Benvenuti!

Nel sito troverete aggiornamenti sulle attività cliniche e di ricerca che ho in corso, l'elenco delle mie pubblicazioni, oltre a materiali, testi e video, sui principali argomenti di cui mi occupo.
Buona visita!
Carlo Alfredo Clerici

Un successo enorme!

La canzone realizzata dai nostri ragazzi all'Istituto dei Tumori di Milano è stata veramente un successo incredibile. E' davvero bellissima e alla data della sera di Natale aveva raggiunto 3 milioni e 200mila visualizzazioni su Youtube!!!

La canzone di Natale è parte di un progetto scientifico e clinico sulla cura degli adolescenti (per info vedi http://www.progettosiamo.it ).

Mariano Tomatis parla delle mie ricerche su psicologia e illusionismo

E' un vero onore avere una pagina dedicata alle mie ricerche nel blog di Mariano Tomatis, studioso di storia della magia di fama internazionale, scrittore e molte altro cose ancora...
http://www.marianotomatis.it/blog.php?post=blog%2F20161220

Una nuova pubblicazione

E' stato pubblicato questo lavoro sugli aspetti psicologici della magia:
Clerici CA, Casey L, Albasi C. Scienza della magia; una revisione della letteratura sull'antico dialogo e le nuove sinergie fra illusionismo e psicologia. Psichiatria e Psicoterapia. 2016;35,3,69-101.

Chi è interessato può scaricare gratuitamente l'articolo a questo link grazie alla cortesia dell'Editore Fioriti.
http://www.fioriti.it/riviste/pdf/1/01PPClericietal032016.pdf

Un grazie enorme al professor Casare Albasi dell'Università di Torino per l'aiuto.

Bartolomeo Viganego, in arte Nelson Le Follet

Era un mio antenato, detto Enrico o Enrichetto (San Fruttuoso, 14 maggio 1869 – Chiavari, 20 settembre 1943), illusionista, trasformista e acrobata italiano nel periodo della Belle Epoque.
Sto da tempo lavorando, con Stefania Acerra, alla sua bibliografia, ormai molto avanzata e ricca di dati storici.
Da oggi è disponibile su Youtube anche un documentario realizzato da Alessandro Trapuzzano

In breve qualche notizia su di lui.

Neuroscienze tra magia e illusione

Sul numero 3/2016 di "Psichiatra e psicoterapia" sarà pubblicato un lavoro di Carlo Alfredo Clerici, Luca Casey e Cesare Albasi su questo tema che avrà presto altri sviluppi. Teniamoci in contatto!
Per maggiori info sull'argomento clicca il link http://www.carloclerici.com/psicologia-dellillusionismo

Sul Corriere della Sera

Interpellato per la rubrica Il Podio del Corriere della Sera. Segnalo tre perle: Linee di Fausto Melotti, recentemente ristampato, un libro magico di Mariano Tomatis e un saggio storico della Babini.

I miei genitori si dividono. E io? Separarsi e divorziare tutelando se stessi e i figli.

Presto in libreria il volume "I miei genitori si dividono. E io? Separarsi e divorziare tutelando se stessi e i figli" di Armando Cecatiello e Carlo Alfredo Clerici. Edizioni Red!

Illusionismo e psicologia

Occuparsi di tecnica e storia dell'illusionismo è un modo curioso e avvincente per studiare la psicologia cognitiva e la psicologia della percezione.

Agostino Gemelli e gli studi sul coraggio nella Prima Guerra Mondiale

"La paura non è una malattia" dice il medico incaricato di certificare l'idoneità degli aviatori italiani durante la prima guerra mondiale, e la frase suona come un'anticipazione lapidaria del ben noto comma 22 "Would be crazy to fly more missions and sane if he didn't, but if he was sane he'd have to fly them. If he flew them he was crazy and didn't have to; but if he didn't, he was sane and had to". A parlare in questo modo è Agostino Gemelli, padre francescano, medico, e fondatore della prima Università Cattolica italiana (Raponi 2000). Gemelli era stato chiamato nel 1917 a dirigere il Gabinetto per le ricerche psicofisiche sull'Aviazione dove si svolgevano le visite di controllo ai piloti, compito che risulta fosse svolto con grande severità (Gemelli 1917). La rivista Journal of Medical Biography ha pubblicato l'articolo di Carlo Patriarca e Carlo Alfredo Clerici "Agostino Gemelli and the scientific study of courage in the First World War" dedicato agli studi di Gemelli sul coraggio e i traumi bellici culminati con la pubblicazione del volume "Il nostro Soldato" nel 1917.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26968510