti Progressi in Medicina (in press).
  134. Clerici CA, Acerra S, Patriarca C, de'Micheli AG. James Mapelli, ciarlatano e clinico; storia di un ipnotismo da palcoscenico italiano, che in Argentina divenne pioniere della psicoterapia. Psichiatria e Psicoterapia (2017) 36, 4, 277-289.
  135. Clerici CA, Mittino F, Veneroni L, Casey L, Albasi C. Tecniche d'illusionismo nella consultazione psicologica con il bambino. Esperienze in oncologia pediatrica. Psichiatria e Psicoterapia (2017) 36, 4, 261-276.
  136. Massimino M, Biassoni V, Miceli R, Schiavello E, Warmuth-Metz M, Modena P, Casanova M, Pecori E, Giangaspero F, Antonelli M, Buttarelli FR, Potepan P, Pollo B, Nunziata R, Spreafico F, Podda M, Anichini A, Clerici CA, Sardi I, De Cecco L, Bode U, Bach F, Gandola L. Correction to: Results of nimotuzumab and vinorelbine, radiation and re-irradiation for diffuse pontine glioma in childhood. J Neurooncol. 2018 May 16. (In press).
  137. Signoroni S, Veneroni L, Gaggiotti P,
Clerici CA, Casanova M, Proserpio T, Silva M, Massimino M, Ferrari A. Comments on: The social phenomenon of “Christmas Balls,” the song of the adolescent patients of the Youth Project. Tumori Journal (in press).
  138. Chopard S, Veneroni L, Casiraghi G, Cecatiello A, Massimino M, Clerici CA. Gestione della conflittualità e della separazione genitoriale. Esperienze in oncologia pediatrica. Recenti Prog Med 2018;109(6):342-349.
  139. "What shall I do when I grow up?" Adolescents with cancer on the Youth Project in Milan play with their imagination and photography. Gaggiotti P, Veneroni L, Signoroni S, Silva M, Chisari M, Casanova M, Chiaravalli S, Sironi G, Clerici CA, Proserpio T, Massimino M, Ferrari A. Tumori. 2019 Jun;105(3):193-198.
  140. Chopard S, de’Micheli A, Clerici CA. Giocare con i grimaldelli: un pericolo o una risorsa? Studio esplorativo sulla moda del lockpicking tra gli adolescenti. Psichiatria e Psicoterapia (2018) 37, 2, 97-10.
  141. Patriarca C, Clerici CA. Pathologica ai tempi della Spagnola (Pathologica in the time of “Spanish flu”). Pathologica 2018;110:316-320.
  142. Signoroni S, Veneroni L, Pagani Bagliacca E, Gaggiotti P, Silva M, Casanova M, Chiaravalli S, Clerici CA, Massimino M, Ferrari A. “Summer is you”: Adolescents and young adults with cancer sing about their desire for summer. Pediatr Blood Cancer. 2019 Jan 24:e27630.
  143. Giovanetti M, Clerici CA, Veneroni L, Casiraghi G, Pagani Bagliacca E, Ferrari A, Podda M, Chopard S, Massimino M. Il supporto alla continuità scolastica nella cura multidisciplinare dei pazienti con patologie gravi: esperienze in oncologia pediatrica. Recenti Prog Med. 2019 Mar;110(3):131-137.
  144. Proserpio T, Ferrari A, Clerici CA, Massimino M. Spiritual support: A model of care not to forget. Pediatr Blood Cancer. 2019 May 14:e27818.
  145. Gaggiotti P, Veneroni L, Signoroni S, Silva M, Chisari M, Casanova M, Chiaravalli S, Sironi G, Clerici CA, Proserpio T, Massimino M, Ferrari A. "What shall I do when I grow up?" Adolescents with cancer on the Youth Project in Milan play with their imagination and photography. Tumori. 2019 Jun;105(3):193-198.
  146. Patriarca C, Clerici CA. Traumatic shock and electroshock: the difficult relationship between anatomic pathology and psychiatry in the early 20th century. Pathologica 2019;111:79-85.
  147. Patriarca C, Colecchia M, Clerici CA. Enrico Sertoli and the supporting cells of the testis "Morphology is function". Pathologica. 2019 Dec;111(4):375-381.
  148. Signoroni S, Veneroni L, Gaggiotti P,
Clerici CA, Casanova M, Proserpio T, Silva M, Massimino M, Ferrari A. Comments on: The social phenomenon of “Christmas Balls,” the song of the adolescent patients of the Youth Project. Tumori. 2019 Oct;105(5):441-442.
  149. Chisari M, Sensi R, Clerici CA, Gariboldi FA, Spreafico F, Biassoni V, Schiavello E, Gasparini P, Caraceni AT, Ferrari A, Massimino M. Action Observation Therapy in pediatric patients with neuromotor deficits of the upper limbs secondary to central nervous system tumors. Tumori. 2019 Dec;105(6):NP75-NP78.
  150. Proserpio T, Veneroni L, Albasi C, Clerici CA. Integrazione tra lavoro psicologico e cura pastorale in ospedale. Dimensioni e necessità della presa in carico del paziente come persona. Psichiatria e psicoterapia (2019) 38,4, 250-262.
  151. Proserpio T, Pagani Bagliacca E, Sironi G, Clerici CA, Veneroni L, Massimino M, Ferrari A. Spirituality and sustaining hope in adolescents with cancer: the patients’ view. J Adolesc Young Adult Oncol. 2020 Feb;9(1):36-40.
  152. Clerici CA, Mittino F, Ferrari A, Silva M, Pagani E, Veneroni L, Di Pumpo S, Chopard S. Magie che curano. Tecniche illusionistiche a supporto della comunicazione e della relazione tra clinici e pazienti bambini e adolescenti. Recenti Progressi in Medicina 2020; 111: 102-107.
  153. Veneroni L, Pagani Bagliacca E, Sironi G, Silva M, Casanova M, Clerici CA, Prunas A, Silvaggi M, Massimino M, Ferrari A. Investigating sexuality in adolescents with cancer: patients tell us their experiences. Pediatric Hematology-Oncology 2020 Feb 5:1-12.
  154. Veneroni L, Rossi P, Della Valle S, Gavazzi C, Meazza C, Clerici CA, Ferrari A, Massimino M. What Do We Know About the Do-It-Yourself Diets of Patients in Our Care? J Pediatr Hematol Oncol. 2019 Jul 26. [Epub ahead of print]
  155. Ferrari A, Veneroni L, Signoroni S, Silva M, Gaggiotti P, Casanova M, Chiaravalli S, Clerici CA, Proserpio T, Massimino M. Loop: there's no going back: A Graphic Novel by Adolescent Cancer Patients on the Youth Project in Milan. J Med Humanit. 2019 Dec;40(4):505-511.
  156. Bianchi R, Boracchi M, Gentile G, Clerici CA, Del Gobbo A, Marchesi M. Comparison between prostitutes' and general women's homicides: the experience of the bureau of legal medicine of Milan and hinterland in 24 years. Med Leg J. 2020 Jan. (In press)
  157. Podda M, Pagani Bagliacca E, Sironi G, Veneroni L, Silva M, Massimino M, Ferrari A, Clerici CA. Cannabinoids use in adolescents and young adults with cancer: a single-center survey. Tumori (In press).
  158. Casanova M, Pagani Bagliacca E, Silva M, Patriarca C, Veneroni L, Clerici CA, Spreafico F, Luksch R, Terenziani M, Meazza C, Podda M, Biassoni V, Schiavello E, Chiaravalli S, Puma N, Bergamaschi L, Gattuso G, Sironi G, Massimino M, Ferrari A. How young patients with cancer perceive the Covid-19 (coronavirus) epidemic in Milan, Italy: is there room for other fears?. Pediatric Blood and Cancer (in press).
  159. Clerici CA, Chopard S. The “psicoinervacion” of James Mapelli, a pioneering model of psychotherapy for trauma. (Under submission).
  160. Casanova M, Pagani Bagliacca E, Silva M, Patriarca C, Veneroni L, Clerici CA, Spreafico F, Luksch R, Terenziani M, Meazza C, Podda M, Biassoni V, Schiavello E, Chiaravalli S, Massimino M, Ferrari A. How young patients with cancer perceive the Covid-19 (coronavirus) epidemic in Milan, Italy: is there room for other fears? (Under submission).
Capitoli di libri
  1. Comazzi AM, Bucchi S, Clerici CA. Il ruolo dello psichiatra, in “Il trapianto di polmone”, a cura di Pezzuoli G e Zannini P, Ed. UTET, Torino 1994. Pag. 281 - 289.
  2. Bacchini T, Barozzi O, Beverini C, Cardillo M, Clerici CA, Comazzi AM, Frova G, Gravame V, Martini C, Mascarin S, Pascucci T, Piccolo G, Pizzi C, Rupolo G, Sironi P Verlato R. Guida al prelievo e al trapianto di organi da cadavere. Il donatore di organi. Centro Trasfusionale, Ospedale Maggiore Policlinico di Milano Editore, Milano 1998.
  3. Cardillo M, Clerici CA, Comazzi AM, Macchi B, Mistò R, Nocco A, Piccolo G, Poli F, Porta G, Rossigni G, Rupolo G, Scalamogna M, Scarpino C, Sioli V.. Guida al prelievo e al trapianto di organi da cadavere. Il candidato al trapianto. Centro Trasfusionale, Ospedale Maggiore Policlinico di Milano Editore, Milano 1998.
  4. Comazzi AM, Bucchi S, Clerici CA. Il lutto dei familiari dopo la donazione. In “Manuale del Corso Nazionale per coordinatori alla donazione e prelievo di organi e tessuti”, IV edizione. A cura di Procaccio F, Ghirardini A e Nanni Costa A. Editrice Compositori, Bologna 2002. Pag. 201 – 206.
  5. Clerici CA, Fossati – Bellani F. Il bambino e l’adolescente. Aspetti psicologici. In: Scuola di formazione del volontariato in oncologia. “Corso di formazione del volontariato in oncologia”. A cura di Fusco Karmann C e Aguzzoli L. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Sezione Milanese. Milano 2002. Pag. 106 – 109.
  6. Clerici CA, Fossati – Bellani F. Il bambino e l’adolescente. Aspetti psicologici. In: Scuola di formazione del volontariato in oncologia. “Manuale del volontariato in oncologia”. A cura di Fusco Karmann C, Tinini G e Aguzzoli L. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Sezione Milanese. Milano 2005. Pag. 181 – 187.
  7. Fossati – Bellani F, Clerici CA. Il bambino con neoplasia: questioni etiche. In: “Quale uomo per quale cura? Argomenti per una clinica etica”. A cura di Filiberti A. Franco Angeli, Milano 2005. Pag. 108 – 112.
  8. Clerici CA, Ferrari A, Albasi C. Trauma and coping in pediatric oncology: psychological support for children and adolescents requiring amputation. In: “Psychology of Coping”. A cura di Lee AV. Nova Science Publishers, Hauppauge NY, 2005. Pag. 203 – 229.
  9. Clerici CA. Prefazione al volume di Cesare Albasi. Attaccamenti traumatici. I modelli operativi interni dissociati. UTET Università. Torino 2006. Pag. XI – XV.
  10. Clerici CA. Prefazione al volume di Cesare Albasi. Psicopatologia e ragionamento clinico. Raffaello Cortina Editore. Milano 2009.
  11. Clerici CA, De'Micheli A, Veneroni L. Fattori psicologici che influenzano l'efficacia dei servizi di Security. Centro Studi Itasforum. Milano 2009. Pag. 119-128.
  12. Clerici CA, Giacon B. Una storia per trovare le parole. Prefazione al volume “Il gatto che aveva perso la coda. Una fiaba per aiutare grandi e bambini a parlare di radioterapia” di Gabriele Carabelli, Emanuela Nava, Sarah Frasca, Annalisa Beghelli. Carthusia Edizioni. Milano 2010.
  13. Clerici CA. Anziani attivi e creativi. In "Un cuore giovane per l'età anziana". In dialogo. Milano 2011. Pag. 109-123.
  14. Clerici CA. Postfazione. Sull'utilizzo dei video nella formazione e nella ricerca. In "Adolescenza e trauma. Il caso Sophie di In Treatment" di Cesare Albasi. Ed. Franco Angeli, Milano 2012. Pag. 201-203.
  15. Clerici CA, Giacon B, Veneroni L. Il bambino e l’adolescente: aspetti psicologici. In “Manuale del volontariato in oncologia” II edizione. A cura di Fusco Karmann C, Sborea S, Tinini G. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Sezione Provinciale di Milano. Stampato da Grafiche Eurostampa, Fizzonasco di Pieve Emanuele (Mi), 2013. Pag. 140 – 148.
  16. Clerici CA. Il valore della bellezza. In "Fiori. La vita che vince. 14 storie di figli" di Enzo Cei. Pacini Editore, Pisa 2013. Pag. 10-13. ISBN 978-88-6315-592-1.
  17. Currin-McCulloc J, Proserpio T, Podda M, Clerici CA. Easing existential distress in Pediatric Cancer Care. In "Palliative Care in Pediatric Oncology". A cura di Joanne Wolfe, Barbara L. Jones, Ulrika Kreicbergs, Momcilo Jankovic. Springer.
  18. Clerici CA. Prefazione. In "Riorganizzare la speranza. Tra adulti inquieti e bambini in cerca di ascolto" di Ferrara A, Mittino F. Edizioni San Paolo, Milano 2018.
  19. Clerici CA, Invernizzi R. Criticità e strategie
 nella valutazione dei requisiti psicofisici dei detentori di armi. In De Nardis P, Iannone R (a cura di). Sicurezza e legalità: le armi nelle case degli italiani. Prima ricerca italiana sugli omicidi commessi con armi legalmente detenute. Gruppo Editoriale Bonanno, Acireale - Roma 2019.
  20. Biassoni V, Gandola L, Seregni E, Spreafico F, Schiavello E, Clerici CA, Massimino M. Medulloblastome: outcomes and long-term complications. In: The medulloblastome book. A cura di Kombogiorgas AD. Nova Science Publishers, New York 2019. Psg.179-205. ISBN: 978-1-53615-153-4.
  21. Proserpio T, Clerici CA. Assistenza spirituale e religiosa. In: Libro Italiano di Medicina e Cure Palliative (III edizione), Poletto Editore.
Libri
  1. Bianchi A, Clerici CA, Poli S. Droghe in guerra. Uso bellico di sostanze psicoattive. Mursia, Milano 1997.
  2. Ripamonti C., Clerici CA. Psicologia e salute. Introduzione alla psicologia clinica in ambito sanitario. Il Mulino, Bologna 2008.
  3. Ballicu C, Clerici CA. Casseforti a combinazione meccanica. Storia, tecnica e segreti a uso dei consumatori informati e degli studiosi. Youcanprint, Tricase 2011.
  4. Clerici CA, Veneroni L. Ipnosi animale, immobilità tonica e basi biologiche di trauma e dissociazione. Aracne, Roma 2011.
  5. Clerici CA, Veneroni L. The impossible escape: studies on the tonic immobility in animals from a comparative psychology perspective. Nova Science, Nova Science Publisher 2012.
  6. Basso G, Clerici CA, Giacon B, Jankovic M, Nicelli AL, Porta F, Saccomani R, Veneroni L. Guida all'assistenza dei Bambini e degli Adolescenti Malati di Tumore. Raffaello Cortina Editore, Milano 2012.
  7. Clerici CA, Veneroni L. La psicologia clinica in ospedale. Consulenza e modelli d'intervento. Il Mulino, Bologna 2014. EAN 9788815248268
  8. Cecatiello A, Clerici CA. I miei genitori si dividono. E io? Red!, Milano 2016.
  9. Clerici CA, Nichelli F. Quando il mio bambino si è ammalato. Una guida pratica per i genitori. San Paolo, Milano 2020.
Video
  1. Clerici CA, Veneroni L, Feo C. Documentario "La fuga impossibile; immobilità tonica come difesa" realizzato dal CTU dell'Università degli Studi di Milano (2010).
Pubblicazioni varie
  1. Clerici CA. S.R.C.M., cinquant’anni di storia. Tacarmi, novembre 1987. Pag. 57 - 59 (ill. 10). Foto di Diego Baggetti.
  2. Clerici CA. Le difese costiere italiane nelle due guerre mondiali, Albertelli Edizioni Speciali, collana Storia Militare, Parma 1996. (Volume).
  3. Bianchi A, Clerici CA, Poli S. Droghe in guerra. Uso bellico di sostanze psicoattive. Ed. Mursia, Milano 1997. (Volume).
  4. Clerici CA, Lazzarini F. Gli artigli del Leòn. La Batteria “Amalfi” e le fortificazioni costiere di Venezia nelle due guerre mondiali. Con Furio Lazzarini. Albertelli Editore, Parma 1997. Prefazione di Massimo Cacciari. (Volume).
  5. Clerici CA. Capitolo “Italy”, in Kaufmann JE, Donnel C (eds), Modern European military fortifications, 1870 – 1950: a selective annotated bibliograpy. Praeger Publishers, Westport 2004. Pag. 47 – 56. (Capitolo di libro).
  6. Clerici CA. Andar per forti. Armi e tiro, giugno 1991. Pag. 94 - 95.
  7. Clerici CA, Vajna De Pava E. La batteria costiera di Monte Moro, Panoplia, ottobre - dicembre 1991. Pag. 53.
  8. Clerici CA. Il Vallo Alpino. Panoplia, ottobre - dicembre 1992. Pag. 43.
  9. Clerici CA. La difesa costiera in Italia. Uniformi ed armi, febbraio 1993. Pag. 14 - 20.
  10. Clerici CA. Il colosso di Venezia. Uniformi ed armi, luglio 1993. Pag. 38 - 44.
  11. Clerici CA, Giardinieri V. La linea Sigfrido. Panoplia, luglio - settembre 1993. Pag. 33 - 37.
  12. Clerici CA, Capelletto F. Le armi della guerra psicologica. Uniformi ed armi, febbraio 1994. Pag. 28 - 32.
  13. Clerici CA. Il Vallo Alpino. Uniformi ed armi, febbraio 1994. Pag. 36 - 42.
  14. Clerici CA, Poli S. Il museo centrale delle Forze Armate Sovietiche. Rivista Storica, aprile 1994. Pag. 72 - 81.
  15. Clerici CA, Weisz Prytz HL. Das Land, wo das Festungswesen Freiwillige motiviert". Schweizer soldat, 1/94.
  16. Clerici CA. Robbins C. Anzio Express. Uniformi & Armi, maggio 1994. Pag. 14 - 15.
  17. Clerici CA, Modola G, Poli S. Il V-VS Museum Monino di Mosca. Foto di E. Faroni e G. Giannelli. Rivista Storica, giugno 1994.
  18. Clerici CA. Uniformi & Armi, settembre 1994, La difesa costiera del Golfo di Genova, pag. 35 - 41.
  19. Clerici CA, Torsoli F, Traverso F. La Linea Maginot: storia di successi e sconfitte. Rivista Storica, ottobre 1994. Pag. 16 - 22.
  20. Clerici CA, Poli S. Nuove fortificazioni per la pacifica Svizzera. Rivista Italiana Difesa, ottobre 1994. Pag. 82 - 85.
  21. Clerici CA, Poli S., Thun Panzermuseum. Rivista Storica, novembre 1994. Pag. 76 - 81.
  22. Clerici CA, Flocchini A. Appunti per una storia delle fortificazioni costiere italiane del XX secolo. Bollettino d’Archivio dell’Ufficio Storico della Marina Militare, giugno 1994. Pag. 153 - 169.
  23. Clerici CA. Il Ridotto Valtellinese. Uniformi & Armi, febbraio 1995. Pag. 6 - 14.
  24. Clerici CA, Poli S. Sostanze psicoattive di uso bellico e stati di coscienza alterata. Storia e attualità dell’uso di droghe ed armi psicochimiche. In allegato finestra di Antonio Bianchi su uso sciamanico delle droghe. Rivista Italiana Difesa, marzo 1995. Pag. 47 – 53.
  25. Clerici CA, Poli S. Una nuova arma per l’artiglieria da posizione svizzera: il sistema Bison. Rivista Italiana Difesa, aprile 1995. Pag. 50 - 52.
  26. Clerici CA, Poli S. TU - 22 Blinder e TU - 22 Backfire. Rivista Italiana Difesa, luglio 1995. Pag. 32 – 34.
  27. Clerici CA, Poli S. Idex ‘95. Rivista Italiana Difesa, luglio 1995. Pag. 50 - 59.
  28. Clerici CA. Attacco a Livorno. Storia Militare, luglio 1995. Pag. 34 - 38.
  29. Clerici CA. Andar per forti: come e perchè. Uniformi & Armi, luglio 1995. Pag. 36 - 39.
  30. Clerici CA, Izzi S, Poli S. 26. Automobili blindate: storia e tecnica. Rivista Italiana Difesa, agosto 1995. Pag. 82 – 86.
  31. Clerici CA, Poli S. Storia, attualità e sviluppi futuri delle armi biologiche. Rivista Italiana Difesa, settembre 1995. Pag. 76 – 80.
  32. Clerici CA. L’Organizzazione Todt e le sue attività in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale. Uniformi & Armi, ottobre 1995. Pag. 56 - 63.
  33. Clerici CA, Poli S. L’URSS e la ricerca del bombardiere supersonico. Rivista Italiana Difesa, novembre 1995. Pag. 44 – 46.
  34. Clerici CA, Poli S. Storia, tecnica e attualità della guerra psicologica. Rivista Italiana Difesa, novembre 1995. Pag. 78 – 83.
  35. Clerici CA, Comazzi AM. AIDS e trapianti: due casi recenti di disinformazione. Rivista Italiana Difesa, novembre 1995. Pag. 82.
  36. Clerici CA, Poli S. Nuove armi leggere russe per impieghi speciali. Tacarmi, dicembre 1995. Pag. 46 – 50.
  37. Clerici CA, Poli S. BEREG: difesa costiera alla russa. Rivista Italiana Difesa, gennaio 1996. Pag. 73.
  38. Clerici CA, Ragni F. Poli S. La storia delle armi nucleari in Italia. Rivista Italiana Difesa, gennaio 1996. Pag. 86 - 91.
  39. Clerici CA, Poli S. Droghe da guerra. Altrove (Società italiana per lo studio degli stati di coscienza), n° 3, gennaio 1996. Pag. 51 - 60.
  40. Clerici CA, Poli S. Davide e Golia. Tecnica ed impiego dei moderni mezzi da incursione navale. Rivista Italiana Difesa, aprile 1996. Pag. 80 - 87. Ì
  41. Clerici CA, Capelletto F, Poli S. Le misteriose attività sotterranee in Corea negli anni della Guerra Fredda. Rivista Storica, maggio 1996. Pag. 50 - 52. Ì
  42. Clerici CA, Muran G, Poli S. Le moderne fortificazioni di frontiera italiane. Rivista Italiana Difesa, giugno 1996. Pag. 91 - 97.
  43. Clerici CA, Sundkvist D, Poli S. 39. Fort Austrått: la fine dei cannoni della Gneisenau. Rivista Storica, giugno 1996. Pag. 23 - 25.
  44. Clerici CA, Poli S. Un’altra specie di guerra. Rivista Italiana Difesa, luglio 1996. Pag. 31.
  45. Clerici CA, Poli S. Il Tupolev Tu-95 Bear. Rivista Italiana Difesa, luglio 1996. Pag. 58 - 60.
  46. Clerici CA, Poli S. Il tramonto dell’artiglieria contraerea pesante. Rivista Italiana Difesa, luglio 1996. Pag. 92 – 97.
  47. Clerici CA. Festung Italien. Appunti per uno studio sulle tecniche di fortificazione tedesche in Italia. Uniformi & Armi, luglio 1996. Pag. 27 - 31.
  48. Clerici CA, Vajna De Pava E, Migos A. Coastal defences of Genoa during the Second World War. Fort, volume 23, 1995. Pag. 111 - 125.
  49. Clerici CA, Capelletto F, Poli S. 45. Le trombe di Gerico. Storia e tecnica dell’impiego bellico di fenomeni naturali e di armi per il loro controllo. Rivista Italiana Difesa, settembre 1996. Pag. 68 - 72.
  50. Clerici CA, Poli S. Primo Forum DEMINEX. Rivista Italiana Difesa, novembre 1996. Pag. 52 - 54.
  51. Clerici CA, Poli S. Il sistema d’arma FN HERSTAL 5,7 mm. Rivista Italiana Difesa, dicembre 1996. Pag. 62 - 64.
  52. Clerici CA, Capelletto F. Appunti per una storia delle fortificazioni moderne: la linea sul Ticino. IERI NOVARA OGGI, Annali di ricerca contemporanea dell’Istituto storico della resistenza in provincia di Novara “Piero Fornara”, aprile 1996. Pag. 307 - 321.
  53. Clerici CA, Capelletto F, Clerici EE. Le linee fortificate tedesche nel territorio pavese durante la seconda guerra mondiale. Bollettino della Società Pavese di Storia Patria, volume XLVIII, anno XCVI, 1996. Pag. 487 – 490.
  54. Clerici CA, Margelletti A, Poli S. Spooks, Spectres, Shadows: le cannoniere volanti. Rivista Italiana Difesa, gennaio 1997. Pag. 72 - 77.
  55. Clerici CA, Barbaresi A. Il Vallo Atlantico. Uniformi e Armi, gennaio 1997. Pag. 56 - 59.
  56. Clerici CA, Poli S. Storia della difesa antimissile. Rivista Italiana Difesa, febbraio 1997. Pag. 82 - 87, con Silvio Poli.
  57. Clerici CA, Izzi S, Poli S. Cent’anni sempre nel mirino. Veicoli blindati. AutoCapital, marzo 1997. Pag. 66 - 71.
  58. Clerici CA, Izzi V, Poli S. Oltre i limiti fisiologici dei piloti. Rivista Italiana Difesa, aprile 1997. Pag. 74 - 77.
  59. Clerici CA, Poli S. Idex 1997. Rivista Italiana Difesa, giugno 1997. Pag. 20 - 23.
  60. Clerici CA, Poli S. Guerriglia e difesa A.A.. Rivista Italiana Difesa, giugno 1997. Pag. 84 - 87.
  61. Clerici CA, Poli S. Le bombe nucleari tascabili e l’artiglieria nucleare. Rivista Italiana Difesa, agosto 1997. Pag. 87 - 89.
  62. Clerici CA. L’Alpenstellung. Storia Militare, agosto 1997. Pag. 13 - 17.
  63. Clerici CA. Le fortezze della perla nera. In visita alle difese costiere di Pantelleria. Uniformi e Armi, agosto 1997. Pag. 44 - 48.
  64. Clerici CA, Poli S. I tunnel di Cu-Chi. Uniformi e Armi, ottobre 1997. Pag. 60 - 63.
  65. Clerici CA, Poli S. Le bombe EMP: aspetti tecnici ed operativi. Rivista Italiana Difesa, dicembre 1997. Pag. 51 - 53.
  66. Clerici CA, Poli S. Il sistema lanciarazzi russo SMERCH. Rivista Italiana Difesa, dicembre 1997. Pag. 75 - 77.
  67. Clerici CA, Clerici EE. 1945: il Ridotto Valtellinese. Bollettino della Società Storica Valtellinese, n° 50, 1997. Pag. 269 – 290.
  68. Clerici CA, Poli S. Il sistema GORCHAK; nuove fortificazioni russe per l’esportazione. Rivista Italiana Difesa, gennaio 1998. Pag. 37.
  69. Clerici CA, Poli S. La divisione Brandenburg. Rivista Italiana Difesa, gennaio 1998. Pag. 80 - 84.
  70. Clerici CA, Poli S. Skunk Works. La “squadra corse” della Lockheed Martin e l’SR-71. Rivista Italiana Difesa, febbraio 1998. Pag. 60 - 63.
  71. Clerici CA, Poli S. L’industria della difesa croata. Rivista Italiana Difesa, marzo 1998. Pag. 47 - 49.
  72. Clerici CA, Tasselli S. La presa di Lampedusa. Storia MILITARE, aprile 1998. Pag. 4 - 12.
  73. Clerici CA, Poli S. TEXAN batte SUPER TUCANO per l’NFTC canadese. Rivista Italiana Difesa, aprile 1998. Pag. 15.
  74. Clerici CA, Vajna De Pava E. Il muro dell’Ovest. Uniformi e Armi, giugno 1998. Pag. 16 - 20.
  75. Clerici CA, Poli S. Le mine che non potranno mai essere messe al bando. Rivista Italiana Difesa, luglio 1998. Pag. 75 – 77.
  76. Clerici CA, Poli S. Boeing C-17 in rotta per la Gran Bretagna. Rivista Italiana Difesa, agosto 1998. Pag. 12.
  77. Clerici CA, Poli S. Il progetto PAPERCLIP. Rivista Italiana Difesa, settembre 1998. Pag. 82 - 86.
  78. Clerici CA. Bene Aermacchi nel ‘97. Rivista Italiana Difesa, settembre 1998. Pag. 18.
  79. Clerici CA, Poli S. 75. L’Avenger colpisce ancora. Rivista Italiana Difesa, ottobre 1998. Pag. 16.
  80. Clerici CA, Brigatti L, Poli S. 76. Storia: dal Far West alla Guerra del Golfo. Rivista Italiana Difesa, novembre 1998. Pag. 92 - 97.
  81. Clerici CA, Faroni E. Corazzate tedesche. Articolo sulla storia delle automobili Mercedes blindate. Classicar, settembre - ottobre 1998. Pag. 40 - 45.
  82. Clerici CA, Clerici EE. La battaglia delle Ceneri (14 febbraio 1945). Bollettino della Società Pavese di Storia Patria, anno XCVIII, 1998.Pag. 391 – 399.
  83. Clerici CA, Poli S. Fortificazioni segrete nella pacifica Svizzera. Articolo sulle più recenti fortificazioni della Confederazione Elvetica. RAIDS, dicembre 1999. Pag. 26 - 29.
  84. Clerici CA, Poli S. “Neger” ad Anzio. Articolo sulla storia dei siluri pilotati tedeschi durante la seconda guerra mondiale e dell’azione di Anzio nell’aprile 1944. Storia MILITARE, gennaio 1999. Pag. 46 - 52.
  85. Clerici CA, Poli S. La guerra genetica. Rivista Italiana Difesa, febbraio 1999. Pag. 72 - 73.
  86. Clerici CA. Positivo l’esercizio ’98 per la Fiat Avio. Rivista Italiana Difesa, maggio 1999. Pag. 18.
  87. Clerici CA, Poli S. Ancora guai per il THAAD: sesto flop consecutivo. Rivista Italiana Difesa, giugno 1999. Pag. 16.
  88. Clerici CA, Poli S. Storia: Arte tra cielo e mare. Rivista Italiana Difesa, luglio 1999. Pag. 80 - 81.
  89. Clerici CA. Cassiopea per l’Argentina. Rivista Italiana Difesa, luglio 1999. Pag. 10.
  90. Clerici CA. Mauser da 27 mm per il JSF. Rivista Italiana Difesa, settembre 1999. Pag.14.
  91. Clerici CA, Pesaresi P. Le difese costiere della Spezia. Uniformi e Armi, agosto/settembre 1999. Pag. 48 - 53.
  92. Clerici CA, Flocchini A, Robbins C. The 15” (381mm)/40 guns of the “Francesco Caracciolo” Class Battleships. Warship International, n°2, 1999. Pag. 151 - 157.
  93. Clerici CA, Poli S. Le chiavi delle armi nucleari. Rivista Italiana Difesa, novembre 1999. Pag. 76 - 80.
  94. Clerici CA, Poli S. Prospettive della guerra aerospaziale: la guerra parallela. Rivista Italiana Difesa, dicembre 1999. Pag. 74 - 77.
  95. Clerici CA. U-2 contro Global Hawk. Rivista Italiana Difesa, febbraio 2000. Pag. 18.
  96. Clerici CA, Poli S. Il MoD britannico cerca elicotteri. Rivista Italiana Difesa, marzo 2000. Pag. 16.
  97. Clerici CA, Capelletto F. Le fortificazioni della Rocca di Gibilterra. Storia & battaglie, marzo 2000. Pag. 25 - 30.
  98. Clerici CA. L’USAF divorzia dal FIREFLY. Rivista Italiana Difesa, aprile 2000. Pag. 15.
  99. Clerici CA, Capelletto F. Le fortificazioni tedesche lungo il Ticino durante la Seconda Guerra Mondiale. I quaderni del Ticino, 1° trimestre 2000. Pag. 9 - 15.
  100. Clerici CA, Capelletto F, De Pava V. Una scomoda eredità: le armi chimiche in Italia, dalla Prima Guerra Mondiale ad oggi. Storia & battaglie, maggio 2000. Pag. 41 - 45.
  101. Clerici CA, Capelletto F. Una costruzione misteriosa. Uniformi e Armi, giugno 2000. Pag. 32 - 35.
  102. Clerici CA. Volge al termine la carriera delle Tarawa. Rivista Italiana Difesa, luglio 2000. Pag. 14.
  103. Clerici CA. Tutti insieme per accelerare l’EHF. Rivista Italiana Difesa, luglio 2000. Pag. 21.
  104. Clerici CA. Bene la Thomson nel’99. Rivista Italiana Difesa, agosto 2000. Pag. 17.
  105. Clerici CA. L’aeroporto di Pristina all’Aeronautica Militare. Rivista Italiana Difesa, settembre 2000. Pag. 14.
  106. Clerici CA. THAAD: chi sbaglia paga. Rivista Italiana Difesa, ottobre 2000. Pag. 15.
  107. Clerici CA. Galileo Industries per la navigazione satellitare. Rivista Italiana Difesa, novembre 2000. Pag. 19.
  108. Clerici CA. Sistemi di sminamento tedeschi in Corea. Rivista Italiana Difesa, dicembre 2000. Pag. 8.
  109. Clerici CA. Sei corvette A-69 dalla Francia alla Turchia. Rivista Italiana Difesa, gennaio 2001. Pag. 16.
  110. Clerici CA, Capelletto F, De Pava V. Storia delle armi nucleari in Italia. Storia & battaglie, marzo 2001. Pag. 38 - 42 (prima parte).
  111. Clerici CA. A Swan Hunter le ALSL. Rivista Italiana Difesa, marzo 2001. Pag. 10.
  112. Clerici CA.. Aumenti limitati per la difesa giapponese. Rivista Italiana Difesa, aprile 2001. Pag. 8.
  113. Clerici CA. Costituita SOSTAR per il programma NATO AGS. Rivista Italiana Difesa, aprile 2001. Pag. 16.
  114. Clerici CA. Munizionamento antipersonale per i carri M1 ABRAMS statunitensi. Rivista Italiana Difesa, maggio 2001. Pag. 9.
  115. Clerici CA, Capelletto F, De Pava V. Storia delle armi nucleari in Italia. Storia & battaglie, maggio 2001. Pag. 28 - 31 (seconda parte).
  116. Clerici CA, Capelletto F, De Pava V. La linea Cadorna. Storia delle fortificazioni lungo il confine italo-svizzero durante la I G.M.. Uniformi e Armi, settembre 2001. Pag. 30 - 34.
  117. Clerici CA, Capelletto F, Guglielmi D. Due torrette misteriose. Uniformi e Armi, settembre 2001. Pag. 58 - 59.
  118. Clerici CA,Steffano G. Medici in prima linea. La Sanità Militare Italiana nelle due guerre mondiali. Uniformi e armi, ottobre 2001. Pag. 36 - 42.
  119. Clerici CA. Le armi biologiche, fra impiego terroristico e guerra psicologica. Raids, novembre 2001. Pag. 14 – 17.
  120. Clerici CA, Capelletto F, De Pava V. Missili nucleari in Puglia. Storia & battaglie, ottobre 200. 2Pag. 10 – 13.
  121. Clerici CA. Armi speciali per la guerra psicologica. Le penne esplosive tra realtà e propaganda. Storia e Battaglie, marzo 2006. Pag. 38 - 45.
  122. Clerici CA. Moderne fortificazioni contro i turchi. Le difese costiere di Rodi e delle altre isole del Dodecaneso. Il Giornalino delle fortificazioni (a cura dell’Associazione Italiana Studio Fortificazioni). 2016.
  123. Clerici CA. Storia militare. La Maginot italiana. Libero. 26 agosto 2017. Pag. 13.
  124. Clerici CA, Casey L. Invulnerabili. Le armi da fuoco e la magia. La vetrina delle armi, Agosto 2017, n. 147, pag. 106-109.
  125. Clerici CA, Invernizzi R. Armi e rischio di abuso. Luoghi comuni ed evidenze scientifiche. La vetrina delle armi, Novembre 2017, n. 150, pag. 98-105.
  126. Clerici CA, Acerra S. Armi da circo. Storia del tiro acrobatico e altre prodezze. La vetrina delle armi, Febbraio 2018, n. 153, pag. 106-111.
  127. Clerici CA. Le fortificazioni tedesche della Seconda Guerra Mondiale al Passo della Presolana. Il Giornalino delle fortificazioni (a cura dell’Associazione Italiana Studio Fortificazioni). Anno 3, n. 9, 31 dicembre 2017, pag. 6-13.
  128. Clerici CA, Acerra S. Le magiche avventure di Nelson Le Follet. Verba Tayko. Organo ufficiale del Club Arte Magica - Milano. Numero 1, anno 2018. Pag. 21-24.
  129. Clerici CA, Acerra S. Patriarca C, de'Micheli AG. James Mapelli. Ciarlatano e clinico. Storia di un ipnotista da palcoscenico italiano, che in Argentina divenne pioniere della psicoterapia. Verba Tayko. Organo ufficiale del Club Arte Magica - Milano. Numero 3, anno 2018. Pag. 23-28 (prima parte).
  130. Acerra S, Clerici CA. Vita e Arte del Trasformista Bartolomeo Viganego, in Arte Nelson Le Follet. Magia Moderna, Anno LXVII / N. 1 - 2019, pag. 60-63.
  131. Clerici CA, Acerra S. Patriarca C, de'Micheli AG. James Mapelli. Ciarlatano e clinico. Storia di un ipnotista da palcoscenico italiano, che in Argentina divenne pioniere della psicoterapia. Verba Tayko. Organo ufficiale del Club Arte Magica - Milano. Numero 4, anno 2018. Pag. 19-24 (seconda parte).
  132. Clerici CA, Capelletto F, Porta G. Testimonianze della Guerra Fredda contro i turchi. Le moderne fortificazioni greche sulle isole del Dodecaneso. Storia & Battaglie, giugno 2019, pag. 31-39.
  133. Clerici CA, Acerra S. Patriarca C, de'Micheli AG. James Mapelli. Ciarlatano e clinico. Storia di un ipnotista da palcoscenico italiano, che in Argentina divenne pioniere della psicoterapia. Verba Tayko. Organo ufficiale del Club Arte Magica - Milano. Numero 1, anno 2019. Pag. 21-26 (terza parte).
  134. Clerici CA, Baggetti D. La strana storia del faro di San Domino. Una pagina misteriosa della guerra segreta in Italia. Storia & Battaglie, gennaio 2020, pag. 26-32.
  135. Clerici CA, Ballicu C. Scassinatori e spie. Storia & Battaglie, marzo 2020, pag. 39-45.

Svolgo attività di ricerca principalmente nei seguenti ambiti:

- Psicologia clinica e psichiatria di collegamento
In particolare nell'ambito dell'oncologia pediatrica (Psiconcologia pediatrica). Dal 1997 svolgo attività clinica e di studio presso la S.C. Pediatria dell'Istituto Nazionale per la cura dei Tumori di Milano (diretta dalla d.ssa Maura Massimino). Il lavoro clinico con pazienti, bambini, adolescenti e giovani adulti e loro familiari, è condotto in collaborazione con la d.ssa Laura Veneroni (psicologa, specialista in psicologia clinica, dottore di ricerca).
Per maggiori informazioni sulla ricerca in psiconcologia pediatrica: Ricercapsi

- Uso delle tecnologie di video sharing online per l'informazione sanitaria e la patient education
Da alcuni anni conduco con un gruppo di colleghi (Laura Veneroni, Andrea Ferrari, Alessandro Trapuzzano e Cesare Albasi) un'attività sperimentale di realizzazione di video su temi di psicologia clinica e medicina destinati alla diffusione via web, grazie anche all'aiuto del CTU dell'Università degli Studi di Milano.

- Reazioni di adattamento ad eventi traumatici
Ho svolto ricerche sulla reazione d'Immobilità Tonica negli animali come modello per lo studio delle risposte ad eventi stressanti acuti negli esseri umani. Per un esempio del fenomeno si veda il link.

- Psicologia dell'illusionismo
Svolgo ricerche sulla storia e le tecniche dell'illusionismo e gli aspetti d'interesse per le discipline psicologiche

- Intervista medica e valutazione dell'idoneità psicofisica in materia di armi
Svolgo ricerche, in collaborazione con Angelo de' Micheli e Laura Veneroni, sul tema della valutazione dei requisiti psichici di idoneità in materia di armi e della loro efficacia.
Per maggiori informazioni: http://www.ricercawar.com

Altri temi

- Sicurezza
La tutela della sicurezza in ambito civile e militare è affidata oggi a mezzi tecnici sempre più sofisticati, quali sistemi d’allarme, di videosorveglianza e mezzi forti di chiusura. Aspetti cognitivi ed emotivi dell’interazione fra utilizzatori e sistemi di sicurezza possono ridurre o annullare l’efficienza di queste difese. Ho in corso studi sugli aspetti di vulnerabilità dei sistemi di sicurezza legati a fattori umani e sulle tecnologie di difesa contro azioni con mezzi non distruttivi (deduzione, manipolazione e lockpicking). In questo ambito di studi ho pubblicato un volume con Claudio Ballicu, perito presso il Tribunale di Roma: - Ballicu C, Clerici CA. Casseforti a combinazione meccanica. Storia, tecnica e segreti a uso dei consumatori informati e degli studiosi. Vedi scheda del volume

Svolgo, come dirigente medico di I livello, attività assistenziale di psiconcologia pediatrica per la S.C. Pediatria della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori di Milano (direttore d.ssa Maura Massimino).

Come raggiungere l'Istituto dei Tumori:


Visualizzazione ingrandita della mappa

Dal 1998 anni svolgo un'attività clinica e di ricerca sulle problematiche psicologiche cliniche d'interesse medico dei pazienti ricoverati presso la S.C. Pediatria della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori e delle loro famiglie (diretta dalla d.ssa Maura Massimino).

Collabora alle attività cliniche e di ricerca la dott.ssa Laura Veneroni, psicologa, specialista in psicologia clinica e psicoterapeuta, dottore di ricerca (vedi curriculum e pubblicazioni al suo sito personale: http://www.lauraveneroni.com ):
- Studio dell'adattamento psicologico nelle malattie organiche
- Prevenzione dell'abuso di armi da fuoco legali www.ricercawar.com
- Studio della reazione d'Immobilità Tonica come modello animale di risposta ad eventi stressanti acuti

Svolgo l'attività didattica e di ricerca universitaria nell'ambito del Dipartimento di Oncologia ed Ematologia dell'Università degli Studi di Milano.

Ho in corso da anni una collaborazione con il dott. Angelo de'Micheli (vedi sito), psicologo e criminologo clinico, per le ricerche sul fenomeno dell'abuso di armi da fuoco legali www.ricercawar.com .

Con il dottor Riccardo Tizzoni, medico chirurgo e odontoiatra e protesista dentale, svolgo attività di ricerca sul tema della comunicazione medico - paziente in odontoiatria e sulle tecniche di gestione delle problematiche algiche, emotive e comportamentali in questo ambito.

Ho stretti legami di collaborazione con Cesare Albasi, psicologo specialista in psicologia clinica, professore associato presso il Dipartimento di Psicologia della Facoltà di Psicologia dell'Università degli Studi di Torino.
Tra le molte attività condotte in anni di collaborazione con Cesare Albasi vi è stata la cura della traduzione italiana dell'articolo di George L. Engel "The need for a New Medical Model: A Challenge for Biomedicine" (Science, 1977) pubblicata nel "Nucleo monografico sul saggio di George L. Engel: la necessità di un nuovo modello di medicina: una sfida per la biomedicina" in AeR-Abilitazione e Riabilitazione, Anno XV - N. 1 - 2006, 13-32.

Con Alessandro Trapuzzano, fotografo e videomaker, è in corso un'attività di sperimentazione di comunicazione video scientifica e didattica, in collaborazione con il CTU dell'Università degli Studi di Milano (direttore Daniela Scaccia, produttore esecutivo Marco Carraro).

Con Claudio Ballicu, consulente tecnico di Ufficio per il Tribunale di Roma, svolgo attività di ricerca su psicologia e tecnologie della sicurezza.

In questa sezione è disponibile un piccola selezione di articoli pubblicati da Carlo Alfredo Clerici, di interesse per i clinici o il pubblico.

Google Scholar


PSICOPATOLOGIA
- Articolo su PDM e sistema diagnostico QFM (basato sul questionario QFM-27 di Cesare Albasi http://www.pdm-qfm.com/ di Cesare Albasi Scarica il documento

- Traduzione italiana dell'articolo di George L. Engel, The Need for a New Medical Model: A Challenge for Biomedicine. Science (1977), 196(4286):129-136. La necessità di un nuovo modello di medicina: una sfida per la biomedicina. Da "Nucleo monografico sul saggio di George L. Engel" pubblicato in AeR-Abilitazione e Riabilitazione, Anno XV - N. 1 - 2006 a cura di Cesare Albasi e Carlo Alfredo Clerici.
Scarica il documento

- Cos'è la sindrome premestruale. Quale cura per i disturbi e i problemi premestruali, una guida utile di Laura Veneroni e Carlo Alfredo Clerici.
visualizza su Scribd

PSICOLOGIA CLINICA IN ONCOLOGIA PEDIATRICA
- Carlo Alfredo Clerici, Andrea Ferrari, Maura Massimino, Roberto Luksch, Graziella Cefalo, Monica Terenziani, Michela Casanova, Filippo Spreafico, Daniela Polastri, Franca Fossati Bellani. Aspetti psicologici dei pazienti amputati in età pediatrica per malattie neoplastiche. Esperienza clinica dell’Unità Operativa Pediatria dell’Istituto Nazionale Tumori, Milano. Ital J Pediatr 2001; 27: 887 – 892.
Scarica il documento
- Carlo Alfredo Clerici, Andrea Ferrari, Cesare Albasi. Trauma and coping in pediatric oncology: psychological support for children and adolescents requiring amputation. In: “Psychology of Coping”. A cura di Lee AV. Nova Science Publishers, Hauppauge NY, 2005. Pag. 203 – 229.
Vedi anteprima di parte del capitolo
- Carlo Alfredo Clerici, Andrea Ferrari, Roberto Luksch, Michela Casanova, Maura Massimino, Graziella Cefalo, Monica Terenziani, Filippo Spreafico, Daniela Polastri, Sergio Mapelli, Primo Daolio, Franca Fossati Bellani. Clinical experience on psychological aspects in pediatric patients amputated for malignancies. Tumori, 90:399-404, 2004.
Scarica il documento
- Carlo Alfredo Clerici, Andrea Ferrari, Maura Massimino, Giovanna Casiraghi, Roberto Luksch, Graziella Cefalo, Monica Terenziani, Michela Casanova, Filippo Spreafico, Daniela Polastri, Franca Fossati Bellani. Psychological support for parents who have lost their child with cancer. Tumori. 2006 Jul-Aug;92(4):306-10.
Scarica il documento
- Cristina Meazza, Michela Casanova, Elena Zaffignani, Carlo Alfredo Clerici, Francesca Favini, Roberto Vasquez, Andrea Ferrari. An adolescent with rhabdomyosarcoma during pregnancy. Tumori, 94; 431-433, 2008.
Scarica il documento
- Carlo Alfredo Clerici, Franca Fossati Bellani, Paolo Lepera, Massimiliano Gennaro, Silvana Bergonzi, Cristina Meazza, Marta Podda, Lorenza Gandola, Laura Veneroni, Michela Casanova, Graziella Cefalo, Andrea Ferrari, Roberto Luksch, Maura Massimino, Daniela Polastri, Filippo Spreafico, Monica Terenziani. Psychological assessment of women on an early breast screening program after radiotherapy to the chest wall for childhood cancer. Tumori; 94; 566-571, 2008.
Scarica il documento

ASPETTI PSICOLOGICI DELLE MALATTIE ORGANICHE
- Dolore lombare cronico
Scarica il documento
- Cefalea e disagio psichico
Scarica il documento

PREVENZIONE DELL'ABUSO DI ARMI DA FUOCO LEGALI
- Clerici CA, Pirro V, Veneroni L, Mameli F, de’ Micheli A. The risk of abuse of legal firearms by individuals with acquired cognitive impairments. Italian Journal of Public Health 2011; 8: 375-384. Lavoro dedicato al tema del rischio di abuso di armi da parte di persone, giovani o anziane, con deterioramento cognitivo. (link)
- Carlo Alfredo Clerici, Valeria Pirro, Laura Veneroni, Francesca Mameli, Angelo de’ Micheli. The risk of abuse of legal firearms by individuals with acquired cognitive impairments. Italian Journal of Public Health 2011; 8: 375-384.
- Carlo Alfredo Clerici, Angelo de’Micheli, Laura Veneroni, Cesare Albasi. Quale psicopatologia per la prevenzione dell’abuso di armi da fuoco legali? Abilitazione e Riabilitazione, N° 2, 2008, 25-33. Vedi al link
Scarica il documento
Molti altri documenti nel sito www.ricercawar.com

REAZIONI ACUTE AD EVENTI STRESSANTI E IMMOBILITA' TONICA
- Immobilità tonica (video)
http://it.youtube.com/watch?v=tZZHsKLaIlI
- Carlo Alfredo Clerici, Cesare Albasi, Concetta Feo, Laura Veneroni, Marco Poli. Contributi allo studio del rapporto corpo – mente. Precursori della ricerca empirica sul trauma e la dissociazione: revisione della letteratura ed esperimenti sulla reazione d'immobilità tonica nei polli domestici. Rielaborazione del testo pubblicato in CD ATTI del X Congresso Nazionale AIP - sezione di Psicologia Clinica-Dinamica. Padova, 12-14 settembre 2008
Scarica il documento

STORIA DELLA PSICOLOGIA CLINICA
- Intervista di Lorenzo Bignamini al prof. Marcello Cesa Bianchi (ottobre 1999), fondatore della Scuola di Specialità in Psicologia Clinica della Facoltà di Medicina dell'Università degli Studi di Milano:
Scarica il documento

STORIA MILITARE
Nell'ambito della storia e della tecnica militare e sulle fortificazioni del XX secolo, l'autore ha svolto in passato numerose ricerche testimoniate da una cospicua bibliografia.
Pur non svolgendo oggi attivamente ricerche d'archivio e sul campo, è svolta un'attività sperimentale di realizzazione di video per il web su temi di storia militare, raggiungibile alla sezione Sperimentazioni video.

Alcuni articoli:

- Carlo Alfredo Clerici, Francesco Capelletto. Le armi della guerra psicologica. Uniformi e Armi, n° 36, febbraio 1994, pag 28 - 32. Visualizza documento


- Carlo Alfredo Clerici, Silvio Poli. Sostanze psicoattive di uso bellico e stati di coscienza alterata. Storia e attualità dell’uso di droghe ed armi psicochimiche, in “Rivista Italiana Difesa”, marzo 1995. Pag. 47 - 53. Scarica il documento
- Carlo Alfredo Clerici, Armi speciali per la guerra psicologica. Le penne esplosive tra realtà e propaganda. Storia e Battaglie, marzo 2006. Pag. 38 - 45. Storia del presunto impiego di ordigni insidiosi in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale. Visualizza documento
- Carlo Alfredo Clerici, Giambattista Steffano. Medici in prima linea. La Sanità Militare Italiana nelle due guerre mondiali. In “Uniformi e armi”, ottobre 2001. Pag. 36 - 42. Visualizza documento

Pagina dedicata al volume "La psicologia clinica in ospedale. Consulenza e modelli di intervento" di Carlo Alfredo Clerici e Laura Veneroni (Il Mulino, Bologna 2014)

Presentazione a Roma, giovedì 11 dicembre 2014
Presso il Policlinico Gemelli (aula n. 1, I piano, ala Q), si terrà il seminario "La psicologia clinica in ospedale. Una collaborazione possibile", organizzato nell'ambito del Corso di Laurea di Scienze Infermieristiche.
La partecipazione è libera e aperta a professionisti e persone interessate.
Orario 09.30 - 12.30:
- Presentazione (Luigi Janiri)
- Relazione Il modello dell’Area della Psico-Oncologia al Gemelli (Domenico Nesci).
- Carlo Alfredo Clerici e Laura Veneroni: Presentazione del volume "La psicologia clinica in ospedale; consulenza e modelli d'intervento" edito dal Mulino, Bologna 2014.
Moderatore: Benedetto Farina

Presentazione a Trecate (No), domenica 18 maggio 2014
La psicologia clinica in ospedale. Presenta Filippo Mittino. Alle ore 16.00. In occasione della giornata del malato oncologico in collaborazione con "Sportello Vita" presso Croce Rossa, via Rugiada 22.

Presentazione a Milano martedì 6 maggio 2014
Nell'aula A della Fondazione IRCCS Istituto dei Tumori di Milano
l'incontro
"La psicologia clinica in ospedale; un percorso condiviso"
con questo programma:
Alle 16.00 apertura al pubblico dell'aula.
Alle ore 16.30 inizio dei lavori:
- Saluto delle autorità.
- Paolo Corradini: La collaborazione fra Università degli Studi di Milano e Istituto dei Tumori.
- Claudia Borreani: Psicologia clinica e psiconcologia all'Istituto dei Tumori.

Moderati dal giornalista Adriano Moraglio,
Maura Massimino e Tullio Proserpio
discutono con Carlo Alfredo Clerici e Laura Veneroni, autori del volume "La psicologia clinica in ospedale; consulenza e modelli d'intervento" edito dal Mulino, Bologna 2014.

Intervento programmato di Franca Garavaglia, fondatrice dell'Associazione Bianca Garavaglia.

Chi sono i relatori:
- Adriano Moraglio, giornalista del Sole 24 Ore.
- Paolo Corradini: professore ordinario di Ematologia, Università degli Studi di Milano, direttore Dipartimento di Ematologia e Onco-ematologia pediatrica, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori.
- Maura Massimino, direttore della S.C. Pediatria, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori.
- Claudia Borreani: direttore SSD Psicologia Clinica.
- Tullio Proserpio, cappellano presso la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori.
- Carlo Alfredo Clerici: ricercatore presso il Dipartimento di Fisiopatologia Medico-Chirurgica e dei Trapianti dell’Università degli Studi di Milano e medico specialista in psicologia clinica presso la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori.
- Laura Veneroni, psicologa specialista in psicologia clinica, psicoterapeuta, S.C. Pediatria, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori.
- Franca Garavaglia: fondatrice dell'Associazione Bianca Garavaglia che opera da oltre 25 anni per l'aiuto a iniziative nel campo dei tumori dell'età pediatrica e che da sempre ha sostenuto presso la Pediatria dell'Istituto le attività di supporto psicologico ai pazienti e alle loro famiglie.

Seminario a Milano (Aula Zonda del Policinico), 11 marzo 2014
Incontro organizzato dal gruppo studentesco L'Apprendista per confrontarsi sulla tematica del rapporto tra psiche e attività clinica dedicato ai futuri operatori della salute (ore 18.30).

Presentazione a Torino il 26 febbraio 2014
Alle ore 14.30 presso il Dipartimento di Psicologia- Sala Lauree Via Verdi 10, Torino
chair: Cesare Albasi (Università di Torino)
In occasione della presentazione del volume "La psicologica clinica in ospedale. Consulenza e modelli d'intervento" di Carlo Alfredo Clerici e Laura Veneroni, Il Mulino, Bologna 2014, interverranno al simposio:
- Carlo Alfredo Clerici (Università di Milano): La psicologia clinica in ospedale: modelli, setting, obiettivi
- Riccardo Torta (Università di Torino): Psicologia clinica e oncologia nella realtà torinese
- Paola Cuniberti (ASL Asti): La psicologia clinica in ospedale: considerazioni teoriche e applicative
- Marina Bertolotti (Università di Torino): Esperienze in oncologia pediatrica
Segreteria organizzativa: cesare.albasi@unito.it

Com'è possibile aiutare psicologicamente i pazienti con malattie fisiche durante le cure ospedaliere? E questo lavoro funziona davvero ed è sostenibile nel servizio sanitario pubblico? Questi sono alcuni tra gli interrogativi a cui cerca di rispondere il volume.
Dedicato alla consulenza per la salute mentale in ospedale, offre gli strumenti per conoscere e comprendere la sofferenza che si accompagna alla malattia in un'ottica inedita, in quanto integrata fisiopatologica, psicopatologica, psicologica e relazionale.
L'attività di psicologia clinica in ospedale è analizzata come punto d'incrocio fra soggettività del paziente e dell'equipe, oggettività della malattia e aspetti economici e culturali delle istituzioni.
Il lettore è accompagnato lungo un itinerario che, in modo innovativo, muove dai dati storici sul complesso dialogo fra psicologia clinica e medicina, affronta questioni teoriche come l'integrazione di prospettive cliniche multidisciplinari, per trattare infine le tecniche di consultazione e supporto applicabili in ospedale, sempre alla luce di casi ed esperienze cliniche reali.
Il volume è uno strumento di formazione universitaria ma rappresenta anche una preziosa occasione di approfondimento e aggiornamento per tutti i professionisti della salute (psicologi e psicoterapeuti, medici e operatori sanitari attenti alla dimensione psicologica dei pazienti affetti da malattie organiche).
I proventi dei diritti d'autore saranno devoluti all'Associazione Bianca Garavaglia che opera per l'aiuto e il sostegno di iniziative nel campo dei tumori dell'età pediatrica.

"La psicologia clinica in ospedale. Consulenza e modelli di intervento"
Carlo Alfredo Clerici e Laura Veneroni. Il Mulino, Bologna 2014. Prezzo di copertina 20 euro.
E' disponibile in libreria o nei principali siti di vendita on-line
- Sito dell'editore: www.mulino.it
- Amazon: (link).
- Deastore: (link).

Siamo molto grati a chi potrà aiutarci facendo conoscere questo lavoro. Per contribuire alla diffusione è ad esempio possibile cliccare "mi piace" o condividere notizie e immagini della pagina dedicata su Facebook.

La psicologia clinica in ospedale. Consulenza e modelli d'intervento

Indice del volume:
- Prefazione

- Introduzione

- Capitolo I – Le prospettive teoriche degli interventi: quattro itinerari da far convergere
1.1 Un viaggio nel tempo
1.2 Primo itinerario. Medicina fra biologia e soggettività
1.3 Secondo itinerario. Prospettive esistenziali e spirituali
1.4 Terzo itinerario. Organizzazione e economia dei sistemi sanitari
1.5 Quarto itinerario. Psicologia e psichiatria in ospedale
1.6 Grandi ostacoli all’integrazione della psicologia clinica in ospedale

- Capitolo II – Le diagnosi
2.1 La confusione delle lingue e diverse prospettive di osservazione
2.2 Non tutto è come sembra; la diagnosi differenziale
2.3 Dal corpo alla mente: fattori psico-organici nelle malattie gravi
2.4 Le risposte psichiche quando il corpo si ammala
2.5 Attacco al pensiero: la malattia come trauma
2.6 Eredità vive: le prospettive psicodinamiche
2.7 Nomi comuni alle cose: le diagnosi per i clinici

- Capitolo III – I metodi dell'intervento interdisciplinare
3.1 Gestire la complessità. Teoria e pratica.
3.2 Che lavoro fa? Il ruolo dello specialista della salute mentale in ospedale
3.3 Teorie per l’organizzazione: consulenza o collegamento?
3.4 Piccoli ostacoli all’integrazione nell’équipe multidisciplinare
3.5 Quando fa male. Le controindicazioni all'intervento
3.6 L’invio allo specialista della salute mentale
3.7 Visite e pareri; organizzare la consultazione
3.8 Come si fa; la metodologia dell’intervento psicologico clinico
3.9 Pillole e parole; il supporto psicofarmacologico
3.10 Il supporto alle risorse familiari
3.11 Un sostegno alla rete; l’intervento sociale
3.12 Modi di dire e modi di fare; le tecniche di psicoterapia
3.13 L’intervento in età evolutiva
3.14 Ma allora funziona? La ricerca e gli studi sull’efficacia

- Capitolo IV – Tecniche d’intervento specifiche
4.1 Aspetti tattici
4.2 Accogliere, accompagnare, comunicare e costruire una relazione
4.3 Mosse d’apertura; il primo incontro con il paziente
4.4 Buone cose in generale: i fattori aspecifici
4.5 Comunicare la diagnosi
4.6 Andare avanti; dopo il primo colloquio
4.7 Il corpo che cambia e che soffre
4.8 Tristezza e angoscia o sintomi ansiosi e depressivi
4.9 Compliance e rifiuto dei trattamenti
4.10 Gli interventi chirurgici
4.11 Il suicidio
4.12 La malattia in fase terminale e la morte
4.13 Guarigione e cronicità

- Capitolo V – Cosa resta da fare
5.1 La formazione
5.2 Le sfide per il futuro
- Bibliografia

----------------------------------------------------------------------------------

MATERIALI AGGIUNTIVI AL VOLUME

INTERVISTA A MARCELLO CESA BIANCHI
Di Carlo Alfredo Clerici e Laura Veneroni, nel febbraio 2008.

INTERVISTA A MARCELLO CESA BIANCHI
A cura di Lorenzo Bignamini. Ottobre 1999.

Incontro il Prof. Marcello Cesa Bianchi nel suo ufficio nell'Istituto di Psicologia dell'Università degli Studi di Milano, Facoltà di Medicina e Chirurgia. Il nuovo Istituto risente della situazione di emarginazione, siamo nella periferia est di Milano, dove la Psicologia milanese è stata relegata dalle istituzioni Universitarie. I ricordi corrono alla sede di via Francesco Sforza, a due passi dalla Statale e a quattro dal Duomo: il tempo passa ed ora Milano ha la Facoltà alla Bicocca e alla Cattolica, mentre la Specialità è rimasta qui, troppo vicino al cimitero di Lambrate e all'area chiaccherata dei Berlusconi, Milano 2: insomma siamo passati dalla civitas di S. Ambrogio alla metropoli della nuova borghesia. Incontrare il Professore è per me sempre un tuffo nella storia di questa città e della Psicologia italiana: la sua famiglia "i Cesa Bianchi"; Padre Gemelli; il "grande vecchio" della psicoanalisi, Cesare Musatti da Venezia direttore dell'Istituto di Francesco Sforza fino agli anni '70; il Papa Montini e il Cardinal Martini. Il Professore non sembra cambiato in questi ultimi vent'anni: mi riceve alla solita ora, le 7.30 del mattino, lui che da S.Ambrogio spesso veniva a piedi ai giardini della Guastalla ora è costretto all'uso dell'automobile per giungere in questo prefabbricato del Comune. In questi anni i nostri incontri si sono fatti più frequenti: con un gruppo di medici specialisti in Psicologia Clinica abbiamo deciso di prendere in mano la situazione visto che i passaggi istituzionali per il riconoscimento della nostra specializzazione erano ostici, lenti e talvolta contrastati. Così ci siamo riuniti in Società ed abbiamo iniziato un dialogo con le istituzioni e abbiamo preteso di portare avanti la nostra identità culturale e la sopravvivenza professionale. Questo percorso l'abbiamo svolto con un indispensabile interlocutore: il Professore.
-Lei ha lavorato con padre Gemelli: i ricordi che ha dell’uomo e del lavoro con lui.
-Io sono entrato nel laboratorio di Psicologia dell’Università Cattolica nel 1949, l’anno della mia laurea in medicina presso l’Università Statale di Milano, introdotto a Gemelli da Pio Redaelli che era stato mio maestro di Anatomia Patolologica. Ci sarà poi una certa successione anche dal punto di vista scientifico per quanto riguarda questo passaggio perché Redaelli mi ha iniziato allo studio del cervello senile, ed in seguito con Gemelli, essendo ormai avviato in questa ricerca, ho continuato per quarantacinque anni ad insegnare Psicologia dell’invecchiamento in questa sede.
Io stesso venivo da un coma cerebrale successivo a un incidente automobilistico, per cui qualcuno ha parlato della mia vocazione psicologica come il risultato di questo coma. Ho seguito Padre Gemelli scientificamente negli gli ultimi dieci anni della sua vita; quindi di Gemelli io conosco questi dieci anni, non conosco quelli precedenti, e posso dire che si tratta di una persona che non ha mai dimenticato la sua formazione medica che aveva conseguito all’Università di Pavia, e di tutta l’impostazione delle ricerche fatte da lui soprattutto in qualità della sua impostazione legata alle basi biologiche del comportamento e della personalità; per esempio le prime ricerche elettroencefalografiche in Italia con il Dott. Travattonni che allora era un Neurologo che lavorava presso il laboratorio di Psicologia, le ricerche sui fondamenti biologici del comportamento, costituiscono tutto un insieme di riferimenti in questo senso sostanziali.
Per quanto riguarda Gemelli posso dire che si è trattato di un maestro, nel vero senso della parola: io ero iscritto insieme ad altri due colleghi alla scuola di specializzazione di Psicologia, che era stata la prima scuola in Italia.
-In che anno siamo e dove era situata la specialità?
-Io sono entrato nel ’49 e la Specializzazione si chiamava "Specializzazione in Psicologia". Era una scuola a sé stante che era legata più alla facoltà di Lettere e Filosofia, la medicina non c’era alla Cattolica allora; quindi io ho proseguito per alcuni anni, fino al conseguimento della specializzazione in Psicologia e ho continuato a mantenere un rapporto con l’Istituto di Anatomia Patologica dell’Università. Dopo la specializzazione in Psicologia Gemelli mi ha indirizzato alla scuola di Specializzazione in Neuropsichiatria (allora erano unificate), presso l’Università di Pavia dove ho avuto come maestri: Berlucchi, Castaldi, Pinelli, Andreani, personaggi tutti che hanno lasciato un impronta nell'ambito della Neuropsichiatria di questi ultimi cinquant’anni. E poi successivamente ho avuto la possibilità di essere incaricato di costituire l’Istituto di Psicologia sperimentale del Comune di Milano, un Istituto che era stato diretto per molti anni da un Fisiologo Misselli e che poi in seguito anche alle vicende belliche era praticamente scomparso. Intorno al 1954 sono stato incaricato di ricostituire questo Istituto che si chiamava di Psicologia Sperimentale anche se la sua impostazione era soprattutto orientata verso le problematiche dei ragazzi in difficoltà, problematiche che la Psicologia considera nei riferimenti con l’educazione e con gli aspetti sociali. Il problema dell’handicap per esempio era particolarmente sentito, esisteva tutta una gamma di scuole speciali per bambini con problemi alla vista, dell’udito, del linguaggio, con problemi psichici e bambini epilettici. Ecco, questo Istituto ha ripreso una attività in questo senso, un’attività indirizzata soprattutto alla formazione minorile in collegamento con l’Università.
Io nel 1955 avevo l’incarico di riferimento di Psicologia presso la Facoltà di Medicina, incarico che fino a quell’anno era stato tenuto da Cesare Musatti, già ordinario di Psicologia presso la Facoltà di Lettere; poi qui dovettero contare i miei rapporti con padre Gemelli, più che le mie storie personali, i miei rapporti con il padre della Psicologia Universitaria che è morto poi nel 1959 sono consistiti in una collaborazione stretta dal punto di vista scientifico.
I temi di cui ci siamo occupati erano molti ma in genere principalmente: il tema della psicologia della percezione, tema sul quale esisteva allora una controversia molto affettuosa poiché i rapporti reciproci erano di grande stima fra Gemelli e Musatti, impostazioni differenti, personalistica quella di Gemelli e statistica quella di Musatti; la Psicologia dell’invecchiamento dove Gemelli mi invitava a occuparmi di un’area della Psicologia che era praticamente ignorata in Italia ma anche in altre parti del mondo e cominciava allora a diffondersi; la mia tesi di specializzazione in Psicologia ha riguardato una ricerca fatta al Pio Albergo Trivulzio (l'Istituto per anziani di Milano).
Queste sono state le basi dell’avvio della mia collaborazione con Gemelli che è stata sempre improntata a un rapporto di grande stima e grande fiducia reciproca, direi; Gemelli mi ha così considerato assieme a Leonardo Ancona che sarebbe poi diventato professore di Psicologia e poi di Psichiatria all’Università Cattolica di Roma, Gustavo Lo Iacono che sarebbe poi diventato professore di Psicologia – adesso purtroppo mancato da otto anni – all’Università di Napoli e altri colleghi, il gruppo di allievi che venivano tutti dalla Medicina e per i quali l’interesse di Gemelli era di indirizzarli verso una ricerca rigorosamente scientifica dal punto di vista sperimentale ma nel contempo verso un’apertura ai problemi della medicina, della scuola, del lavoro, cui Gemelli aveva contribuito notevolmente e della giustizia: quindi i problemi dell’applicazione della Psicologia.
Una Psicologia che Gemelli considerava come una scienza duplice, Biologico/Sociale, cioè una scienza fondata sulle strutture Biologiche del nostro organismo ma nel contempo aperta e influenzata da quelle che sono le problematiche sociali.
Gemelli è stato un maestro molto attento e molto critico, direi molto autocritico verso le posizioni di chi tendeva a usufruire della propria posizione, in questo caso cattolica, per poter ottenere dei vantaggi dal punto di vista della propria carriera; Gemelli era amico di Musatti che dal punto di vista culturale, politico e nell'impostazione di vita era esattamente il suo opposto; rispettava le persone che la pensavano diversamente da lui, e che seguivano altre strade, mentre invece assumeva posizioni estremamente critiche nei riguardi di coloro che appunto tendevano ad avere dei privilegi in funzione dell'appartenenza alla stessa posizione a cui Gemelli faceva riferimento.
Io ho un ricordo, veramente significativo di questo uomo che girava in carrozzella, perché aveva subito degli incidenti automobilistici. Questo frate in carrozzella che si dimostrava aperto a tutti i problemi attuali della società italiana, e del resto aveva già anticipatamente affrontato, essendo uno dei 2 Psicologi, insieme a Ponzo a Roma, che aveva conservato, un piccolo gruppo di Psicologia durante il ventennio fascista e che in seguito ha convogliato e fatto ripartire l'interesse per la Psicologia e che ha rappresentato veramente uno dei punti direi sostanziali, per l'avvio di una Psicologia in Italia che finalmente riprendeva i contatti sul piano Internazionale, che dava inizio ad un percorso formativo.
La scuola di formazione in Psicologia, come ho detto, è stata quella della Cattolica, poi doveva seguire dopo qualche anno quella che io insieme a Cesare Musatti abbiamo organizzato presso la Università degli Studi di Milano e che costituiva la struttura formativa per gli Psicologi d'allora
- Come si chiamava?
-Specializzazione in Psicologia con i vari indirizzi, di cui uno era l'indirizzo medico,...
-Quali erano gli altri?
- ....l'indirizzo scolastico e un indirizzo sociale,....
-In che anno siamo?
-Siamo nell'anno 1956: questa specialità rappresentava nei primi anni l'unico strumento di formazione accademico per gli Psicologi, che allora venivano in parte dalla Medicina, in parte soprattutto dalla Facoltà di Lettere e Filosofia: ecco c'era questa doppia formazione.
Gemelli come accennavo, ha sempre privilegiato la formazione medica e d'altra parte ha insistito anche su un approfondimento delle competenze in campo neuro - psichiatrico perché riteneva che lo Psicologo, che non si muova esclusivamente nel laboratorio, ma che sia portato ad affrontare i problemi dell'uomo, debba avere la conoscenza di una problematica biologica e clinica molto ampia e molto articolata.
In questo senso il suo interesse verso la Psicologia Clinica è incominciato allora nel passaggio dal laboratorio alla applicazione medica delle conoscenze psicologiche.
-Cosa si intendeva con Psicologia Clinica allora?
- La Psicologia Clinica era un'espressione non ben definita, io mi ricordo molto vagamente quando è comparsa per la prima volta appunto nel Congresso organizzato da Gemelli, nel 1952, nel quale,....
-Come si chiamava questo Convegno?
-Convegno Internazionale di Psicologia Clinica, nel quale si confrontavano, direi anche le posizioni epistemologiche, nei riguardi della Psicologia Clinica; la stessa definizione di Psicologia Clinica si prestava a delle impostazioni diverse, era comunque una disciplina nella quale confluivano Psicologi, soprattutto Psicologi di formazione medica, Psicologici psicanalisti, Neurologi e soprattutto Neurologi e Psichiatri.
Il concetto non era chiaramente definito, o meglio era definito in termini molto diversi: da un lato si diceva che la Psicologia Clinica etimologicamente è una Psicologia al letto del malato, cioè è la Psicologia che si occupa dei problemi del malato, e praticamente è la Psicopatologia: e poi si configurava anche nel senso diagnostico. Dall'altra si insisteva, e questo che in avrebbero avuto un particolare sviluppo, nel senso di intendere che la Psicologia Clinica fosse la Psicologia che utilizza il metodo Clinico, o metodo dei casi, che si contrapponeva al metodo, chiamiamolo classico della Psicologia per tanti decenni, che era il metodo sperimentale, tanto che per alcuni, per un paio di decenni, sperimentalisti e clinici si contrapponevano in modo estremamente accanito, con tutta una serie di accuse reciproche di non semplicità, in un' illusionismo di distacco degli elementi della realtà, che poi si sarebbero stemperati, nel momento in cui si incominciavano ad avere degli Psicologici che lavoravano nelle cliniche universitarie e nei servizi ospedalieri.
Gli sperimentalisti, ritenevano che soltanto il metodo sperimentale, poteva verificare le ipotesi in modo regolarmente scientifico, in riferimento a quella che era la scientificità, delle scienze biologiche e naturalistiche; i clinici, i quali ritenevano, soprattutto quelli di formazione dinamica psicanalitica che oggetto di studio della Psicologia Clinica fosse tale da non consentire, se non attraverso una snaturamento dell'oggetto stesso e di essere sottoposto ad un'impostazione così piuttosto elementare, così artificiale, essendo svolto in laboratorio, come la Psicologia Sperimentale esigeva.
Come dico, anni di polemiche che poi si stavano filtrando e risolvendo, quando alcuni Clinici, tanto italiani, tanto a livello anglosassone si resero conto dell'opportunità di verificare e quantificare le proprie conclusioni, cioè l'ipotesi, che le conclusioni dovevano essere altamente verificate, prima di essere considerate delle teorie convalidate.
E d'altra parte, la quantificazione e la verifica erano due punti critici per chi studiava la Psicologia Clinica e inizialmente, d'altra parte, gli Psicologi sperimentalisti si rendevano conto che alcune delle ipotesi derivate dal rapporto clinico fra lo psicologo, lo psicologo clinico e il paziente, potevano veramente prospettare delle linee innovative, all'interno di quello che la Psicologia Sperimentale avrebbe potuto meritarsi: cioè determinare così una specie di interdipendenza o complementarietà fra l'impostazione sperimentale e l'impostazione clinica, in fondo riportando quello che già in medicina da molti anni si realizzava, anche se in medicina la sperimentazione allora era quasi esclusivamente sugli animali e non c'era una sperimentazione sull'uomo, mentre la clinica evidentemente deriva dall'uomo.
E' interessante, dal punto di vista storico, considerare quali siano stati i fattori che hanno portato alla nascita di una Psicologia Clinica, o ancora meglio ad una accettazione all'interno della Psicologia accademica.
Si può dire che la Psicologia per alcuni decenni, all'inizio della sua storia scientifica, che viene collocata nel 1878, con l'istituzione a Lipsia del primo Laboratorio di Psicologia Sperimentale, quello di Wund, era stata una Scienza che studiava dei fenomeni elementari, dei segmenti di comportamento, aveva un'impostazione essenzialmente elementaristica e studiava i processi, non studiava l'uomo; studiava le legge della percezione, della memoria, dell'emotività, ma non studiava l'uomo in quanto tale; utilizzava l'uomo solo come fonte d'informazione per definire le leggi che riguardavano i processi, era cioè, centrato, orientato sui processi, non sull'individuo.
L'evoluzione della Psicologia che non ha mai dimenticato, naturalmente l'importanza dello studio sui processi, verso lo studio dell'uomo, è venuto dal mio modo di vedere, per una serie di fattori che in parte sono intrinseci, e in parte sono legati invece a condizioni esterne a quella che era allora la Psicologia accademica. Fattori intriseci sono quelli della Psicologia che si rendeva sempre più conto che il considerare l'uomo soltanto come fonte d'informazione, finiva col portare a delle conclusioni molte volte discutibili, proprio perché la distribuzione dei risultati, di fronte a una stimolazione sperimentale, che si poteva avere, e non poteva essere semplicemente attribuita al fatto che determinati individui presentavano delle caratteristiche anomale, rispetto a quelle che dovevano essere la media della popolazione in quanto tale.
Gli esperimenti che si facevano, potevano riguardare anche pochi soggetti, e quando invece hanno cominciato ad allargarsi, ci si è resi conto che l'equazione personale, tra i fattori personali, influiva in modo determinante sul risultato stesso e quindi non si poteva considerare anche la funzione del processo prescindendo dal fatto che questo processo si realizzava in individui, ciascuno dei quali rappresentava una caratteristica irripetibile all'interno della situazione. Quindi una attenzione sempre maggiore all'uomo non solo come fonte d'informazioni, ma come il prodotto di influenze esterne ed interne. Questo approccio ha facilitato l'avvio verso la Psicologia Clinica. Altri fattori fondamentali sono prima di tutto l'influenza della clinica medica: direi che la medicina, da questo punto di vista, ha prospettato alla Psicologia la necessità di affrontare i problemi dell'uomo e non soltanto quello dei processi: ciò ha dimostrato come il problema dell'uomo si pone come una necessità, anche da un punto di vista critico e sociale, per poter risolvere determinate situazioni che si vengono a determinare e prospettare.
La Psicologia Clinica ha indicato poi come il metodo clinico possa costituire un elemento di grandissima portata, per poter arrivare a conclusioni anche di carattere generale sui processi, e d'altra parte, come l'uomo costituisce un riferimento irripetibile di quella che è la situazione alla quale la Psicologia e la Medicina potevano derivare; la Medicina ha per così dire influenzato la Psicologia, portandola da uno studio dei processi a uno studio dell'uomo e ha guidato uno sviluppo della Psicologia verso l'impostazione cosiddetta personalistica e verso l'affermazione del concetto di personalità, come individualità psico-sociale, sia pure espressa inizialmente, partendo da teorie molto diversificate tra di loro e che troveranno in Europa, e anche in Gemelli in particolare, un sostenitore particolarmente significativo.
Ci si rende conto che la distanza, la si raggiunge quando finisce la legge della perfezione, come legge di organizzazione percettiva a livello cerebrale. Ma la Psicologia ha ragione soltanto in parte quando si dimentica di colui che percepisce, e del fatto che colui che percepisce può influenzare il risultato della percezione stessa. La Psicologia si orienta verso l'affermazione appunto di una linea, direi personalistica, prima di riconoscere l'importanza dell'organismo come ricettore di stimoli ed elaboratore di sforzi, e poi inserisce questo concetto di organismo nella personalità e riconosce la dimensione biologica, psicologica e sociale date da influenze che l'uomo subisce all'interno della situazione concreta nella quale si colloca.
È la medicina che in quegli anni '50 al '70 offre o stimola la Psicologia a muoversi verso lo studio dell'uomo: negli anni invece più recenti è la Psicologia che tende a richiamare la medicina, sempre più super-specializzata, a ricordarsi che lo studio di qualunque parte, di qualunque settore, deve ricondurre al fatto che le parti appartengono a un corpo che appartiene a una persona. E' la Psicologia che oggi in fondo richiama la medicina, così necessariamente parcellaristica, per questa visione estrema allo sviluppo scientifico, a ricordarsi il problema dell'uomo malato, ma anche dell'uomo medico, dell'interazione fra uomini malati.
C'è stato invece uno scambio dal punto di vista dell'evoluzione dove la Psicologia è partita da un esame elementaristico, per arrivare a uno studio della personalità e della persona umana, la medicina è partita dallo studio dell'uomo, il medico tradizionale, per arrivare a specializzarsi in una maniera sempre più settoriale, rischiando, come diciamo oggi, di dimenticare l'uomo.
In questo senso, per altro, a parte questa determinante della medicina, altre influenze vengono da parte dell'ambiente sociale, dal mondo del lavoro, della scuola, in cui si chiede alla Psicologia e poi alla stessa medicina, di aiutare i tecnici dei vari settori ad affrontare i problemi connessi a quello che è stato chiamato il fattore umano, nel lavoro, nella scuola, nella Medicina; cioè ci si rende conto inizialmente del lavoro che le tecnologie più avanzate e il perfezionismo della funzione tecnologica, non riescono ad ottenere dal punto di vista della produttività dei risultati che ci si aspettava, proprio perché al centro, o com'è il riferimento irrinunciabile nelle condizioni della Psicologia, cioè l'uomo con le sue caratteristiche personali, con i suoi fattori consapevoli e inconsapevoli, con le influenze che riceve, che si usano nella sua storia, la sua interazione, con la macchina, l'ambiente di lavoro, l'ambiente educativo e anche per quanto riguarda l'organizzazione sanitaria.
Ci si rende cioè conto che la Psicologia, e la società spingono in questo senso a dare una risposta a certi problemi, nel lavoro, nella medicina, nella scuola, nella giustizia: la psicologia deve dare cioè l'indicazione circa il funzionamento di quel particolare uomo, non semplicemente nel processo percettivo che lo caratterizza, ma nel comprendere il significato della persona in quanto tale, ecco da allora direi che nasce l'era della Psicologia Clinica....".
- Mi sembra di capire che questo percorso richieda una complessità
oggi molto impegnativa da sostenere: il suo discorso valorizza il ruolo mediatore della psicologia clinica tra medicina e psicologia. Anzi mi sembra che per lei Psicologia Clinica sia una specie di equivalente di uomo.
-Anche se appunto questo concetto di Psicologia Clinica si prospettava come esclusivamente riservato all'ambito medico, veniva anche riferito alla possibilità di utilizzare determinati strumenti diversi da quelli della sperimentazione per approfondire la conoscenza dell'uomo, anche dell'uomo sano, quindi l'invito al Clinico, non riguarda soltanto il malato. Ecco il Crinex a cui ci si riferiva al letto del malato, ma riguarda un'impostazione che tende a considerare la complessità di fattori che intervengo nel funzionamento dell'uomo, e la complessità dei fattori che intervengono nell'iterazione, per esempio fra medico e paziente, o fra psicologo e paziente, fra individuo e il gruppo di appartenenza.
Il problema della comunicazione della relazione in medicina che oggi si pone in modo determinante, è espressione di una evoluzione che è partita dagli anni '50, in cui la Psicologia Clinica ha cominciato ad affermarsi in modo quasi integrativo, almeno anche in Italia, naturalmente, importante è stata l'influenza della Psicologia del Profondo, quella della Psicanalisi in particolare, che ha contribuito a superare due limiti della Psicologia, che precedentemente ricordavamo. Uno quello di considerare l'attività psichica puramente cosciente, cioè quella di non considerare quelli che sono gli aspetti non consapevoli del nostro comportamento e della nostra persona, che la Psicanalisi in particolare evidenzia.
L'altra è quella di arrivare a considerare che la distinzione fra uomo sano e uomo malato, non è una distinzione qualitativa, anche dal punto di vista sanitario, ma è una distinzione quantitativa tanto che lo studio del malato può consentirci di cogliere come ipertrofizzato, e come attraverso la gigantografia delle immagini rispetto ad un funzionamento che troviamo anche nell'uomo sano; quindi questa separazione della tradizione nosografica psichiatrica di tipo organicista delle varie categorie dei malati suddivisi rigidamente uno dall'altro e del sano che invece si colloca in una categoria totalmente seperata: l'uomo malato e l'uomo sano come totalmente distanti l'uno dall'altro. Il concetto di schizofrenia tanto per dirne una, si dimostrava estremamente limitato, importante ma soltanto indicativo, di fronte alla situazione che si pone nella realtà del singolo uomo: l' etichetta data sulla base di una certa patologia, direi, rischia di essere fuorviante, quando ci porta a considerare che quest'uomo classificato come schizofrenico, è identico ad un altro uomo che è nella stessa categoria.
Quando poi ci si rende conto che le situazioni, fatte nella complessità del concetto di schizofrenia e magari attraverso divisioni che all'interno di questo concetto ci portano nella situazione che si può presentare l'individuo assolutamente diverso, c'è la tendenza, questo è interessante, a classificare un individuo anche per dire handicappato, in funzione di ciò che manca, che è deficitario e per cui si dice i ciechi, i sordi, e non in funzione delle caratteristiche positive; ciò porta ad un certo punto a considerare questo che solitamente è determinante, per esempio tutti i ciechi come persone che sono uguali fra loro, devono fare tutti i telefonisti, perché tutti i ciechi devono fare i telefonisti, ecco, ignorando che uno è colto e l'altro no, uno è intelligente e l'altro meno, che uno ha una certa mobilità e uno un'altra.
In un certo senso la Psicologia Clinica nel suo avvio , in certi momenti non direi confuso ma certamente molto articolato, ha portato, aD individualizzare il problema dell'approfondimento dell'uomo sano e dell'uomo malato e ha superato certe tipologie categoriali che rischiavano sotto un’apparente chiarezza di creare degli stereotipi, di fronte a una situazione in cui poco si propone.
-Va bene Professore: senta come si è arrivati nel 1989, ad istituire le scuole di specializzazione; quale è stato l'iter normativo?
- Dunque l'iter che si è venuto realizzando, dev'essere collocato in una serie di prospettive, in parte nazionali ed in parte internazionali. In parte nazionali perché in Psicologia, la Psicologia che appunto inizialmente negli anni '50 rientrava a livello formativo soltanto nella scuola di specializzazione, la prima quella della Cattolica, la seconda quella di Milano, poi quando arrivano anche le altre città italiane fino a che ad un certo punto si istituirono i Corsi di Laurea in Psicologia.
I Corsi di Laurea in Psicologia che poi si sarebbero trasformati in Facoltà di Psicologia, consideravano naturalmente la necessità anche dal punto di vista formativo che la specializzazione clinica non potesse crescere nella formazione primaria dello Psicologo, ma dovesse essere veramente una specializzazione direi in senso medico, cioè dovesse comportare una separazione di base dal corso di laurea; quindi si è prospettato la necessità che le specializzazioni assumessero veramente una caratterizzazione molto precisa di formazione post-laurea, di persone che avessero già acquisito una competenza dal punto di vista culturale e anche dal punto di vista formativo nella psicologia e nella medicina perché, ecco per quanto riguarda la specializzazione di Psicologia Clinica è sorta come espressione di questa evoluzione nazionale. C'è anche un altro aspetto che dev'essere considerato sul piano internazionale, come appunto la necessità di considerare che una specializzazione medica, accanto a quelle di carattere sociale e quelle di carattere educativo, oltre poi ad una specializzazione che riguardava la prosecuzione, diciamo accademica, cioè la specializzazione nell'ambito della ricerca.
La specializzazione clinica ci ha costretti a considerare la Psicologia Clinica come collegata alla medicina, storicamente e culturalmente e dall'altro naturalmente prospettando una nuova Psicologia che si apriva anche per gli altri problemi aprendo la scuola di specializzazione di Psicologia Clinica, ai medici e agli psicologi.
-Mi scusi non ho capito il punto precedente: lei ha detto che ci sono scuole di specialità in Psicologia che erano solo ed esclusivamente per psicologi…
- Sono 4 le specializzazioni: tre aperte solo ai laureati in psicologia, mentre quella Clinica è aperta anche ai medici ed è interessante vedere come le prime 10 scuole di Specializzazione di Psicologia Clinica che si sono aperte in Italia, sono state avviate dalla facoltà di medicina, prima fra tutte ancora una volta quella di Milano, che trasformava la preesistente scuola di specializzazione in Psicologia a vari indirizzi, fra cui l'indirizzo medico, riservato ai laureati in medicina. La situazione è cambiata nel momento in cui vi fu la necessità di adeguarsi alla normativa Europea e si poneva il livello di specializzazione diciamo nell'area sanitaria.
La necessità è stata di rispettare certe normative dal punto di vista della formazione, e che queste normative consentissero la possibilità per uno specializzato in Italia di operare a livello di tutti i Paesi della Comunità e viceversa. Ecco quindi in questo senso l'organizzazione delle scuole di specialità così come attualmente appare è stato il risultato di un evoluzione nazionale, perché la Psicologia in Italia era stata notevolmente ritardata nella sua evoluzione, nella funzione soprattutto del break-out del ventennio fascista, e quindi le ripresa è stata lenta e faticosa, così come abbiamo detto, rispetto a quella di altri Paesi.
Anche se, questo è un aspetto storicamente interessante, lei sa che pochi giorni fa è comparso sulla Gazzetta Ufficiale l'inserimento della scuola di specializzazione di Psicologia Clinica, insieme ad altre 2, a Biologia e Patologia, fra le scuole di interesse del Servizio Sanitario Nazionale.
Per alcuni anni dopo l'istituzione della scuola di specializzazione in Psicologia Clinica, ci si è preoccupati di riconoscere che la scuola potesse avere una approvazione dell'Unione Europea, della CEE allora com'era, questo perché, questa approvazione avrebbe consentito già dall'inizio di avere delle borse di studio da parte del Ministero della Sanità, borse che si potevano avere in due vie: la seconda si è aperta dopo la prima. La prima strada era quella di essere riconosciuti in altri due Paesi della CEE, come corrispondente, l'altra quella di essere di interesse, come è avvenuto in questo caso, dal Servizio Sanitario Nazionale.
Per quanto riguarda la prima soluzione noi ci siamo trovati di fronte ad una difficoltà insormontabile, perché la normativa a livello di scuola di specializzazione negli altri Paesi, tranne l'Austria che si avvicinava alla nostra, era tale da consentire il parallelismo fra la nostra scuola di specializzazione e quella di altri Paesi, proprio perché la formazione di base degli Psicologi e il modo in cui i medici arrivavano alle scuole di specializzazione, era molto diversa rispetto da quella Italiana, quindi si è creata questa situazione di empasse, cioè legata all'impossibilità che la scuola potesse avere questo riconoscimento dal punto di vista della CEE.
Questo è la dimostrazione che la situazione italiana rispetto a quella degli altri Paesi, poteva impedire di raggiungere immediatamente dall'origine formale quel parallelismo che invece si è creato con altre scuole di specialità.
- Il problema attuale della Psicologia Clinica in Italia sembra essere quello degli sbocchi professionali: lei sa che la nostra società, fin dalla sua nascita nel 1997 ha perseguito l'obiettivo dell'equipollenza alla Psichiatria per i medici; alla fine si è ottenuta l'affinità a termine fino alla fine dell'anno nonostante che con l'introduzione delle borse di studio per i soli medici questi ultimi si diplomeranno in un numero di circa 20 all'anno. Attualmente poi si sta discutendo in CSS la proposta dell'Ordine degli Psicologi sulle tipologie delle Unità Operative di Psicologia e Psicoterapia che in realtà si vanno a sovrapporre circa le tipologie funzionali; questo significherà che le Unità Operative di Psicoterapia saranno l'unico sbocco per i medici, sbocco virtuale in quanto le funzioni psicoterapeutiche se le terranno le Unità Operative di Psicologia, Psichiatria e Neuropsichiatria Infantile. La nostra proposta iniziale era quella di attivare Unità Operative di Psicologia Clinica e Psicoterapia aperte sia a psicologi che a medici, proposta che il Prof. Tansella e Prof. Rubini hanno affossato in CSS. Lei pensa che questa proposta sia possibile e ha delle ragioni anche operative per il futuro.
-Il problema è certamente molto delicato e credo sia stato più complicato da certi atteggiamenti, per me ingiustificati che l'ordine degli Psicologi ha assunto nei riguardi del problema della scuola di specializzazione in Psicologia Clinica, pretendendo di riaffermare che soltanto la Psicologia possa arrivare alla formazione, e creando così una serie di ostacoli che poco per volta si sono realizzati.
La situazione di un conflitto fra l'Ordine degli Psicologi e l'Ordine dei medici rischierebbe veramente di creare una situazione che finirebbe per ripercuotersi negativamente anche su queste possibilità concrete di soluzione. Certe prese di posizione configurano nel senso corporativo certe azioni che possono essere giustificate nei fini di questa posizione ma che non tengono conto della situazione che noi abbiamo cercato di riassumere in questa intervista. Ora il problema è quello di considerare che i medici rivendicano certi aspetti che sono peculiari della facoltà di medicina ma non possono rivendicare la totalità della Psicologia Clinica; gli Psicologi a loro volta possono rivendicare una serie di apporti che la Psicologia dà, ma non possono escludere che ci sia una sorta di competenza dal punto di vista medico specifico: quando, appunto, si parla di certi aspetti diagnostici o dell’uso dei farmaci soprattutto.
Quindi il problema prospettatosi di trovare due figure in un certo senso di Psicologo può rappresentare una soluzione forse all’impossibilità di trovare un' accordo, ma culturalmente sarebbe una sconfitta ad un modo di vedere perché si giungerebbe ad una separazione con un mondo di ricercare una integrazione.
A me sembra che, appunto, che certe soluzioni potrebbero essere anche delle soluzioni obbligate, ma veramente rischierebbero di creare una specie di accanimento terapeutico reciproco tra i medici e gli psicologi indirizzati verso l’evoluzione della disciplina e della possibilità della sua comprensione anche da parte del pubblico e della cultura e ciò rischierebbe di essere controproducente. A mio modo di vedere è più importante trovare delle soluzioni che, come dico, rispettino quello che c’è da rispettare ma allo stesso tempo accettino quello che è il concetto di un’integrazione che per me è veramente fondamentale.

Guide video semplici e chiare per farsi un'idea su temi di psicologia clinica e medicina.
Testi e dialoghi di Carlo Alfredo Clerici e Laura Veneroni. Fotografia e riprese di Alessandro Trapuzzano.

- Cosa è la psicoterapia (numero 9)

- Le fobie: paure irragionevoli o esagerate (numero 8)

- La depressione (numero 7)

- La sindrome da colon irritabile (numero 6)

Cosa fare per la sindrome da colon irritabile from Carlo Clerici on Vimeo.

- I tic nervosi (numero 5)

I tic nervosi nei bambini from Carlo Clerici on Vimeo.

Scarica anche il testo informativo per psicologi, medici, genitori e insegnanti. Di Laura Veneroni.
scarica il documento

- Attacchi di panico e disturbo da attacchi di panico (numero 4)

- Diagnosi differenziale tra disturbi psichici e disturbi organici (numero 3)

- Quando il gioco è una malattia (numero 2)

- Cos'è la sindome premestruale e cosa si può fare per stare meglio (numero 1)

- Videoguide di psicologia clinica e medicina (numero zero)

La sezione Discussioni seminariali contiene aggiornamenti sui temi di studio sia il dibattito, nei periodi stabiliti, su argomenti di clinica e ricerca.

Si segnala per discussione su altre tematiche il link a FB: http://www.facebook.com/carloalfredo.clerici

In questa sezione informazioni sui principali congressi previsti nell'area della psicologia generale e clinica. Gli aggiornamenti sono realizzati con l'aiuto di Concetta Feo.

Torino, 27 gennaio 2009
Presso il Dipartimento di Psicologia della Facoltà di Psicologia dell'Università degli Studi di Torino si è tenuto il primo workshop del gruppo di lavoro su PDM e malattia organica. Nella discussione è stato discussa e sperimentata l'applicazione del sistema di valutazione QFM (basato sul questionario QFM-27 di Cesare Albasi [ http://www.pdm-qfm.com/ ]) con pazienti affetti da patologie organiche e in particolare con cefalea.
Le attività di studio proseguiranno durante i seminari settimanali a Torino e Milano e il prossimo workshop si terrà a Torino nel mese di marzo 2009.

Droghe in guerra di A. Bianchi, C.A. Clerici, S. Poli, Mursia 1997.

Al pari delle armi e delle tattiche di combattimento, anche l'uso di sostanze psicoattive è uno dei mezzi per piegare il nemico in guerra. L'uso di sostanze stupefacenti è servito e serve tuttora in campo bellico sia per aiutare i propri soldati a combattere, alterando o mitigando le sensazioni o la coscienza, sia contro l'avversario per ottenere come risultato il crollo fisico e psicologico...

Gli autori approfondiscono anche il tema della coercizione psicologica dei combattenti, giungendo alla conclusione che, tanto più sarà ingiustificata una guerra, tanto più sarà necessario intervenire più sui propri militari, che sul nemico. Non manca l'analisi di casi specifici, dalla guerra di trincea al Vietnam e l'intera opera getta una luce nuova sul lato più oscuro delle guerre.
Droghe in guerra di A. Bianchi, C.A. Clerici, S. Poli, Mursia 1997.
http://www.deastore.com/libro/droghe-in-guerra-uso-bellico-antonio-bianc...